Superato il boom dell’anno scorso

Immatricolazioni: verso il record assoluto per l’UniFg

3.386 studenti hanno già adempiuto alle procedure per l’immatricolazione


Di:

Foggia. Al 31 gennaio 2018, per l’anno accademico 2017/’18 all’Università di Foggia risultano aver già adempiuto alle procedure necessarie per l’immatricolazione ben 3.386 nuovi studenti. Sebbene le immatricolazioni siano ancora in corso (specie quelle ai corsi di laurea Magistrale) e, dunque, il dato potrebbe far registrare un ulteriore incremento, per l’Università di Foggia va profilandosi un risultato di dimensioni straordinarie. Se non addirittura storiche.

Un risultato più facilmente comprensibile se confrontato con quelli degli anni precedenti. Ovvero, 3.386 immatricolati all’a.a. 2017/’18 significano ben 140 immatricolati in più rispetto all’a.a. 2016/’17, cioè rispetto all’anno del grande boom stabilito dall’Università di Fogg**ia* (celebrata su scala nazionale per un incremento di nuovi studenti pari al 41,2%: gli immatricolati allora furono 3.246, UniFg si piazzò al secondo posto tra tutti gli Atenei d’Italia in questa speciale graduatoria).

Ma se sul dato dell’anno scorso ha inciso nella misura del 60% il debutto record del nuovo corso di laurea in “Scienze investigative” (con 597 immatricolati, per il resto anche gli altri corsi fecero registrare un buon incremento), su quello di quest’anno incide in misura nettamente maggiore la crescita di tutti gli altri corsi di laurea contenuti nel piano dell’Offerta Formativa UniFg (tant’è che, da quest’anno accademico, il Consiglio di Dipartimento di Giurisprudenza ha introdotto un “numero sostenibile” di studenti proprio per il corso di laurea in “Scienze investigative”). Infine, in quest’anno accademico, ha inciso positivamente anche il nuovo corso di laurea internazionale a numero programmato in “Scienze e Tecnologie Biomolecolari” (con 50 immatricolazioni e candidati provenienti da diverse regioni italiane).

Immatricolazioni: verso il record assoluto per l’UniFg ultima modifica: 2018-02-05T11:48:58+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This