Edizione n° 5402

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Rotice “Quasi 24 anni fa l’Amministrazione comunale diede l’ok all’Energas”

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
4 Novembre 2021
Ambiente // Manfredonia //
Manfredonia (Foggia), 04/11/2021  –  “25 febbraio 1998. Quasi 24 anni fa l’Amministrazione comunale di Manfredonia guidata da un candidato sindaco di questa tornata elettorale, attraverso un atto del Coordinatore dell’Area Tecnica, esprimeva parere favorevole all’istanza di autorizzazione di insediamento di un deposito costiero Gpl presso l’Insula DI\49 presentata dalla ISOSAR SRL (poi divenuta #ENERGAS) nell’ambito del Contratto d’Area.
Parlano le carte. Un investimento di quella portata economica e d’impatto territoriale non può essere arrivato ad una fase così avanzata senza il beneplacito della filiera politica locale-regionale-nazionale nelle stanze di qualche partito o ristorante della città, mentre nulla veniva fatto trapelare alla comunità, salvo poi sventolare ai quattro venti la bandiera del referendum (dai risultati finali eloquenti) giustamente chiesto dai sipontini.
Ed ora, c’è chi gioca a nascondino ed altri (candidati consiglieri comunali anche nella coalizione del sindaco del 1998) che provano strumentalmente ad addossare al sottoscritto la paternità del progetto ed addirittura la proprietà di quei suoli, di cui non è difficile risalire all’identità; io che, rilevando 5 anni fa il Manfredonia Calcio, ho rinunciato immediatamente ad una lauta sponsorizzazione di 150mila euro a stagione da parte di Energas.
Per la città oltre al danno, la beffa. Quella proposta d’insediamento, ricadendo in una zona SIC\ZPS, ha fatto scattare una procedura di infrazione comunitaria i cui vincoli, poi, sono stati apposti sulla fascia litoranea della Riviera Sud, precludendone l’adeguato sviluppo turistico. Energas non si realizzerà più perchè quel progetto utilizza una tecnologia ormai obsoleta rispetto alle odierne esigenze energetiche volte alle rinnovabili e all’innovazione.
A chi mi tira in ballo con la lettera del 2019 da Presidente di Confindustria Foggia, dico che è totalmente fuori strada e non contestualizza quel mio tentativo di evitare che Manfredonia, e noi abitanti, subissimo passivamente un’operazione decisa a tavolino senza alcuna valutazione costi\benefici. Era ed è evidente che quell’investimento era fuoriluogo in un territorio che ancora oggi, dopo 45 anni, paga sulla salute dei suoi cittadini e sulla qualtà della vita i disastri della chimica di Stato.
Manfredonia, e l’ho scritto nella proposta del mio programma di governo della città, ha bisogno di regole chiare per tutti per lo sviluppo di questa e delle generazioni future. Regole che stabiliscano le tipologie di investimento possibili ed in quali aree, così a nessuno verrà lontanamente in mente di propinare certe pericolose proposte avulse delle volontà e dall’identità del territorio. Come scritto nel programma di governo della città alla voce trasparenza ed efficienza amministrativa, i cittadini saranno sempre informati e coinvolti direttamente nelle scelte e nelle decisioni dell’Amministrazione comunale, la quale dovrà avviare le piú opportune interlocuzione con gli Enti e stakeholders di riferimento.
Siamo persone di parola, non di parole”.
Lo riporta il Candidato Sindaco Gianni Rotice.

10 commenti su "Rotice “Quasi 24 anni fa l’Amministrazione comunale diede l’ok all’Energas”"

  1. Si cerca sempre di gettare fango sugli avversari, quali sono i tuoi progetti? Se l’altro candidato a sindaco non è un buon candidato lo decideranno gli elettori, sicuramente come legale deve essere bravo, altrimenti il candidato Rotice deve spiegare perché era un suo legale.
    Perché non spiega alla collettività cosa è successo durante la sua presenza al Porto Turistico, molti cittadini compreso il sottoscritto non hanno capito. Perché la guerra con gli altri imprenditori? PERCHÉ IN CONFINDUSTRIA DOPO LA PRESIDENZA TRA GLI ISCRITTI(se non sbaglio)?

  2. Lorenzo, hai colpito in pieno. Alle tue domande io aggiungerei altre. Come mai per tutti questi anni è andato a braccetto con gli esponenti delle vecchie amministrazioni del comune? Ricordiamoci anche la partecipazione come socio nel Manfredonia Calcio all’epoca di Riccardi, con investimenti personali rilevanti e con certezza di alcun profitto. Perché un imprenditore di “successo” che ha come obiettivo gli utili lo fà? Gli piace rimetterci i soldi? Non credo. Per amore del calcio? Non credo neanche a questa ipotesi. In tutti questi anni non l’ho mai visto tra la gente comune, qualche volta sul litorale di Siponto mentre correva. Ora è dappertutto. Non si lascia nulla. Si corre il rischio di ritrovarselo anche nel bagno. Speriamo in un lunedì festoso. Gianni non per te, ma per noi. Se non esci al primo turno al ballottaggio indipendentemente dall’avversario sarai battuto.

  3. Il progetto della ISOSAR non è stato finanziato con il contratto d’area ma con la L. 488/92, ossia con bandi nazionali emanati dall’allora Ministero dell’industria.

  4. CONCITTADINI SIPONTINI, PENSATE A QUESTA CAMPAGNA ELETTORALE CHE FINALMENTE,SALVO PROBABILE BALLOTTAGGIO, VOLGE AL TERMINE E VI ACCORGERETE CHE LA SOLUZIONE A TUTTI I PROBLEMI DELLA NS. AMATA CITTA’ ESISTE. ECCO LA PROPOSTA: IN FUTURO SI DIMETTE SINDACO E GIUNTA CON CADENZA PIU’ O MENO ANNUALE COSI’ VOTIAMO ANNUALMENTE E, CON UNA CAMPAGNA ELETTORALE ALL’ANNO, TUTTI I NS PROBLEMI SARANNO CONOSCIUTI, ANALIZZATI E DIBATTUTTI A LIVELLO LOCALE, REGIONALE E NAZIONALE ; ANCHE QUELLI ANNOSI DI CUI NON SI E’ MAI DEGNATA DI PENSARE E AFFRONTARE NESSUNA ANIMA CREATA DI CONSIGLIERE, ASSESSORE O SINDACO CHE FOSSE.
    PERCHE’ VOLERE DI PIU’??? PENSATECI.

  5. Che schifo… mi fate schifo tutti sinistra e destra🤮

  6. Se c’è stato un errore che è costato soldi allo Stato perché nessuno ha denunciato il tutto alla Corte dei Conti? Terrificante la storia del terreno.. mah.. Hanno fatto spndere altri soldi pubblici x il referendum. Non andrò a votare e maciullero le schede della famiglia a costo di divorziare ma non andrò a votare e farò di tutto per non mandare la mia famiglia perché sono inorridito e schifato da tutto e da tutti.

  7. Magari sono gli stessi che hanno autorizzato la sepoltura di centinaia di metri di scogliera secolare posta al centro di Manfredonia.

Lascia un commento

“L'amore ha anche questo in comune con la poesia: che, quando ci si spiega, si è perduti.” MARIO ANDREA RIGONI

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.