Manfredonia

Intesa per nuova sede dei carabinieri di Manfredonia


Di:

Bozza-nuova sede carabinieri (ComuneMf)

Bozza-nuova sede carabinieri (ComuneMf)

Manfredonia – D’INTESA con la Prefettura di Foggia ed il Comando dell’Arma dei Carabinieri, il Comune di Manfredonia ha redatto, di recente, un protocollo d’intesa per “definire tempi e modalità del percorso istituzionale/amministrativo da intraprendere” per la realizzazione della nuova sede del Comando dei carabinieri locale (attualmente in via Michelangelo 9). L’intesa nasce da quanto redatto dalla deliberazione di Giunta comunale dello scorso dicembre del 2009 (609).

 

L’ACCORDO nasce in seguito alle condizioni della attuale locazione del Comando dei carabinieri di Manfredonia, “ubicata da decenni (dal 1984 ndR) in locali di proprietà privata” ma “inadeguati” e posti “in uno stabile per civili abitazioni”. Il progetto preliminare per la nuova sede della Caserma di Manfredonia, su proposta della Gescarm srl, era stato già approvato dalla G.C., con localizzazione indicata nella delibera del C.C. del 26 febbraio del 2003. L’esigenza del Comune nasce da quanto comunicato nella circolare n.3440/2003 del Capo della Polizia-Direttore Generale della P.S., nella quale si precisa come, “per la locazione di nuovi immobili per la P.S. e l’Arma dei Carabinieri”, il bilancio del Comune è in condizioni di ‘indisponibilità finanziaria’, così da richiedere la locazione di nuove strutture ‘a spesa invariata’ del Ministero dell’Interno, per la durata del contratto di locazione, “6 anni più 6”. Per tale motivo, al Comune è stato richiesto di concorrere nelle “maggiori spese di locazioni”, con l’accollo della differenza tra il canone attuale a quello per il nuovo immobile, “dichiarato congruo dall’Agenzia del Demanio”. Ma dato che il Comune di Manfredonia si troverebbe nella “impossibilità” di “concorrere alla corresponsione della differenza di quanto già pagato dal Ministero e quanto congruito dall’Agenzia del Demanio”, pari a 284.642 mila euro (il Comune avrebbe pagato finora 105mila euro l’anno ndR), affinchè l’amministrazione possa provvedere “ad accolarsi almeno una quota della differenza citata nel canone”, attraverso quanto redatto nella delibera della G.C. del 31 ottobre del 2008, il Comune si è reso disponibile “a concorrere all’onere relativo ai maggiori costi di locazione per una misura non superiore ai 95 mila euro, per non più di 12 anni”. La nuova struttura del Comando dei carabinieri, ancora non realizzata, dovrebbe essere concessa, secondo il Comune, “in uso per sublocazione” al Ministero dell’Interno “previo concordamento in merito agli impegni economici” che le stesse amministrazioni dovranno in seguito accollarsi. Da qui la sottoscrizione del procollo d’intesa frra Comune, Prefettura di Foggia e Comando dei carabinieri, per “definire tempi e modalità del percorso amministrativo/istituzionale da intraprendere” per la realizzazione della nuova sede. Questo anche per definire l’apporto finale a carico del Ministero dell’Interno per la sublocazione citata (sede e durata).

 

LA NUOVA SEDE: la nuova sede della Compagnia carabinieri di Manfredonia dovrebbe sorgere nell’area compresa tra Via Barletta e Via Santa Restituita a ridosso di due edifici scolastici: l’istituto tecnico “Toniolo” e la scuola media “Giordani”. In posizione centrale rispetto all’abitato e ben collegato con la rete viaria. A realizzarla sarà l’impresa Gescarm srl di Arezzo, proprietaria dell’area. Il nucleo centrale dell’intervento dovrebbe essere composto da un blocco di fabbrica di tre piani più uno interrato, a sviluppo longitudinale della misura 12,48×80,00. La dimensione minore è su Via Barletta ove è posto l’accesso principale. Qui troveranno posto il Comando della Compagnia, le attività operative dei carabinieri, nonché le sottostazioni ricreativa-mensa e degli alloggiamenti. È stata anche prevista la costruzione di un fabbricato residenziale da destinare al personale militare in loco. Si tratta di una palazzina a schiera contenente otto alloggi, quattro per piano, di circa 125 metri quadrati ciascuno, disposti su due livelli fuori terra dotati di garages e cantinola. Per l’intera area è infine prevista una recinzione di altezza di 2,80 metri, parte in muratura (80 centimentri) e parte in pannelli a griglia elettrosaldata.

Intesa per nuova sede dei carabinieri di Manfredonia ultima modifica: 2010-01-05T23:50:19+00:00 da Giuseppe de Filippo



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This