Manfredonia

Manfredonia, le reti gas del Gruppo Conscoop


Di:

gasmetanoManfredonia – Il Comune ha approvato di recente il progetto esecutivo, relativo al primo stralcio funzionale, in merito ai lavori di adeguamento della cabina principale di decompressione e misura e ampliamento rete di distribuzione gas metano nelle aree di espansione previste dal Prg (Piano regolatore Generale) del Comune,come di competenza della stessa amministrazione (tra cui i comparti CA1-CA2-CA4-CA5-CA9, già convenzionati con il Comune e per i quali sono stati già rilasciati alcuni permessi a costruire). I lavori sono stati affidati alla CONSCOOP filiale di Manfredonia (viale Miramare), gestore dell’impianto di distribuzione della rete cittadina del gas metano, dopo aver chiesto alla stessa ditta l’aggiornamento del progetto preliminare. Un progetto preliminare approvato lo scorso 15 ottobre del 2009, con delibera di Giunta comunale n.492. Pari ad oltre 2 milioni e 911mila euro (2.911.107) l’importo complessivo dei lavori. Per il primo stralcio funzionale la spesa è di 1 milione e 350.200 mila euro (per piano di sicurezza per le condotte stradali, spese tecniche di progettazione, indagini geologiche e 3mila euro per ‘imprevisti’) di cui 250mila a carico dell’Amministrazione Comunale, che ha contratto un mutuo con Cassa DD.PP. per il finanziamento, ed altri 1.100.200 euro a carico dei Consorzi già convenzionati.

 

LA CONSCOOP: il Consorzio Conscoop di Forlì (Via Galvani) è qualificato nella costruzione e gestione di grandi opere edili ed impiantistiche ed esercita l’attività di distribuzione del gas naturale. Il consorzio nasce con Dpr del 23 agosto del 1949. Inizialmente le cooperative fondatrici del consorzio furono 25, tutte con sede nella provincia di Forlì. Dall’anno 1979, il Consorzio ha esteso la sua attività sul territorio nazionale con l’adesione di nuove cooperative con sede in tutte le regioni italiane. Con il passare degli anni Conscoop ha consolidato la sua presenza nell’area romagnola e in Sicilia, Sardegna, Puglia, Abruzzo, Molise, Marche ed Umbria. Oggi fanno parte del Consorzio cooperative “dalle grandi imprese che operano su tutto il territorio nazionale ed anche all’estero” fino “alle piccole cooperative che lavorano solo a livello locale e che coprono diverse specializzazioni”. Ma la maggior parte hanno sede nella stessa località ed indirizzo. Questo il nome delle ditte relative al Gruppo: la Mediterranea Energia S.c. a.r.l., con sede alla via L.Galvani n.17/b a Forlì (come la Conscoop), la ‘Con Energia spa’ con sede sempre in Via L.Galvani, così come la Nugoro Gas scarl (con unità locale a Nuoro), la ‘Mediterranea scpa’ az. ordinarie, la Anapo Gas srl e la Base srl; la Isgas Energit Multiutilies scarl ha sede invece a in Località Pirri, in Via Italia n. 167, così come la Elmas Isgas srl e la Isgas Selargius s.r.l.; in Sicilia, a Modica (Ragusa), abbiamo la Delta Gas srl con sede in Contrada Dente Crocicchia, via Vanella 72 n. 5; a Teramo, Colleranesco, la Italiana Erogazione Servizi srl, nella zona industriale Giulianova; sempre a Colleranesco (Teramo), la Abruzzo Igiene Ambientale scarl, sede in Zona Industriale Giulianova; sempre a Forlì (Mc) la Certaldo Energia S.r.l., in Via G. Cardano. A Cesena la Foschi Engineering srl, con sede in via Serra; a Forlì anche ‘La Tilia srl’, in p.zza Falcone e Borsellino 6; la Alto Sangro Distribuzione Gas a.r.l con sede in Via Ponte Nuovo n. 36 a Castel Di Sangro (Aquila); la Sardinya Gas spa di Località Fenosu, Oristano (OR); la Campobello Irrigua scarl con sede in Via Provinciale Cotignola n.17 a Lugo (Ravenna); la Torricelli srl in Via Cardano, 13, Forlì; a Castel Di Sangro anche la Ecogas srl con sede in Via Ponte Nuovo, 36; così come la Seta srl; a Teramo, nel comune di Torricella Sicura, la Interlaga spa, ad Aielli (Aquila) la Marsia Distribuzione Gas srl, in via Vestina Sarentina; a Pescara la Pescara Distribuzione srl, in via Carducci 83.

 

I LAVORI eseguiti dalla Gruppo Conscoop di Forlì: il nuovo complesso ospedaliero di Forlì dal 1976 al 1987 per un totale di 15.403.325 di euro, con quota CONSCOOP pari a 4.263.775 milioni di euro; ma anche la riorganizzazione e completamento area ospedaliera di Dolo (VE), con inizio lavori nel 1995 per 8.344.870 milioni di euro; l’edificazione del complesso edilizio denominato ex Savoia Excelsior (Gecos Spa) ad inizio 1995 per 4.784.973 di importo di spesa; il nuovo blocco operatorio Ospedale Bufalini di Cesena (Usl). Periodo di esecuzione: inizio lavori 1996 – lavori in corso Importo dei lavori € 3.068.340. Il Caar di Rimini (centro agro – alimentare). Inizio lavori 1998 per 22.013.458 milioni di euro, con quota conscoop pari a 11.267.368 milioni di euro;

 

LA FILIALE DI MANFREDONIA: Le reti gestite attualmente dalla filiale Conscoop di Manfredonia, attraverso la cooperativa associata Gasman scpa, sono 6, per un totale di 93.109 abitanti, di cui 9 clienti di tipo industriale. Fra le reti, oltre quella del Comune di Manfredonia, Mattinata e Monte Sant’Angelo, Trinitapoli, Fasano (Brindisi) è compresa anche l’area industriale di Manfredonia/Monte Sant’Angelo e l’area industriale di Lucera. GLI IMPIANTI: uno come detto a Manfredonia, per alimentazione del Comune relativo; ma anche a Borgo Mezzanone; un impianto a servizio dell’Area Ind.le PIP/DI46/DI 4, impianti di Mattinata, Monte Sant’Angelo, zona Asi Ex Enichem- comune di Monte Sant’Angelo e Asi Lucera, oltre che Fasano.

 

TARIFFE di DISTRIBUZIONE IN VIGORE NELL’ANNO TERMICO 2007/08, approvate con delibera AEEG n. 293/07. Esempio: con un min di scaglione (in mc) pari a 998.072 e max (in mc) ad oltre (dunque superiore alla quantità indicata) la quota fissa annuale è pari a 30,000000, con quantità variabile, come delibera 170/04 (euro/Mj) pari a 0,000050 e finale a 0,058534 (Euro/mc) . Per il Pcs 39,91, M 1,03, con quantità variabile finale pari a 0,002346 (sempre rapportando la somma spesa in euro rispetto ai metri cubi).

 

Con un’altra delibera la giunta ha approvato il progetto definitivo per i lavori di ristrutturazione e manutenzione straordinaria della campana gasometrica presso il depuratore cittadino. L’incarico alla società E.Consult srl di Rimini di progettazione preliminare/definitiva/esecutiva relativa ai lavori di ristrutturazione e manutenzione straordinaria della campana gasometrica presso l’impianto di depurazione cittadino, per un importo complessivo di 178.500 euro; di cui somme a disposizioni dell’amministrazione: 16.500 euro di spese tecniche e rimborso spese viaggi, consulenza per ottenimento CPI per euro 8.600; imprevisti €. 6.000; la spesa di 178.500 euro sarà finanziata mediante mutuo da contrarre con la Cassa DD.PP., e che l’opera è inserita nel programma triennale delle opere pubbliche 2009/2011, e nell’elenco annuale 2009; di inoltrare istanza alla Cassa DD.PP., intesa ad ottenere il finanziamento occorrente per la realizzazione dell’opera di che trattasi, per l’importo indicato nel progetto definitivo; di dichiarare il presente provvedimento immediatamente eseguibile, come da apposita, separata e unanime votazione favorevole.

Manfredonia, le reti gas del Gruppo Conscoop ultima modifica: 2010-01-05T11:53:11+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This