Cronaca

Addio a Nicolini, dalla politica dell’effimero l’Estate romana


Di:

Renato Nicolini, ex assessore 70enne alla Cultura di Roma, noto quale “ideatore dell’Estate Romana” (fonte image: presstletter.com)

Roma – MORTO Renato Nicolini, ex assessore 70enne alla Cultura di Roma, noto quale “ideatore dell’Estate Romana”. Da tempo aveva manifestato problemi respiratori e soffriva di un’atroce malattia.

“Sono profondamente addolorato per la scomparsa dell’amico Renato Nicolini. Roma e il Paese perdono un indiscusso protagonista della vita culturale e politica e un grandissimo assessore alla Cultura che ha lasciato ad ognuno di noi una meravigliosa eredità. Ai familiari rivolgo sentite condoglianze e su loro desidero stiamo predisponendo in Campidoglio, presso la Sala della Protomoteca, la camera ardente a partire dalla ore 9 di lunedì”. Lo ha detto all’Ansa l’assessore capitolino alla Cultura, Dino Gasperini.


Profilo.
Renato Nicolini, nato a Roma il primo marzo 1942, è stato un architetto, politico e drammaturgo italiano, conosciuto anche all’estero; divenne noto in qualità di assessore alla Cultura del Comune di Roma nel periodo 1976 – 1985, nelle Amministrazioni di sinistra di Giulio Carlo Argan, Luigi Petroselli ed Ugo Vetere.

Si impegnò infatti in una politica culturale detta dell’effimero“, il cui prodotto più noto fu l'”Estate romana”, macchina politico-culturale che produsse polemiche, ma che “definì anche nuovi orizzonti relativamente alle potenzialità delle città”.

Nei primi giorni di gennaio 2010 ha pubblicamente sostenuto la necessità delle primarie per la scelta del candidato presidente del centro sinistra per la regione Lazio, dichiarando di voler partecipare alle stesse.

Redazione Stato

Addio a Nicolini, dalla politica dell’effimero l’Estate romana ultima modifica: 2012-08-04T11:12:15+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • Piero

    non un commento ma un ricordo di vita. Roma avvolta da una cappa di piombo, di cui sono stato, nel mio piccolo o grande, partecipe e responsabile con Renato, da creativo quale era, ha avuto inizio la rottura culturale di quel milieu che opprimeva tutto e tutti.
    grazie Renato


  • Redazione

    La ringraziamo per l’intervento; come già fatto, rinnoviamo le nostre condoglianze alla famiglia e amici dell’uomo Nicolini; Red.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This