Cronaca

Lucera, tombini rubati. Danno: 5 mila euro


Di:

Lucera, consiglio comune

Archivio, consiglio comunale Lucera (St)

Lucera – La crisi economica si fa sentire e sta portando la gente a commettere azioni eclatanti. Non sono poche, infatti, le persone che giungono a compiere gesti clamorosi, anche a Palazzo Mozzagrugno, per ricevere l’ attenzione dell’amministrazione comunale. La povertà e le condizioni economiche tragiche portano troppo spesso ad incrementare i fenomeni di criminalità e non sono pochi, infatti, i furti che si stanno registrando, da un anno a questa parte, nell’abitato lucerino, cosa che certamente non fa piacere.

I furti però non si sono limitati alle abitazioni private. Difatti sono state sottratte numerose griglie di ferro della fogna bianca presenti in alcune strade della città, creando situazioni di pericolo alle vetture in circolazione ed ai pedoni.

Con apposita determina (n. 113 del 15/11/2011) del responsabile del V settore Giancarlo Flaminio, si è deciso, dopo mesi di attesa, di utilizzare ben 5.200 euro per il ripristino dei pozzetti della fogna in via Appulo Sannitica, via Col di Lana e Porta San Severo, dove sono state divelte una decina di griglie

Redazione Stato@redazione adesso il sud, N.Capozzo

Lucera, tombini rubati. Danno: 5 mila euro ultima modifica: 2012-01-05T14:47:41+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • franco7

    Anno nuovo problemi vecchi!!!
    il problema dei furti di tombini in ghisa non è per niente nuovo..l’unica soluzione sembra dover essere quella di sostituire questi tombini in ghisa/ferro con altri costruiti con materiali alternativi..esistono, li ho visti dal vivo alla fiera Made Expò di milano ad ottobre e sono presentati sul sito dell’azienda che li produce: http://www.polieco.com/ita/chiusinoKIO.asp

    Se ci fossero questi tombini per le strade di certo non ci sarebbero questi furti e il conseguente pericolo per automobilisti e pedoni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This