Manfredonia

Sentenza mercato Manfredonia, Codicom: tutte le modifiche per Bari e Bat


Di:

Manfredonia, passata protesta ambulanti nell'aula del consiglio comunale di Andria (statoquotidiano)

Andria – “LA preoccupazione è enorme ed è giunto il momento della scelta. Questo l’umore più diffuso ad Andria e nei comuni dove maggiormente è concentrato il numero di ambulanti penalizzati dal definitivo pronunciamento del Consiglio di Stato che ha giudicato regolari le procedure adottate dal comune di Manfredonia e legittimato la decisione di cambiare la giornata di svolgimento del mercato settimanale dal mercoledì al martedì.”

“Gli ambulanti, quindi, sono preoccupati perché ora devono scegliere se il martedì devono frequentare il mercato a Trani, a Bisceglie, a San Ferdinando di Puglia, nella Bat o ad Adelfia, Bitonto, Bitetto, Gioia del Colle, Monopoli, Noci e Terlizzi nella Provincia di Bari piuttosto che continuare a frequentare quello di Manfredonia così come devono darsi da fare per trovare un’occupazione il mercoledì visto che in quella giornata sono rimasti disoccupati essendo stati privati di un diritto acquisito cioè la frequenza del mercato il mercoledì a Manfredonia e questo è il vero dato negativo che rimane al di la di qualsiasi sentenza della Magistratura”.

“La geografia dei mercati nelle Province Bari e Bat, quindi, potrebbe mutare al punto da indurre alcuni comuni anch’essi a cambiare la giornata di svolgimento del mercato spostandola proprio al mercoledì, cosa possibile perché ora anche supportata dalla sentenza del Consiglio di Stato”.

“Proprio a tal proposito una proposta in tal senso potrebbe arrivare dalle città di Trani e Bisceglie mentre ad Andria gli operatori ambulanti sono propensi alla nuova istituzione di un mercatino del mercoledì in un’area diversa da quella della villa comunale e la proposta è orientata verso l’area mercatale di via Martiri di Belfiore nella Zona Stadio Sant’Angelo dei Ricchi o addirittura si potrebbe pensare di sdoppiare il mercato del lunedì con lo svolgimento di una metà il lunedì nella zona 167 Nord e l’altra metà il mercoledì in un’altra area dall’altra parte della città, con il vantaggio di liberare immediatamente la nuova villa comunale. Intanto i comuni sono pronti a riprendere le procedure di avvio dei procedimenti di revoca dei posteggi laddove sia stato superato il numero di assenze massimo previsto dalla legge regionale e anche questo è un ulteriore danno che si aggiunge alla beffa per centinaia di operatori ambulanti che sono stati costretti a dover assentarsi in uno dei mercati concomitanti del martedì dopo la penalizzante scelta del comune di Manfredonia“.

“Anche le bacheche delle Associazioni di Categoria, ci viene comunicato, si riempiono di avvisi con la messa in vendita dei rami d’azienda afferenti proprio il comune di Manfredonia, pur consapevoli di aver acquistato quei posteggi a prezzi esorbitanti quando il mercato si svolgeva il mercoledì in pieno centro urbano ed era uno dei più importanti e produttivi in assoluto, al punto da colmare gli scarsi incassi di un’intera settimana ed oggi saranno costretti a svenderli per poche centinaia di euro, se si trovasse qualcuno disposto a rilevarli”.

“Un’ultima speranza, però rimane cioè quella che il Sindaco della città di Manfredonia, supportato da una decisione condivisa, possa proporre, come noi con la presente ufficialmente proponiamo, di deliberare il ritorno del mercato alla sua giornata storica e naturale cioè al mercoledì considerato che anche la popolazione, i consumatori, le associazioni di categoria, rappresentanti politici e, naturalmente, gli operatori concessionari di posteggio chiedono questa soluzione dopo aver verificato l’inutilità di una scelta penalizzante che è stata quella di cambiare la giornata del mercato che comunque rimane una scelta singolare. Ora che il Comune ha vinto il ricorso e non teme nulla perché non dovrebbe farlo?

(A cura del CO.DI.COM. – Puglia)

AD ANDRIA STA NASCENDO IL “COORDINAMENTO DEI DISOCCUPATI DEL MERCOLEDI’”. Con la pubblicazione della sentenza da parte del Consiglio di Stato cresce lo stato d’ansia tra i commercianti ambulanti andriesi che hanno perso definitivamente il posto di lavoro il mercoledì a causa del cambio di giornata del mercato di Manfredonia e che nel giorno libero non sanno cosa fare.

Premesso che i mercati che si svolgono il mercoledì nelle Province di Bari e della Bat sono quasi inesistenti, il problema diventa gigantesco perché coinvolge centinaia e centinaia di lavoratori autonomi e dipendenti e rischia di mettere in crisi l’intero indotto.

Proprio per queste ragioni potrebbe da subito organizzarsi il “Coordinamento dei disoccupati del mercoledì” con sede proprio ad Andria ma che coinvolgerebbe centinaia di ambulanti provenienti anche da altre città, non solo delle suddette Province e comunque penalizzati dalla decisione del Consiglio di Stato e della città di Manfredonia di cambiare la giornata di mercato.

Scopo del Coordinamento, al quale saranno chiamate ad aderire anche le associazioni, è quello di predisporre un calendario di iniziative da proporre ai comuni per assorbire questo enorme numero di lavoratori autonomi, per evitare un tracollo economico, occupazionale ma anche morale e psicologico che avrebbe ripercussioni anche di tipo sociale in tutti i comuni maggiormente interessati anche perché si svolgono mercati concomitanti il martedì.

Andria intende essere in prima linea, anche questa volta, in una battaglia che deve coinvolgere l’intera popolazione.

Redazione Stato@riproduzioneriservata

Sentenza mercato Manfredonia, Codicom: tutte le modifiche per Bari e Bat ultima modifica: 2013-06-05T10:44:14+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
12

Commenti


  • Nicola Giglio

    Riprende la guerra. Altra corsa, altra strategia e da questi comunicati molto intelligenti si capisce che la guerra si sposta su un altro piano. VERAMENTE ECCEZIONALI QUESTI AMBULANTI.


  • un cittadino qualunque

    probabilmente questo sindaco tra 22 mesi andrà via se non viene rieletto, magari il prossimo ripristinerà il mercoledì come giornata di mercato settimanale.


  • Claudia da manfredonia

    E I VERI AUTORI DI QUESTO SFACELO PERCHE’ RIMANGONO NASCOSTI SOTTO AI CAPPELLI? LA PROSSIMA CAMPAGNA ELETTORALE LA SI FACCIA SU UN ALTRO ARGOMENTO, SARETE PIU’ FORTUNATI.


  • Nicola Sipontino

    MA ALLA FINE CHI PAGA PER LA COMPENSAZIONE DELLE SPESE? E GLI AVVOCATI INCARICATI DAL COMUNE CHI LI PAGA? PERCHE’ QUESTI COSTI DEVONO RICADERE SUGLI IGNARI CITTADINI DI MANFREDONIA? PERCHE’ QUESTI SOLDI NON LI METTE CHI HA LE RESPONSABILITA’. ECCO PERCHE’ L’ITALIA E’ ALLO SFASCIO TOTALE E NON CRESCERA’ MAI. OGNUNO FA QUELLO CHE GLI PARE TANTO PAGANO SEMPRE I FESSI. MA SMETTETELA CON STE CHIACCHIERE E PENSATE AI DISOCCUPATI E A CREARE POSTI DI LAVORO. ME.DACCE.


  • Nicoletta

    Ma perchè adesso gli ambulanti devono scegliere quale mercato frequentare il martedì?

    Fino ad ora (credo sia passato quasi un anno dal cambio di giornata) hanno sempre scelto Manfredonia, cosa cambia dopo la sentenza?

    Detto questo…il mercato di Manfredonia è sempre stato, e spero che ritorni al mercoledì.


  • Tonino l'Ambulante

    Cara Nicoletta, amore mio. Cambia che ora i posteggi nei mercati negli altri comuni il martedì saranno revocati e noi ambulanti subiremo un altro danno, cara. Comunque grazie per il mercoledì. Tonino, l’Ambulante più amato a Manfredonia.


  • francesco

    io sono per creare un mercatino il mercoledi pero vietatissimo ai foggiani e provincia


  • ceunsolocapitano

    scusa francesco spiega meglio dici solo commercianti di manfredonia?


  • sonounpersonagggio

    adesso col passaggio al martedi ne vengono altri di ambulanti che magari sono in zona e possono venire in quella giornata, ma è caos, niente regole, tutti attaccati, litigano di continuo, non durerà di sicuro tanto o almeno oltre alle risse succederà qualcosa di più


  • Cavallo pazzo troiano

    Acqua passtata…. rassegnamoci che la ragione è del bravo TONINO e spero che un giorno diventi sindaco al posti di Romolo


  • Pupetta

    Ananas,comunque ormai, vi dovete attaccare, si fa il mercoledì, e basta, se volete mi voglio comprare io qualche posto, quanto costa? Pochi euri? State i a casa vostra,non vi vogliamo, andate a fare il mercato a casa vostra,stiamo bene così.


  • francesco

    a ceunsolocapitano ai capito bene a tutti e dico a tutti i foggiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This