"Sulla compravendita della famosa casa, avevo di fronte un uomo disperato"

Esami Pescara, Riccardi si difende dalle accuse. A fine settembre la sentenza

«Quello che ho detto oggi», ha affermato l’imputato, «vi assicuro che è la verità»


Di:

PESCARA. Parla per circa un’ora cercando di difendersi dalle accuse di corruzione per i cosiddetti falsi esami all’università D’Annunzio di Pescara nella facoltà di Scienze manageriali.
L’ex sindaco di Manfredonia, Angelo Riccardi, che siede sul banco degli imputati insieme all’imprenditore pugliese Michele D’Alba e a Joelle Toutou, compagna del professore di Tecnica bancaria che per le stesse vicende ha già definito al sua posizione, ha ricostruito la vicenda processuale che lo riguarda davanti al collegio, rispondendo alle domande dell’accusa (il pm Tommolini).

Cosa accadde per quei tre esami finiti sotto inchiesta: inglese, matematica e psicologia del lavoro.

«Quello che ho detto oggi», ha affermato l’imputato, «vi assicuro che è la verità». Una dichiarazione necessaria per rispondere alle contestazioni mosse dalla pubblica accusa in relazione a quanto lui stesso dichiarò nel 2014 al gip.

FONTE www.ilcentro.it

Esami Pescara, Riccardi si difende dalle accuse. A fine settembre la sentenza ultima modifica: 2019-07-04T14:08:04+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • MANGIAFUOCO

    “Oggi ho detto la verita” il Verbo sceso in terra afferma la verità. La domanda da porsi è ” che significato ha, per Riccardi, la Parola verità, La politica ha le sue verità che non coincidono con le verità dei cittadini, anzi ne sono l’esatto contrario. Ora Riccardi ci dice la sua verità, ergo, prima ci ha detto solo fregnacce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This