CronacaFoggia

Usura a imprenditore, fino a tentato suicidio, 4 arresti a Foggia (Ft)


Di:

Polizia, arresti (statoquotidiano, archivio)

Foggia – DALLE prime ore della mattinata, la Squadra Mobile della Questura di Foggia, il GICO di Bari della Guardia di Finanza e la Sezione di P.G. – Aliquota Polizia di Stato della Procura della Repubblica di Foggia, hanno eseguito 4 provvedimenti restrittivi in carcere, emessi dal Tribunale di Bari su richiesta dei Sost. Proc. antimafia Giuseppe Gatti e della dr.ssa Alessandra Fini della Procura di Foggia, per i reati di estorsione, tentata estorsione, usura ed altro, con l’aggravante della modalità mafiosa.

Gli indagati sono  CARELLA Luigi, alias “a ‘uastarell”, cl. 1961, CARELLAMichele, alias “lilino recch long”, cl. 1942, ANTONIELLOCesare, alias “cesarone”, cl. 1960, CASSITTIMassimiliano, cl. 1975.

Con l’accusa di usura, ed estorsione tre dei quattro indagati, già in precedenza agli arresti domiciliari, sono stati associati alla Casa Circondariale di Foggia, ad eccezione del Carella Michele per limiti di età.

 

 

 

 

 

 

Presente in sede di conferenza stampa il sostituto commissario Antonio Giannella, responsabile della sezione di Pg presso la Procura della Repubblica di Foggia, Alfredo Fabbrocini, dirigente della Mobile di Foggia, il dott. Giuseppe Gatti, sostituto procuratore Antimafia, il dottor Pasquale Grado, procuratore aggiunto della Repubblica di Bari; la dr.ssa Alessandra Fini, sostituto procuratore della Repubblica di Foggia, il tenente Colonnello William Vinci, comandante Gico della Guaerdia di Finanza di Bari, il tenente colonello Gianluca Angelini, comandante I^ sezione C.O. nucleo PT GICO Bari.

L’operazione è stata denominata “Settimo papiro”, trattandosi della settima operazione di Pg in 18 mesi riguardante i reati di usura ed estorsioni; papiro da “papiello”, taccuino sul quale gli indagati annotavano somme estorte agli imprenditori.

La vittima del ‘giro’ sarebbe stata perseguitata per anni, spingendosi sino all’estremo tentativo di suicidio; nel tentativo di ricevere le somme base dell’estorsione un uomo sarebbe stato addirittura portato in zone di campagne con colpi di pistola sparati per spaventare e costringerlo a pagare.
Redazione Stato@riproduzioneriservata

 

 

Usura a imprenditore, fino a tentato suicidio, 4 arresti a Foggia (Ft) ultima modifica: 2013-06-04T10:31:51+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This