Edizione n° 5312
/ Edizione n° 5312

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Ernesto Guevara, la formazione di un rivoluzionario a Foggia

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
4 Dicembre 2019
Foggia //

L’uomo, il Comandante, l’intellettuale. Questi i temi che saranno affrontati nell’ambito del convegno “Ernesto Che Guevara, la formazione di un rivoluzionario”, in programma venerdì 6 dicembre, alle ore 17.30, presso la Sala Consiliare di Palazzo Dogana, a Foggia.

 

L’iniziativa, nata con l’intento di liberare dagli stereotipi la figura di Ernesto Guevara – più noto come el Che – per farla conoscere in tutta la sua ricchezza e complessità, è organizzata dal Ce.S.eVo.Ca. (Centro Studi e Volontariato di Capitanata) e dal Polo Biblio-Museale di Foggia, insieme con ARCI Comitato provinciale Foggia e con il sostegno della Fondazione dei Monti Uniti di Foggia.

Dopo i saluti di Pasquale Marchese, presidente del Ce.S.eVo.Ca.; Aldo Ligustro, presidente della Fondazione dei Monti Uniti di Foggia; Nicola Gatta, presidente della Provincia di Foggia; Gabriella Berardi, direttore del Polo Biblio-Museale di Foggia e Domenico Rizzi, presidente ARCI Comitato provinciale Foggia, si entrerà nel vivo dell’appuntamento.

Interverranno il Presidente della Fondazione Mida (Musei Integrati dell’Ambiente) di Auletta (SA), Francescantonio D’Orilia; l’artista Ana Maria Erra de Guevara e la docente dell’Università de L’Avana Maria Victoria Guevara Erra, rispettivamente seconda moglie del padre e sorella di Ernesto Che Guevara; modera Filippo Santigliano, giornalista de la Gazzetta del Mezzogiorno.

A seguire, alle ore 19.15, sarà inaugurata – negli spazi della Galleria d’arte moderna e contemporanea di Piazza XX Settembre – la mostra “I viaggi e i libri di Ernesto”, ideata dal CelChe (Centro de Estudios Latinoamericano Ernesto Che Guevara), gentilmente concessa dalla Fondazione MIdA.

Sarà possibile visitare l’allestimento dal 6 dicembre 2019 al 7 gennaio 2020, dal lunedì al venerdì (ore 9.00-13.00) e nel fine settimana (ore 18.00 – 20.30), con esclusione dei giorni 7 e 8 dicembre – 4, 5 e 6 gennaio.

La mostra, con ingresso libero, è divisa in due parti: la prima sezione “Instancabile lettore” introduce al rapporto tra Ernesto ed i libri; la seconda sezione “I viaggi di Ernesto” racconta, attraverso fotografie ed estratti dai suoi diari, i viaggi in America Latina. I libri prima ed i viaggi poi sono state esperienze determinanti nella trasformazione di Ernesto nel rivoluzionario Che.

Lascia un commento

“I coraggiosi agiscono, i pavidi desistono.” Luigi Giuseppe Bruno D'Isa

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.