Foggia
Recente sentenza

Variante al PEEP, inamissibile ricorso Comune Foggia vs Madaga

"Il Consorzio Unitario Cooperativa Casa ha ottenuto il permesso di costruire una serie di villette a schiera nell’ambito di un’area inclusa nel PEEP del Comune di Foggia"


Di:

Foggia. CON recente provvedimento, la Sezione Quarta del Consiglio di Stato di Roma, definitivamente pronunciandosi, ha dichiarato inammissibile il ricorso proposto dal Comune di Foggia contro Madaga s.r.l., per la riforma della sentenza del T.A.R. Puglia – Bari, Sez. III, n. 00525/2012, resa tra le parti, concernente variante al permesso di costruire. In giudizio si erano costituite la Madaga s.r.l. e il Consorzio Unitario Coop. Casa. Relatore nell’udienza pubblica del giorno 13 ottobre 2015 il Cons. Alessandro Maggio.

FATTO e DIRITTO. ”Il Consorzio Unitario Cooperativa Casa ha ottenuto il permesso di costruire una serie di villette a schiera nell’ambito di un’area inclusa nel PEEP del Comune di Foggia. Prima di iniziare i lavori il detto Consorzio ha chiesto una variante al permesso di costruire e una modifica alla viabilità del PEEP relativa alla via M. Regina. Le domande sono state accolte con determinazione del Dirigente dell’Ufficio Speciale del Piano 19/8/2010 n. 713.

La Madaga s.r.l., assegnataria di due lotti confinanti con l’area interessata dal permesso di costruire rilasciato al Consorzio Unitario Cooperativa Casa, ha reputato tale determinazione e il sottostante verbale dell’Ufficio di Piano, datato 20/3/2010, illegittimi, per cui li ha impugnati davanti al T.A.R. Puglia – Bari. Con appositi motivi aggiunti la Madaga s.r.l. ha, poi, esteso l’impugnazione alla delibera della Giunta Municipale 9/5/2011 n. 54 e a quella del Consiglio Comunale 24/6/2011 n. 49, finalizzate ad introdurre una variante al PEEP, giudicata dalla ricorrente pregiudizievole per i propri interessi. La Sezione III del T.A.R. adito, con sentenza 8/5/2012 n. 525, ha accolto ricorso e motivi aggiunti, annullando, di conseguenza, gli atti con i medesimi gravati. Ritenendo la sentenza ingiusta il Comune di Foggia l’ha impugnata deducendo che il giudice di prime cure avrebbe errato nel ritenere la determinazione adottata dal Dirigente dell’Ufficio Speciale del Piano viziata da incompetenza e illustrando, inoltre, le ragioni che a suo dire militerebbero a favore della legittimità dei provvedimenti impugnati in primo grado. Si sono costituiti in giudizio la Madaga s.r.l. e il Consorzio Unitario Cooperativa Casa la prima per resistere all’appello, il secondo in funzione adesiva. La Madaga ha anche depositato memoria difensiva. Alla pubblica udienza del 13/10/2015, dove l’appellante è stata avvisata di un possibile profilo di inammissibilità dell’appello, connesso alla mancanza di specifiche censure avverso la sentenza impugnata, la causa è passata in decisione.

Il Collegio rileva, d’ufficio, l’inammissibilità dell’appello. Ai sensi dell’art. 101, comma 1, del c.p.a., nell’atto d’appello devono essere indicate “le specifiche censure contro i capi della sentenza gravata”. L’inosservanza di tale onere determina, per pacifica giurisprudenza, l’inammissibilità dell’impugnazione (cfr. da ultimo, Cons. Stato, Sez. III, 24/3/2015 n. 1575). Nel caso di specie, l’unica censura dedotta con l’appello, contro l’impugnata sentenza, si sostanzia nel motivo con cui si rimprovera, al giudice di prime cure, di aver erroneamente ravvisato, nella determinazione dirigenziale n. 713/2010, un inesistente vizio di incompetenza. Sennonché la censura è inammissibile, atteso che dalla lettura della impugnata decisione non emerge, in alcun modo, che il TAR barese abbia riscontrato un vizio di incompetenza. Per il resto l’appellante non ha prospettato, nei confronti della pronuncia di che trattasi, alcuna specifica doglianza. Da qui il rilevato ostacolo di rito ad una pronuncia sul merito”.

Variante al PEEP, inamissibile ricorso Comune Foggia vs Madaga ultima modifica: 2015-11-04T14:38:15+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This