Edizione n° 5343

BALLON D'ESSAI

CHEF // «Innamoratevi di questo mestiere», dalla Puglia l’appello ai giovani chef di tutt’Italia
20 Maggio 2024 - ore  15:19

CALEMBOUR

ESTATE // Trenitalia, al via il Frecciarossa notturno Milano-Lecce
20 Maggio 2024 - ore  15:26

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Chiusura Casa di riposo “A. Rizzi”, studenti lanciano raccolta fondi

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
4 Luglio 2023
Manfredonia // Scuola e Giovani //

MANFREDONIA (FOGGIA) – “Dopo la Lettera scritta alla città a fine maggio e dopo l’incontro, a inizi di giugno, i con gli esponenti politici locali e regionali e con il vescovo Padre Franco Moscone, non si ferma l’azione di sensibilizzazione da parte degli studenti del Liceo “Galilei-Moro” a favore della Casa di riposo “A. Rizzi” per evitarne la chiusura.

 

Infatti, nonostante la scuola sia terminata da alcune settimane, gli studenti del Liceo ora hanno creato un fondo e lanciano una campagna di raccolta fondi a favore degli anziani ospiti della Casa.

 

PASSATA PROTESTA ALL'ESTERNO DELLA CASA DI RIPOSO ANNA RIZZI, 2017
PASSATA PROTESTA ALL’ESTERNO DELLA CASA DI RIPOSO ANNA RIZZI, 2017

 

Per far conoscere le modalità di sostegno e per sensibilizzare l’intera città a tale iniziativa, alcuni studenti stazioneranno, con un gazebo, in Piazza del Popolo, nei giorni di giovedì 6 e venerdì 7 luglio, dalle ore 19.30 alle ore 21.30. Tutto questo grazie al prezioso aiuto e alla collaborazione della PASER di Manfredonia, che darà il proprio supporto logistico.

 

I ragazzi non prenderanno alcuna somma di denaro, ma si limiteranno e dare spiegazioni e a fornire il link del fondo sul quale tutti possono offrire il loro confronto, anche minimo.

 

CASA DI RIPOSO ANNA RIZZI MANFREDONIA
CASA DI RIPOSO ANNA RIZZI MANFREDONIA

Gli alunni fanno sapere che già molte associazioni hanno dato la loro disponibilità a collaborare, facendo un versamento sul fondo. Pertanto, diffidano da chiunque a nome loro potrebbe andare in giro a chiedere soldi. Inoltre, ad agosto stanno preparando un concerto di beneficenza per promuovere tale iniziativa. Invece, nelle prossime settimane gireranno per i negozi di Manfredonia, non per chiedere o prendere soldi, ma per sensibilizzare i commercianti e diffondere il link del fondo di solidarietà per la A. Rizzi sul quale poter elargire eventuali propri contributi.

Lo scopo non è tanto avere la pretesa di risolvere la difficile situazione finanziaria della Casa, ma con un gesto simbolico, tentare di ricompattare le coscienze di tutti i cittadini per una causa comune, e cioè la salvaguardia di un bene pubblico come la Casa “A. Rizzi”, patrimonio di tutta la città.

 

Gli studenti, guidati da alcuni docenti, chiedono a tutti i cittadini di Manfredonia di non girarsi dall’altra parte. Lo chiedono ai commercianti, ai professionisti, alle famiglie, alle associazioni. Un piccolo obolo fatto da ciascuno, se messo insieme a quello di tutti gli altri, può diventare una grande somma che può sostenere la Casa A. Rizzi in questa difficile fase di transizione, in attesa che i problemi strutturali vengano risolti da chi ne ha la giusta competenza.

 

Riportiamo qui di seguito il link del fondo sul quale è possibile fare versamenti a favore di tale benefica iniziativa.

https://www.gofundme.com/f/anna-rizzi-patrimonio-della-citta-aiutiamola?utm_source=customer&utm_medium=copy_link&utm_campaign=p_cf+share-flow-1

Grazie. E vi aspettiamo giovedì e venerdì prossimi in Piazza del Popolo”.

A cura di un gruppo di studenti del Liceo “Galilei-Moro” di Manfredonia.

4 commenti su "Chiusura Casa di riposo “A. Rizzi”, studenti lanciano raccolta fondi"

  1. Ma salvare cosa??? Se ho visto io con i miei occhi prestazioni erogate con poca professionalità, insulinoterapia somministrata senza un minimo di disinfezione. Ma di cosa parliamo??

  2. Angor’ p’ ‘sta stor’j’?
    L’edificio non è più agibile e gli anziani saranno presto trasferiti in altri istituti fuori Zambredonia. Ormai è tutto deciso già da tempo

  3. Lodevole iniziativa di studenti e gente sensibile ma viviamo in mondo cinico stiamo attraversando un tempo senza pietà scarsa sensibilità egoismo si pensa solo al dio denaro la politica corrotta se qualcuno ha deciso che il centro Anna Rizzi deve chiudere state tranquilli che chiuderà perché altri istituti ne devono beneficiare perché sono gestiti dagli amici degli amici .

Lascia un commento

Non ci resta tanto tempo. Il sogno non diventa realtà da solo: bisogna corrergli dietro. (Carlito’s Way)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.