Cronaca

Elezioni Barletta, Mennea: “Al ballottaggio per una scelta di civiltà politica”


Di:

Il consigliere regionale Ruggero Mennea (statoquotidiano)

Bari – “IL Partito Democratico, pur nelle avversità del tempo duro che viviamo, rappresenta una grande forza politica del nostro paese e della nostra Bisceglie, che radica la sua natura e la sua essenza nella scelta dell’incontro fecondo di storie, culture, sensibilità, valori, diversi e complementari, che convivono e resistono nella nostra Carta Costituzionale nei principi di libertà, uguaglianza, democrazia, giustizia sociale, solidarietà. Restiamo onorati dell’impegno di rappresentarli ogni giorno innanzitutto nelle istituzioni democratiche, dal Parlamento al più piccolo dei Comuni, le quali devono essere rispettate con l’impegno pubblico a condurle verso il bene della comunità, cui devono sempre tendere. E’ con questo metro che bisogna dunque misurarsi ogni qualvolta si deve valutare il concorso all’interruzione di una consigliatura comunale e regionale o di una legislatura parlamentare ed è lo stesso il criterio che deve assumere chiunque voglia dare il proprio contributo alla gestione della cosa pubblica con l’impegno diretto o anche come semplice elettore”.

“A Bisceglie il centro sinistra ha concorso alla caduta della precedente amministrazione guidata dal sindaco Spina forse senza valutare appieno le ragioni della frattura insorta in quella che era stata la maggioranza di centro destra ed i motivi che avevano indotto il sindaco ad effettuare una scelta politica diversa, contrassegnata dall’adesione ad un popolarismo moderato e riformista di stampo europeo ed al suo pieno distacco durante la recente campagna elettorale di febbraio dai populismi e dalle demagogie profferti a piene mani da Berlusconi e dai suoi epigoni locali”.

“La divisione che ha poi caratterizzato il centro sinistro biscegliese gli ha impedito di proporre alla città un progetto vincente e ne ha purtroppo comportato l’esclusione dal turno di ballottaggio in cui i cittadini, tutti i cittadini, sono chiamati a scegliere chi dovrà guidare la città nei prossimi cinque anni.
A chi ha compiti di dirigenza e di impegno politico, compete ora valutare le scelte da fare, sapendo che le stesse saranno valutate e ponderate anche dai propri elettori”.

“Riteniamo dunque che il Partito Democratico, nelle sue determinazioni non possa che rifarsi a quei criteri di civiltà politica che abbiamo sopra richiamato e ad una realistica valutazione di maggiore prossimità ideale e programmatica, senza disperdersi in una acritica astensione o in un banale “rompete le righe” in cui ciascuno tratta con chi gli pare. Scelta essenziale ancora di più per un partito come il nostro che pone la governabilità ed il rispetto delle istituzioni alla base del proprio agire. E’ per questo che in un ballottaggio in cui si scontrano, con toni che non condividiamo, il candidato espressione di Destra – quella dello “scempio istituzionale”, che in città si è trasformato in scadimento del confronto politico, con una escalation di inciviltà e di frattura sociale mai registrata prima in campagna elettorale – ed il Sindaco uscente, espressione di un centro democratico e riformista, il Partito Democratico guarda con interesse a quest’ultimo”.

“Al coraggio di affrancarsi da quelle forze politiche vilipendono le istituzioni, di cui va dato atto al candidato Francesco Spina, lo stesso affianchi ora l’impegno pubblico della volontà di agire una nuova stagione di dialogo e di confronto programmatico e costruttivo con il Partito democratico sulle questioni che sono state poste al centro della nostra campagna elettorale (lavoro, ambiente, sviluppo e mobilità sostenibile, qualità della vita, tutela delle numerose e gravi forme di impoverimento)”.

“Ciascun cittadino eserciti, senza esitazione alcuna, il proprio diritto-dovere di voto e di scelta democratica anche al secondo turno, ripristinando urgentemente una guida politica della città che sia in grado di rispondere con adeguatezza morale e capacità amministrativa alle gravi sfide del nostro tempo. Siamo certi che il partito Democratico non farà mancare il contributo responsabile di proposte costruttive per la città, attraverso atti concreti dei nostri consiglieri comunali da confrontare continuamente con l’operato della futura amministrazione. Dal canto nostro garantiamo la fermezza della critica politica ogni qual volta non vedremo sovraordinato e perseguito l’interesse collettivo dei biscegliesi tutti”.

Redazione Stato

Elezioni Barletta, Mennea: “Al ballottaggio per una scelta di civiltà politica” ultima modifica: 2013-06-04T19:10:00+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Barlettano Piemontese

    Sig. Mennea..i suoi articoli che nel Pd vi erano faccendieri mestieranti sono arrivati sino qui al confine della vall’Aosta..oggi li assolve..mi chiedo cosa le ha fatto cambiare idea? Ma non sono gli stessi che han fatto cadere la giunta Maffei?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This