Edizione n° 5372

BALLON D'ESSAI

RELAZIONE DIA  // Gargano, DIA: “Il cuore della mafia nella provincia di Foggia”
19 Giugno 2024 - ore  20:35

CALEMBOUR

"GIU' LE MANI" // Manfredonia. “Giù le mani”, tutto sull’inchiesta. Avviso conclusione indagini per 10 (NOMI)
19 Giugno 2024 - ore  21:35

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

COLTELLO Lite finisce in accoltellamento ad Andria, due arresti

Dalle indagini è emerso che uno dei tre avrebbe aggredito con una pala da lavoro gli altri due che si sarebbero difesi a colpi di coltello

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
5 Maggio 2024
Andria // Cronaca //

Due cittadini di nazionalità rumena sono stati arrestati dalla polizia ad Andria con le accuse di rissa aggravata e tentato omicidio.

Sarebbero coinvolti, assieme a una terza persona che è stata denunciata per rissa, nel ferimento successivo a una accesa lite, avvenuto venerdì scorso nel centro cittadino.

Lo riporta l’ANSA.

Gli arresti, eseguiti dagli agenti della questura in flagranza, sono stati fatti dopo la segnalazione della violenta lite da parte di alcuni testimoni. Arrivati sul posto, i poliziotti hanno notato tre persone ferite: tutte presentavano tagli su diverse parti del corpo. Uno di loro, un 40enne di nazionalità rumena, aveva un profondo taglio alla gola mentre altri due avevano ferite più lievi alla testa e a una spalla.

Dalle indagini è emerso che uno dei tre avrebbe aggredito con una pala da lavoro gli altri due che si sarebbero difesi a colpi di coltello. I due arrestati sono in carcere. La pala è stata trovata e sequestrata. Il 40enne che ha riportato la ferita più grave tra i tre, è stato medicato dal personale sanitario dell’ospedale Bonomo di Andria e dimesso con una prognosi di trenta giorni.

Lo riporta l’ANSA.

Lascia un commento

“Il politico diventa uomo di stato quando inizia a pensare alle prossime generazioni invece che alle prossime elezioni.” SIR WINSTON CHURCHILL

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.