Manfredonia

Il Parco del Gargano compie 18 anni, festa con 600 ragazzi alle Tremiti


Di:

Pecorella consegna premio RE MANFREDI al cantore Piccininno (statoquotidiano)

Monte Sant’Angelo – Il Parco Nazionale del Gargano diventa ‘maggiorenne’. Mercoledì 5 giugno l’Ente Parco (istituito con D.P.R. del 5 giugno 1995) compie 18 anni e festeggerà, come da intenzioni del Presidente Avv. Stefano Pecorella, questo importante traguardo alle Isole Tremiti con i ‘grandi’ di domani, ovvero i 250 scolari vincitori di ‘ParcoGiochi’ (il primo progetto di educazione ambientale che ha coinvolto diversi istituti scolastici dell’area protetta garganica). Ad accogliere i nostri bambini ci saranno i 400 studenti della Bimed (Biennale delle Arti e delle Scienze del Mediterraneo, presieduta da Andrea Iovino, aggiudicataria quest’anno della ‘Medaglia del Presidente della Repubblica’) che, con la manifestazione ‘W I BAMBINI’ organizzata con il Parco del Gargano, concluderà, per il 4° anno consecutivo alle Diomedee, il proprio percorso annuale imperniato sulla scrittura creativa con temi ambiente e legalità. Dunque, dal 4 al 7 giugno il Gargano diventa laboratorio e forum nazionale su tematiche centrali nell’attualità e nella quotidianità.
“18 anni dell’Ente Parco Nazionale del Gargano, e si vedono – dichiara il Presidente Pecorella-. Sono stati anni investiti nella tutela e conservazione della biodiversità dell’area, nella semina di azioni positive finalizzate a migliorare la qualità della vita di tutti i residenti e non solo. Abbiamo maturato una decennale esperienza sul campo della conciliazione dei rapporti tra i millenari processi di antropizzazione e le ragioni di salvaguardia ambientale. Ci siamo lanciati in progetti appassionati di medio e lungo periodo nazionali ed europei, i cui risultati positivi, lenti ma duraturi, non sono certo valutabili con logiche e tempi mediatici o di effimera convenienza – aggiunge il Presidente-. Tante volte abbiamo gioito per la ribalta internazionale che meritatamente ha avuto il nostro immenso patrimonio naturalistico, storico, archeologico, religioso ed umano, così come ci siamo stretti nel dolore collettivo per tragici eventi che hanno ferito profondamente la nostra terra e le nostre coscienze. Oggi, nel 2013 sentiamo la responsabilità di non poter rinviare oltre l’approvazione di un nuovo sistema di regole condivise che, pur se da tutti auspicate, incomprensibilmente, vengono sempre rinviate e determinano l’effetto di impedire uno sviluppo sostenibile proiettato nel tempo”.

Il Presidente Pecorella è categorico ed annuncia un’importante novità. “Cogliamo, allora, tutti assieme l’opportunità di realizzare una pianificazione istituzionale verticale e rendere concreti gli interessi collettivi di cui si permea il livello sociale ed economico territoriale ed orizzontale. In quest’ottica – evidenzia-, il Parco Nazionale del Gargano, nel giorno dell’anniversario della sua istituzione, il 5 giugno, indice ‘La giornata della Biodiversità’, allo scopo di creare un appuntamento annuale di riflessione sull’immenso patrimonio naturalistico del Gargano e sulle forme più adeguate per la sua tutela e la sua valorizzazione. Mille di questi giorni, Parco!”.
Come detto, saranno i bambini vincitori del Progetto Parcogiochi 2013 gli ospiti d’onore del diciottesimo compleanno del Parco Nazionale. Si è concluso, infatti, con un ottimo risultato, sia in termini di partecipazione che di qualità dei lavori presentati, il concorso di “Parcogiochi” il primo progetto di Educazione Ambientale del Parco Nazionale del Gargano rivolto agli studenti della scuola primaria, dell’anno scolastico 2012/2013. Le attività hanno impegnato più di 1500 bambini, che sotto la guida di 60 insegnanti, hanno prodotto meravigliosi elaborati, produzioni di video, disegni, modellini, rilievi, poesie, storie che parlano dello scrigno di tesori Parco Nazionale del Gargano e della Riserva Marina delle Isole Tremiti.

250 bambini vincitori del viaggio/premio alle Isole Tremiti, festeggeranno alle Diomedee il diciottesimo compleanno del Parco Nazionale del Gargano. I piccoli esploratori appartengono agli Istituti comprensivi “Perotto – Orsini” e “Giordani De Sanctis” di Manfredonia, alla Scuola Elementare Parificata S. Francesco di Paola di Manfredonia, all’Istituto Comprensivo “Centonza” di Lesina, all’Istituto Comprensivo “Dante – Galiani” di San Giovanni Rotondo ed alla Scuola Primaria “San Domenico Savio” di San Marco in Lamis. I lavori hanno rappresentato una emozionante sintesi delle attività di “Parcogiochi”, che quest’anno, ha accompagnato i bambini a scoprire il patrimonio naturalistico e storico del Gargano e delle Isole Tremiti, uno dei Parchi più belli dell’Italia, caratterizzato da una elevata biodiversità. Il percorso di educazione ambientale ha rappresentato una esperienza ricca di stimoli e di suggestioni per indagare l’area protetta e il rapporto tra uomo e ambiente. I giovani esploratori, in classe sotto la guida degli esperti del parco, attraverso i laboratori e, infine, con uscite sul campo nei Centri Visita del Parco, a Lesina, San Marco, Monte Sant’Angelo e presso l’Oasi del Lago Salso, hanno scoperto il Parco con le sue bellezze naturalistiche, i suoi organismi vegetali e animali, li suoi patrimoni architettonici in un cammino condiviso di educazione all’ambiente marino e allo sviluppo sostenibile.

Con loro alle Tremiti, per il quarto anno consecutivo, ci saranno i docenti e gli alunni della Bimed, un’associazione di enti Locali no profit che opera da oltre un decennio nel Mezzogiorno con l’obiettivo di rendere cultura e educational strumenti funzionali allo sviluppo e alla qualificazione sociale del Sud del paese e del’Italia nel suo insieme. Gli ambiti su cui maggiormente è attiva l’opera dell’associazione sono: la legalità, la tutela dell’ambiente, l’innovazione tecnologica, l’ottimizzazione dell’offerta formativa, l’inclusione sociale, l’interazione delle nuove generazioni con la cultura e l’arte. Bimed opera in rete con circa 100 comuni e istituzioni e con oltre 600 scuole italiane con format di diversa natura volti a ottimizzare la relazione tra saperi e nuove generazioni. Sarà l’ incantevole scenario delle Diomedee , nei giorni 4/5/6/ e 7 Giugno, nell’ambito delle attività di Staffetta di Scrittura Creativa, farà da cornice alla tanto attesa FINALISSIMA ITALIAN TOUR W I BAMBINI 2013.

La manifestazione, che si terrà presso Piazza del Belvedere, è giunta ormai alla dodicesima edizione e coinvolgerà quest’anno circa 400 unità tra alunni di scuole primarie e secondarie di I grado e docenti, tutti accomunati da spirito ludico ricreativo, ma con finalità didattico -pedagogiche. Le numerose delegazioni provenienti da Pertosa, Polla, Pisciotta, Baiano, Aversa, Lancusi, S. Maria di Castellabate, San Gregorio Magno, Caggiano, Palomonte, Acate, Boscoreale, Roma, Salerno, pronte a sfidarsi in giochi a squadra, coloreranno di luci, musica e divertimento le Isole Tremiti, che da sempre rappresentano una delle location più amate da grandi e piccini. Anche questo è un regalo del Parco del Gargano al meraviglioso teatro naturale che è l’area marina protetta delle diomedee.

La quattro giorni sarà però anche dedicata ad iniziative di confronto e culturali grazie alla presenza di alcuni importanti e noti scrittori, redattori degli incipit della Staffetta di Scrittura Creativa e della Legalità di quest’anno, Andrea Valente, Elena Bompani, Pino Pace, Annamaria Piccione che daranno vita ad attività laboratoriali entusiasmanti e ricche di opportunità per conquistare nuove visioni e ampliare l’orizzonte del pensiero, dei desideri, dei sogni.

“Nel magico scenario delle Tremiti – dichiara Iovino– grazie alla collaborazione con il Presidente Pecorella ed il Parco Nazionale del Gargano, la famiglia e la scuola potranno vivere il Villaggio della natura e della cultura in una dimensione di sogno che determina crescita comune. I nostri bambini crescono stando insieme a noi, dando loro il nostro esempio, facendogli vivere le emozioni con noi, apprendendo mano nella mano, immaginando un cammino comune tale da esaltare il ruolo della scuola per il futuro del nostro Paese basato sulla insostituibilità della famiglia intesa come cardine per il divenire. Una visita di istruzione formativa è qualcosa di più che una vacanza. E’ la possibilità di vivere giorni intensi e pieni di allegria in una nuova dimensione di apprendimento che coinvolge adulti e bambini – conclude-. Il Gruppo di animazione di Bimed, un Village attrezzato per eventi, location per laboratori e attività dislocati in ogni struttura alberghiera, visite guidate al territorio e ‘I dialoghi con le Onde’ una suggestione- sorpresa che coinvolgerà tutti i partecipanti che vorranno vivere con noi alle Tremiti”.

Redazione Stato@riproduzioneriservata

Il Parco del Gargano compie 18 anni, festa con 600 ragazzi alle Tremiti ultima modifica: 2013-06-04T09:26:07+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • NONmiBASTAilSUVescoCOLpullman


  • Antonello Scarlatella

    Cristo si fermo’ ad Eboli,(Cristo si e’ fermato ad Eboli) secondo il romanzo di Carlo Levi.
    Nel romanzo autobiografico lo scrittore voleva evidenziare che dopo Eboli,giunto ad Aliano in Lucania trovo solo poverta’ e disperazione.
    Oggi scriverebbe Carlo Levi:
    “IL PARCO NAZIONALE DEL GARGANO SI E’FERMATO A FUSILLI”.

    Cordialmente vi saluto Antonello Scarlatella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This