Sport

Scherma, marcia trionfale circolo Dauno agli internazionali di Bolzano


Di:

Il podio del Trofeo Mangiarotti 2014 (1)

Foggia – STRAORDINARIA performance del Circolo Schermistico Duano a Bolzano al Trofeo Interna-zionale under 14 “Edoardo Mangiarotti”: Martina de Rossi conquista il titolo nella categoria gio-vanissime di sciabola, e Alessia Padalino sfiora il podio.

A Bolzano si è celebrata, in contemporanea, la prova di Coppa del Mondo di sciabola femminile individuale e a squadre, e la seconda edizione del Trofeo Mangiarotti under 14 alle tre armi, dedicato al grande campione della scherma e dello sport nazionale: “un doppio evento”, ha dichiarato Giorgio Scarso, Presidente della F.I.S., in occasione della presentazione della manife-stazione“che apparentemente sembra essere distinto ed unito solo dalla contemporaneità, ma che in realtà rappresenta in germe la forza del nostro movimento.”

“Un torneo internazionale riservato agli under 14“ ha aggiunto il Presidente”rappresenta una sorta di novità nel panorama schermistico mondiale , che emula quanto accade in Italia con il Gran Premio Giovanissimi “Renzo Nostini” da ben oltre 50 anni”. A rappresentare i colori del Dauno le due piccole grandi sciabolatrici Alessia Padalino e Martina de Rossi, scese in pedana nella categoria giovanissime.

Alessia, reduce dalla grande successo di Ariano Iripino nella prova interregionale, ha let-teralmente travolto tutte le avversarie nei due gironi eliminatori, inanellando una serie impres-sionate di vittorie a zero con una facilità quasi imbarazzante, ma si è fermata nei quarti alle soglie del podio, infastidita e condizionata dalle vergognose provocazioni a bordo pedana dei sup-porters della rivale.

Martina, come già in altre occasioni, ha iniziato la gara col “freno a mano tirato”, e ha ri-schiato grosso ai quarti, quando, sotto 6 a 9, ha ritrovato piglio e forza mentale, inanellando in un soffio quattro stoccate vincenti. In semifinale, opposta a un’avversaria in grande spolvero, in svantaggio 4 a 5 all’intervallo, ha avuto la capacità e la freddezza di “cambiare scherma”, e ha piazzato un mostruoso parziale di 6 a 2.

In finale non c’è stata storia: opposta all’avversaria della Padalino, la de Rossi ha “vendi-cato” con rabbia la compagna di circolo, e ha liquidato la malcapitata rivale con un 10 a 4 che si commenta da solo: bellissima l’immagine di Alessia e Martina strette a fine assalto in un lungo abbraccio, che riflette meravigliosamente la profonda amicizia che unisce le due talentuose scia-bolatrici del Dauno.

Al termine della gara, le piccole “tigri” del Circolo Dauno hanno ricevuto i complimenti del trainer “foggiano” della Nazionale, Tommaso Dentico,, e hanno vissuto l’emozione della me-ravigliosa finale della prova di Coppa del Mondo a squadre, che ha visto la Russia bruciare sul filo di lana le azzurre, con le quali, immediatamente dopo la premiazione, Alessia e Martina hanno simpaticamente familiarizzato regalandosi momenti che resteranno impressi nella memoria delle baby-campionesse di casa nostra.

Un altra pagina della gloriosa storia del Circolo Schermistico Duano, l’ennesima affer-mazione di due grandi Maestri, Ramona Cataleta e Andrea Stroppa, capaci di trasmettere ai pro-pri allievi il senso e i valori dello sport “vero”, che è, prima di ogni altra cosa, lealtà, condivisione e rispetto.

Redazione Stato

Scherma, marcia trionfale circolo Dauno agli internazionali di Bolzano ultima modifica: 2014-03-05T16:36:17+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This