Cronaca

Fitto: all’Ilva è esproprio di fatto, chiederemo modifiche


Di:

L'ex ministro Raffaele Fitto (statoquotidiano)

Roma – “SCRITTO così, rischia di essere un esproprio di fatto dell’azienda. Sul provvedimento ci sono diverse questioni da approfondire. In Parlamento ci dovranno essere altre modifiche. Intanto il commissario non risponderà delle eventuali diseconomie causate all’azienda, se non per dolo o colpa grave. E’ un precedente pericoloso. Il provvedimento deve salvaguardare davvero l’equilibrio fra ambiente e occupazione”. “L’associazione mondiale dell’acciaio stima per i prossimi anni un calo della produzione in Europa pari a 50 milioni di tonnellate. Qual é il nostro livello di credibilità nel mondo con un provvedimento così?.

C’è poi la questione dei subcommissari e degli esperti: “Bondi può già avvalersi dell’Arpa (l’Agenzia regionale per l’ambiente) e dell’Ispra (l’Istituto superiore per la ricerca ambientale) e di tutte le strutture ministeriali. Non si capisce perché debba nominare altre persone. Qualcuno penserà semmai che debba rispondere a criteri di spartizione politica”. Lo dice in una nota R.Fitto del Pdl.

Redazione Stato@riproduzioneriservata

Fitto: all’Ilva è esproprio di fatto, chiederemo modifiche ultima modifica: 2013-06-05T13:09:57+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This