Cronaca

Ilva. Vendola risponde a Sisto: “Io non ho mai taciuto”


Di:

Nichi Vendola (Ph: Michele Rinaldi@12)

Bari – “SI fa fatica a rispondere in tono istituzionale allo stile raffinato con cui l’On. Avv. Francesco Paolo Sisto mi intima di tacere sull’Ilva. Purtroppo per lui, io non ho mai taciuto né sui reparti confino in cui il padrone esiliava i lavoratori scomodi, né sulla tragedia delle morti sul lavoro, nè sui licenziamenti, né sull’inquinamento industriale che ha stretto in una morsa infernale la città di Taranto. L’On. Avv. Sisto e i suoi clienti più famosi hanno invece taciuto sempre, e se hanno parlato lo hanno fatto per condannare la benedetta “emotività” di chi denunciava la pericolosità della diossina o del benzoapirene. Ricorderà l’illustre onorevole la veemenza con cui un Ministro dell’Ambiente del governo Berlusconi si scagliò contro di me e contro l’unica legge esistente in Italia, quella pugliese, che abbatteva i limiti emissivi dei veleni più maligni? Ricorderà i provvedimenti “di favore” varati per andare in soccorso della famiglia Riva? L’On. Avv. Francesco Paolo Sisto e i suoi clienti considerano, bontà loro, “incostituzionale” quel sacrosanto commissariamento dell’Ilva che loro vedono come un “esproprio proletario”. Mentre considerano perfettamente costituzionale l’esproprio “proprietario” del diritto alla salute della comunità tarantina. Questa è la dura verità, più forte di tutte le illazioni e di tutte le allusioni”.


Redazione Stato

Ilva. Vendola risponde a Sisto: “Io non ho mai taciuto” ultima modifica: 2013-06-05T20:56:34+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This