Cronaca

Bari, Polizia scopre clonazione di un natante, denunce e sequestri


Di:

Un natante (ST, archivio)

Bari – NEL corso dei controlli eseguiti da personale della locale Squadra Sommozzatori della Polizia di Stato di Bari, intensificati nell’aprile scorso, ad alcuni cantieri nautici del porto di Bari, gli agenti hanno rilevato la presenza di un natante il cui codice identificativo risultava sospetto. A seguito di immediati accertamenti, si riscontrava che si trattava di una perfetta clonazione.

Infatti nel corso delle indagini gli agenti hanno evidenziato che il legittimo proprietario dell’originario natante risultava essere ignaro dell’avvenuta duplicazione, che riguardava soprattutto il predetto codice identificativo. L’indagine, laboriosa per la complessità della documentazione cartacea analizzata, ha portato in data 04.06.2013, innanzitutto al sequestro penale del natante all’interno del porto di Bari, nonostante il tentativo maldestro di occultarlo in altro cantiere, i cui responsabili risultavano all’oscuro di tutto. Successivamente, gli agenti hanno proceduto anche al sequestro di alcuni documenti nautici, fra i quali una dichiarazione di conformità palesemente contraffatta, tanto che la stessa casa costruttrice, oltre che disconoscerne il contenuto, denunciava la falsità della firma apposta dal costruttore.

Tale attività ha consentito di denunciare in stato di libertà, all’autorità giudiziaria competente, l’intestatario del falso natante per le ipotesi di reato di riciclaggio e uso di documenti contraffatti.

Redazione Stato

Bari, Polizia scopre clonazione di un natante, denunce e sequestri ultima modifica: 2013-06-05T13:17:19+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This