ManfredoniaMonte S. Angelo
Organizzata ieri 3 Novembre 2015 dallo chef Gegè Mangano per i lavoratori della Sangalli Vetro, senza lavoro ormai da 11 mesi

Con tutta la rabbia, con tutto l’amore: un successo ‘Working class hero’ (FT-VD)

L’incasso di 10.000€, annunciato dal giornalista di Ballarò, se confermato rappresenterebbe un successo clamoroso


Di:

Manfredonia/Monte Sant’Angelo. Solidarietà, aggregazione, attivismo: sono questi i leitmotiv che hanno caratterizzato l’evento cittadino “Workingclasshero: con il lavoro si mangia”, organizzata ieri 3 Novembre 2015 dallo chef Gegè Mangano per i lavoratori della Sangalli Vetro, senza lavoro ormai da 11 mesi. L’evento, definito essenzialmente come una cena di solidarietà in cui i partecipanti, mediante il contributo di 5 euro, avevano diritto ad un antipasto e un primo realizzati dalla squadra di chef che Mangano è riuscito a tirare su per l’iniziativa, si è trasformato ben presto in una manifestazione simbolica. Il ricavato infatti, destinato per lo più alle famiglie dei lavoratori e al proseguimento della lotta, passa in secondo piano rispetto ai reali obiettivi della serata: alzare il dibattito dell’opinione pubblica sul caso Mf Vetro, astrarre la lotta sul piano nazionale affinchè i lavoratori possano da un lato ottenere gli ammortizzatori sociali che gli spettano di diritto, dall’altro di attirare potenziali clienti su un’azienda che, grazie alla costante protesta degli operai in questi mesi, è ormai al centro di un caso mediatico.

La suddetta impostazione della serata è stata ancor più evidenziata dalla presenza di un programma televisivo nazionale, Ballarò – in onda su Rai 3 – che ha effettuato un collegamento nel corso dell’iniziativa, da cui sono emersi una serie di spunti interessanti da parte del parlamentare PD Andrea Romano, presente in studio. L’ex deputato di Scelta Civica ha ricordato l’impegno trasversale del Partito Democratico sulla vicenda SanGalli per far si che si ottenga l’Amministrazione straordinaria da parte del tribunale, rinnovato l’impegno del Tavolo Ministeriale in corso di svolgimento ed annunciato l’interesse di alcuni potenziali acquirenti non intenzionati a “spacchettare l’azienda” ma a garantire uno sviluppo concreto ed unitario della Manfredonia Vetro; infine Romano conclude sottolineando quanto si siano ridotti al massimo i tempi per lo sblocco della cassa integrazione destinata agli ex-lavoratori, che dovrebbe partire tra pochi giorni. Folta anche la presenza della politica locale. Si intravedono, nella calca dei partecipanti (arrivati abbastanza numerosi) numerosi consiglieri comunali e il consigliere regionale di Forza Italia Giandiego Gatta. Inspiegabilmente non pervenuti i rappresentanti della maggioranza, la cui assenza mal si concilia con l’impegno assunto in questi mesi dal Pd locale e dallo stesso sindaco di Manfredonia sulla vertenza.

Escludendo piccoli e minuziosi dettagli – come l’eccessivo spostamento del baricentro della serata sul versante mediatico, ad esempio: è facilmente comprensibile l’attenzione verso una televisione nazionale, ma non doveva essere “l’attrazione” principale – “Workingclasshero: con il lavoro si mangia” è stata un’iniziativa piacevole e lodevole. La città di Manfredonia ha risposto meravigliosamente all’appello lanciato da Mangano e dagli operai (l’incasso di 10.000€, annunciato dal giornalista di Ballarò,se confermato rappresenterebbe un successo clamoroso). L’obiettivo mediatico è stato anch’esso raggiunto con successo, grazie alla presenza di Rai 3. Infine, anche la questione relativa a nuovi acquirenti, a detta delle parole di Romano, sembra aver fatto leggeri passi in avanti: l’auspicio è che, spente le telecamere, la vicenda Manfredonia Vetro non cada nuovamente nel dimenticatoio, con buona pace dell’investitore Sangalli e di tutto il suo entourage veneto. Con tutta la rabbia, invece, dei suoi ex operai e della nostra città.

(A cura di Mario Valente – mariovale92@gmail.com)

VIDEO

FOTOGALLERY ANTONIO TROIANO

(A cura di Mario Valente – mariovale92@gmail.com)

Redazione Stato Quotidiano.it – riproduzioneriservata

Con tutta la rabbia, con tutto l’amore: un successo ‘Working class hero’ (FT-VD) ultima modifica: 2015-11-04T11:18:18+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
17

Commenti


  • Pollice Sipontino

    Oltre al consigliere regionale Gatta, ho intravisto i consiglieri comunali e molti del direttivo di Forza Italia Manfredonia………………quando dici una opposizione PRESENTE ma che non sfrutta la ribalta. Discreta , solidale, prima il nostro territorio. Il focus e sui nostri lavoratori, che appartengono a tutti noi o dovrebbero


  • Operaio M.V.

    E’ opportuno ringraziare da parte dei lavoratori della M.V. tutti gli organizzatori dell’evento nonché i partecipanti. Un ringraziamento particolare mi preme farlo ai politici di FI, in primis Gatta, ed anche ai membri dell’ex Giunta di Iasio i quali, con estrema riservatezza, con chiaro intento a-speculativo, sono arrivati alla festa per non farci mancare il loro sostegno: mancato durante il loro mandato…
    Lo stesso ringraziamento non lo si può indirizzare ai politici di maggioranza regionali (PD), la cui assenza – e mancato sostegno – è stata notata dai più, suscitando non poche critiche.
    In questo quadro, da rilevare la “timidezza” dell’intervista rilasciata a Ballarò da Vittorio de Padova, il quale oltre a risparmiare dovute critiche alla classe dirigente del PD, ha fatto intravedere un atteggiamento, nei confronti degli stessi, corrivo e per niente risoluto. In pratica molti di noi ci saremmo aspettati una intervista “d’assalto” contro il Governo nazionale, regionale e locale; una presa di posizione netta! Senza peritanza! Più ardita!


  • Operaio M.V.

    errata corrige

    mancato durante il loro mandato… – MAI MANCATO DURANTE IL LORO MANDATO


  • matteo

    Mo i soldi x il pulman cacci i sold Vittorio! !!!!!!!!!!!!


  • Vigile

    Un forte grazie va anche ai ragazzi del satinato! Vi siete fatti riconoscere fino alla fine!!! Vergogna non era presente neanche uno!


  • operaio

    Ma secondo te dopo tutto quello che ci avete fatto dovevamo venire pure a darvi cinque euro….io al posto vostro sarei il primo a vergognarmi …..e nn mi sarei mai permesso con una tale faccia tosta a scrivere una cosa del genere. …


  • filippo

    Ahahhaha vi siete ricordati che esiste anche il satinato vergognati tu imbecille siamo falliti proprio grazie alle Vs. Idee


  • filippo

    Sempre vigile perché non ti firmi così parliamo di persona


  • Antonio

    Buonasera, io finora ho cercato di non commentare qui , a differenza di altri “colleghi” che davanti si comportano in modo , poi vengono qui e anonimamente sparano a zero su tutti . Visto che avete detto che del satinato non c’era nessuno, io personalmente, il giorno 1 novembre ho subito un lutto in famiglia, ho una madre in convalescenza. Secondo te avevo testa di stare la?Ora che ho dovuto sputtanare i cazzi miei in pubblico, siete contenti? Io parlo per me stesso non per tutti gli ex del satinato . E mi fermo qui perché non mi va di sparlare alle spalle come molti di voi.


  • satinato

    Dobbiamo chiedervi scusa per essere stati licenziati per primi quando dovevamo essere gli unici a lavorare! E nessuno dico nessuno ha speso una sola parola di solidarietà nei nostri confronti. C’è ancora tanta rabbia.


  • filippo

    Giusto antonio ognuno ha un motivo è non siete voi a giudicare o a sparare frecce contro chi c’era e chi non c’era ognuno prende la strada che vuole.
    Sinceramente la voglia non c’è più ne di combattere e ne tanto meno di crederci perciò io della mia vita faccio quello che voglio e non deve essere un certo alias vigile a parlare perché sicuramente è solo un vigliacco per dire ste cose e comunque se qualcuno vuole dire qualcosa può firmarsi così almeno sappiamo se vale la pena rispondere.


  • satinato

    Abbiamo sacrificato minimo un anno di i lavoro e il posto di lavoro per voi e ci critocate . Voi per il satinato avreste fatto una sola ora di sciopero se fosse toccato solo a noi? Penso di no, basti vedere i llavoratori ex Zadra e ho detto tutto.


  • op satinatore

    Avete il coraggio anche di criticarci..pretendere la presenza delle seconde lavorazioni….
    Dopo che ci avete levato il posto di lavoro…e fatto fallire le intere seconde lavorazioni…é una cosa assurda…lo so che non vi rendete piú conto…é proprio con la vostra orrenda e assurda mentalità…che avete distrutto tutto…
    E mi fermo qui….


  • libero per sempre sat2

    Ma guarda che ci vuole coraggio, forse a molti non è chiaro una cosa, che due reparti produttivi sono stati cancellati, FALLITI, ma qualcuno vi ha chiesto qualcosa?, noi siamo scesi in sciopero per appogiarvi, e no per perdere il posto di lavoro, o per far fallire due aziende….lo dico a TUTTI non può essere che un itero stabilimento, venga messo in mano a quantro impiegati e operai, che decidono le sorti di 240 dipedenti.. ma dico qualcuno si è reso conto??
    E ora vi permettete di criticate anche il PD, forse qualche politico si è reso conto troppo tardi di appogiare qualcosa di assurdo…. è ha ragiunto il lume della ragione…..


  • operaio Sangalli

    Non litigate, adesso andra’ a finire cosi’. Inizia la guerra dei poveri. Lo stabilimento di Porto Nogaro a differenza di quello che vi fanno credere e’ in piena produzione. Potrebbe Sangalli spostarvi qui.


  • Dino

    Esaltare Romano,dopo quello che ha detto a Ballarò. O non conosci o non vuoi vedere. Fiero di essere del Movimento 5 Stelle. Stasera ho sentito per il corso parlare bene solo di xx xxxxx? Indaga vedrai che forse capirai di chi mi riferisco.
    Forse in mezzo alle foto che non hai pubblicato (tutte le foto inviate dal nostro collaboratore presente sul posto sono state pubblicate, sono circa 150; vi chiediamo di non riportare il falso; se vi sono altre foto da pubblicare potete inviarle a questo indirizzo mail: segreteria@statoquotidiano.it, ndr) c’è qualcun’altro dell’opposizione sia locale che regionale.


  • filippo il bello

    @ operaio Sangalli forse non sai che san galli…. ha già chiesto a moti di questi operai di spostarsi allo stabilimento di udine.. ti parlo di circa un anno fa… subito dopo la chiusura….o meglio spegnimento del forno….devi sapere che non ha acettato quasi nessuno…..
    Quante cose che non sapete……….a voi le conclusioni……….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This