Sport

Foggia-Barletta, dopo vent’anni


Di:

La curva sud del tifo rossonero (ph: Roberto Moretto, Sud Sport)

Foggia – DOPO un’assenza di vent’anni torna, in campionato allo Zaccheria, il derby dell’Ofanto tra Barletta e Foggia. Una partita estremamente sentita da entrambe le tifoserie storicamente rivali che assisteranno ad una partita sicuramente intensa considerata la posta in palio. Se il Foggia è chiamato per l’ennesima volta a dare continuità ai propri risultati, il Barletta deve iniziare a farli se vuole salvarsi. A Lello Sciannimanico, esonerato due settimane fa, è subentrato Marco Cari che esordirà proprio a Foggia, domenica, sulla panchina dei biancorossi. Appena quattro vittorie e sette pareggi per i “giganti” che hanno perso ben dieci incontri mettendo a segno solo 18 reti (penultimo attacco del girone, ndr) e subendone 28. Un ruolino che porta il Barletta ad occupare la penultima posizione in classifica con 19 punti. Il Barletta sarebbe ultimo se non si considerassero i 7 punti di penalizzazione inflitti alla Cavese.

Anche il Barletta, in estate, ha usufruito del ripescaggio in Prima Divisione ritornando in C1 dopo ben quindici anni di assenza fatti di tanto dilettantismo e serie minori. La squadra, già totalmente rivoluzionata in estate, è stata ulteriormente oggetto di poderosi interventi sul mercato di gennaio. In porta è arrivato Gabrieli dalla Paganese in luogo di Dossena passato al Como il quale ha ceduto ai barlettani il difensore Bruno. Sempre in difesa è arrivato Maino dall’Albinoleffe, società dalla quale è stato prelevato anche il centrocampista Geroni. Sempre a centrocampo sono arrivati Cerone dal Pisa, in cambio del difensore Anselmi, e Zappacosta dal Pescara. In attacco Rana dal Bari, Sciarra dall’Aversa Normanna e soprattutto il navigato bomber Innocenti dal Taranto. Tra le cessioni, invece, si segnalano quelle di Caccavallo al Pergocrema e Carbonaro al Gela. Considerato l’esordio di Cari in panchina e lo stravolgimento della rosa risulta difficile azzardare l’undici titolare che sfiderà i ragazzi di Zeman.

All’andata, al Puttilli, il Foggia si impose per due reti a una. Per i satanelli andarono a segno Sau e Insigne, per il Barletta l’esperto attaccante venezuelano Margiotta su rigore. Quello contro il Foggia è stato, finora, il suo unico gol. Ci si aspettava di più da lui e di più se l’aspettavano anche i tifosi biancorossi con i quali, Margiotta, ha vissuto tensioni nelle settimane precedenti. Curiosità: molti foggiani ed ex Foggia figurano nella rosa del Barletta e cioè il portiere Di Masi e i centrocampiti Agnelli e D’Allocco oltre che il terzino Frezza (nato a Roma, ndr). Nati in Capitanata ma mai rossoneri il centrocampista Menicozzo e il difensore D’Addato.

Questa la rosa del Barletta aggiornata al 4 febbraio 2011 (con l’asterisco sono indicati i giocatori che non hanno ancora esordito con la maglia del Barletta per cui presenze e reti appartengono alla squadra dalla quale sono stati prelevati a gennaio)

BARLETTA
Allenatore: Arcangelo Sciannimanico poi Marco Cari

PORTIERI
Giuseppe Di Masi (Confermato) (11/-11)
Ugo Gabrieli (Proveniente dalla Paganese) (15/-20)*
Andrea Tesoniero (Proveniente dal Potenza) (5/-9)

DIFENSORI
Giovanni Bruno (Proveniente dal Como) (0/0)*
Francesco D’Addato (Proveniente dal Fortis Trani) (0/0)*
Gianmarco Frezza (Proveniente dal Potenza) (13/0)
Francesco Galeoto (Proveniente dal Crotone) (13/0)
Michele Ischia (Proveniente dal Rimini) (9/0)
Benedetto Lorusso (Proveniente dal Noicattaro) (7/0)
Fabio Lucioni (Proveniente dal Gela) (20/2)
Paolo Maino (Proveniente dall’AlbinoLeffe) (2/0)
Mattia Masiero (Proveniente dalla Pro Patria) (8/0)
Simone Perico (Proveniente dalla Pro Sesto) (5/0)

CENTROCAMPISTI
Cristian Agnelli (Proveniente dal Foggia) (14/0)
Nicola Bellomo (Proveniente dal Bari) (21/4)
Federico Cerone (Proveniente dal Pisa) (10/0)*
Antonio D’Allocco (Confermato) (12/0)
Enrico Geroni (Proveniente dall’AlbinoLeffe) (2/1)
Simone Guerri (Proveniente dal Figline) (19/1)
Michele Menicozzo (Confermato) (16/0)
Ivan Rajcic (Proveniente dal Taranto) (16/0)
Giacomo Zappacosta (Proveniente dal Pescara) (1/0)

ATTACCANTI
Saveriano Infantino (Confermato) (13/2)
Riccardo Innocenti (Proveniente dal Taranto) (1/0)
Massimo Margiotta (Proveniente dal Vicenza) (15/1)
Andrea Picone (Proveniente dalla Reggina) (0/0)
Luigi Rana (Proveniente dal Bari) (1/0)
Henri Shiba (Confermato) (5/0)
Daniele Sciarra (Proveniente dall’Aversa Normanna) (1/0)*
Daniele Simoncelli (Confermato) (16/4)

ALTRI GIOCATORI
Renato Dossena (Proveniente dall’Empoli e poi ceduto al Como) (5/-8)
Fabrizio Anselmi (D) (Proveniente dal Verona e poi ceduto al Pisa) (13/0)
Stefano Baraldo (D) (Proveniente dal Piacenza e poi ceduto all’Empoli) (2/0)
Alessio Lanotte (D) (Confermato e poi ceduto alla Viterbese) (3/0)
Devis Nossa (D) (Proveniente dal Manfredonia e poi ceduto alla Pro Patria) (2/0)
Orazio Stefanini (C) (Confermato e poi ceduto al Fortis Trani) (0/0)
Giuseppe Caccavallo (A) (Proveniente dal Pescina e poi ceduto al Pergocrema) (5/1)
Gianfranco Caggianelli (A) (Proveniente dal Fossombrone e poi ceduto al Brindisi) (0/0)
Paolo Carbonaro (Proveniente dal Giulianova e poi ceduto al Gela) (14/0)

ACQUISTI
R.Dossena (P) (Empoli)
U.Gabrieli (P) (Paganese)
A.Tesoniero (P) (Potenza)
F.Anselmi (D) (Verona)
S.Baraldo (D) (Piacenza)
G.Bruno (D) (Como)
F.D’Addato (D) (Fortis Trani)
G.Frezza (D) (Potenza)
F.Galeoto (D) (Crotone)
M.Ischia (D) (Rimini)
B.Lorusso (D) (Noicattaro)
F.Lucioni (D) (Gela)
P.Maino (D) (AlbinoLeffe)
M.Masiero (D) (Pro Patria)
D.Nossa (D) (Manfredonia)
S.Perico (D) (Pro Sesto)
C.Agnelli (C) (Foggia)
N.Bellomo (C) (Bari)
E.Geroni (C) (AlbinoLeffe)
S.Guerri (C) (Figline)
I.Rajcic (C) (Taranto)
G.Caccavallo (A) (Pescina)
G.Caggianelli (A) (Fossombrone)
P.Carbonaro (A) (Giulianova)
R.Innocenti (A) (Taranto)
M.Margiotta (A) (Vicenza)
A.Picone (A) (Reggina)
L.Rana (A) (Bari)

CESSIONI
R.Dossena (P) (Como)
F.Anselmi (D) (Pisa)
S.Baraldo (D) (Empoli)
A.Lanotte (D) (Viterbese)
D.Nossa (D) (Pro Patria)
O.Stefanini (C) (Fortis Trani)
G.Caccavallo (A) (Pergocrema)
G.Caggianelli (A) (Brindisi)
P.Carbonaro (A) (Gela)

Foggia-Barletta, dopo vent’anni ultima modifica: 2011-02-05T19:07:46+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • sono stati braviad addormentare la partita ma noi in campo non c'eravamo sconfitta meritata

    i barlettani sono stati furbi ad addormentare il mach ma noi in campo non c’eravamo,e poi si sa le squadre di zeman causa duri allenamenti a gennaio e febbraio subiscono un calo fisico ma la classifica visto i risultati ci fa ben sperare per i play off.auguri ai foggiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This