Manfredonia

Sentenza su mercato, sindaco: il Consiglio comunale è sovrano


Di:

Alcuni degli ambulanti ricorrenti in Consiglio di Stato relativamente al giorno di svolgimento del mercato settimanale di Manfredonia (Stato@)

Manfredonia – “OGNUNO resta libero di continuare a fare dietrologia spicciola, proclami, simil parvenze di buoni propositi e intenti che restano tali; se poi si sceglie di adire le vie legali è più corretto, serio e responsabile, attenersi a quanto è stato disposto da due differenti gradi di giudizio. Il Comune di Manfredonia non ha cercato e non cerca lo scontro con nessuno, si è piuttosto premurato di creare ed allestire al meglio una struttura mercatale che non trova tanti pari in giro per la regione, di offrire un supporto logistico per i commercianti al passo con i tempi e nel rispetto delle norme che regolano determinate attività, di permettere ai sempre numerosi (al di là delle chiacchiere) visitatori una piena fruizione dell’area”. Lo ha detto il sindaco di Manfredonia in seguito alla sentenza – depositata il 3 giugno 2013 – del Consiglio di Stato di Roma relativa al ricorso della Fiva+altri dopo lo spostamento del giorno di svolgimento del mercato settimanale di Manfredonia.

“‘Non è sostenibile che il Comune di Manfredonia – recita la sentenza – non si sia mosso nella salvaguardia dell’interesse pubblico dei consumatori locali, interessati anche a ricercare eventuali convenienze in paesi limitrofi in un naturale equilibrio dei prezzi'”. “Non solo, perché altrimenti si potrebbe dire che si è sbilanciati da un lato e si è penalizzato l’altro”. “I giudici aggiungono anche che l’interesse salvaguardato è ‘anche degli stessi venditori, non soffocati in periodi difficili come quello corrente, da un eccesso di offerta in contemporanea; si può affermare che si è salvaguardata così la presenza di un maggior numero di operatori commerciali ed anche la possibilità di convogliare la domanda locale in un maggiore arco di tempo e di occasioni‘”. Che altro si può aggiungere? Che le autorizzazioni per i posteggi sono rilasciate per il giorno di mercato e non per il mercoledì? Che la fase istruttoria svolta dal Comune è ineccepibile, stante l’acquisizione anche dei pareri delle associazioni di rappresentanza? “Servirebbe a poco, probabilmente, perché lo diciamo da tempo ed invano. Aggiungiamo soltanto che il Consiglio Comunale – chiude Riccardi – è sovrano, nell’osservanza delle leggi dello Stato, all’interno del proprio territorio di competenza perché rappresenta la cittadinanza tutta. Si ponga fine, dato il termine dei gradi di giudizio, ad atteggiamenti che sortiscono l’unico effetto di esacerbare gli animi”.


Redazione Stato

Sentenza su mercato, sindaco: il Consiglio comunale è sovrano ultima modifica: 2013-06-05T17:54:16+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
16

Commenti


  • Associazione Ambulanti Bat

    Caro Sindaco, è inutile nascondersi dietro un dito. Esiste un’unica ed inconfutabile verità ed è quella che centianaia di lavoratori ambulanti sono stati privati del diritto ad esercitare la loro attività nella giornata del mercoledì che ora è vuota. GRAZIE ALLA VOSTRA DECISIONE AVETE CREATO LA NUOVA CATEGORIA DEI DISOCCUPATI DEL MERCOLEDI’. Altro che proclami e scusanti che non reggono. Comunque come diceva Falcone queste sono cose umane e come tutte le cose umane hanno un inizio ed avranno una fine, proprio come il Vostro mandato elettorale prossimo alla scadenza. poi le cose cambieranno di nuovo e lo sapete benissimo. In mezzo ci saranno di nuovo loro, le povere vittime chiamate commercianti sballottati da una parte all’altra, denigrati, umiliati ed emarginati. Il potere dei forti vince sempre e a perdere sarà ancora una vola Il Lavoro. Quello di cui tutti i politici, specie di sinistra, si riempiono la bocca ogni giorno e si fanno difensori. COMPLIMENTI PER LA STRATEGIA DISASTROSA.


  • Nicoletta

    Che il luogo del mercato dovesse essere cambiato siamo tutti d’accordo, ma del giorno del mercoledì non mi sembra si sia mai lamentato nessuno, quindi non si capisce il motivo del cambiamento.

    Evidentemente qualcuno…che non sappiamo chi sia…aveva (ipotetica, dubitabile,ndr) convenienza allo spostamento del giorno.


  • filosofo

    Palumbo,Cascavilla,Varrecchia,il consiglio comunale e’sovrano!Giusto!


  • Antonio clemente

    Filosofo il consiglio comunale é una cosa la giunta un altra


  • Nino Murgo

    Meglio assessori non eletti che eletti —–alle promesse del popolo votante


  • giovanni

    Il Consiglio comunale è sovrano ,perchè esso tuteli gli interessi della popolazione che lo ha eletto e delle fasce più deboli e non delle lobby più forti!Stiamo assistendo ad un crescendo di prezzi pauroso,carissimi nostri Amministratori!Bene,bravi,bis!Ed a proposito di Mercato,voglio far notare che ,le fondamenta ,del Mercatino di Santa Restituta,in cui sono stati posati i ferri per l’ancoraggio delle strutture ed abbandonati a se stessi da oltre 15 giorni,sono pieni di ogni genere di spazzatura.Saranno anche questi inglobati nella colata del calcestruzzo?Mi raccomando un’ultima cosa:andate piano nella esecuzione dei lavori!Adagio ,adagio,adagio,così che,come la pasta del pane e delle focaccie,anche i prezzi ,alla fine della esecuzione dei lavori,saranno lievitati ,e come al solito ,a danno della collettività!Tanto mica li sborsate di tasca vostra!


  • Lucia

    io so che il popolo è sovrano.
    i cittadini di manfredonia sono stati interpellati per il cambio della giornata?

    meno male che il mandato volge al termine


  • Nicola di Andria

    Caro Sindaco e lettori, sappiate che non c’è nulla di che rallegrarsi e che non sempre ciò che è legittimo è giusto, quindi è proprio vero, HA PERSO IL LAVORO!. Grazie


  • La città dei balocchi

    Manfredonia è la città dei balocchi ma chi vuoi che si preoccupi del lavoro, SUV, SCOMMESSE, GRATTA E VINCI FILA BIBLICHE DAL PARRUCCHIERE E PEDICURE E NEI NEGOZI DI LUSSO, BARCHE DI LUSSO A MARE, MOVIDA, ABITI FIRMATI..FESTE, FUOCHI DI ARTIFICIO, STRUSCIATE PER IL CORSO CON ABITI ULTIMO GRIDO..il lavoro è veleno fa male!!!


  • La città dei balocchi

    ops io sono un di quelli che era favorevole con l’Istituzione sacra del Mercoledì, era una vera istituzione sacre per migliaia di sipontini e sipontine non ho mai capito l’opzione per il martedì. boh


  • Uno che non fa politica e non lecca il fondoschiena ai politici

    Io, mia moglie, i miei figli, i miei parenti, i miei amici, i miei colleghi di lavoro, i miei conoscenti non siamo mai stati contattati o invitati a scegliere la giornata del mercato.

    Posso dire solo che ha dispiaciuto a tutti che il Mercoledì venisse escluso dalla tradizione del mercato settimanale.


  • vedoglialtristraninelmondo

    —– (ipoteticamente, secondo il lettore, ci sarebbe, ndr) gente che è caduta in depressione e che sta facendo una cura ——-per questo cambio e per la mancanza di lavoro, ——-per fortuna anche se il 25% della popolazione ne soffre ci sono specialisti e farmaci che ci aiutano


  • indignatoVERO

    caro sindaco,cari assessori…è proprio vero che comandare è meglio che —…peccato che rimarrete dal punto di vista umano sempre quelle (non illuminate,ndr) figure di una società che quotidianamente viene macellata da incosiderevoli ingiustizie…quando vi esponete ad un comizio mi si rabbrivida la pelle…IGNORANTI IN GIACCA E CRAVATTA… (diritto di critica,ndr)


  • Commerciante Bat

    IL POPOLO E’ O DOVREBBE ESSERE SOVRANO,COME MAI NON AVETE INDETTO UN REFERENDUM AI,A DIR VOSTRO,BENEFICIARI DI TALE DECISIONE:
    LA POPOLAZIONE?
    MA QUESTA E’ LA SINISTRA ITALIANA.
    VENITE A VEDERE IL MERCATO SIGNORI POLITICI,PIENO DI ABUSIVI AGGRESSIVI ED ARROGANTI.BELLISSIMA INFINE L ULTIMA DECISIONE DELLE MENTI “OCCULTE” DI INSERIRE PESCIVENDOLI VICINO AI VENDITORI DI FIORI E PIANTE CHE COME BEN SI SA SONO PIENE DI VELENI E CONCIMI VARI.GRANDE SINDACO.
    A PROPOSITO MI SALUTI IL SUO AMICO BERSANI E SI,ANZI E FATTI CONSERVARE UN POSTO DI LAVORO ACCANTO A LUI.


  • armero

    Sono un “conoscitore” del “mercato” io sono convinto di due cose e nessuno mi può smentire che:
    1) se si faceva un referendum per il giorno da destinare all’attività vinceva con oltre l’80% il mercoledì.

    2) se un giorno Baresi e Battesi tutti non venissero più sarebbe la fine di una antica tradizione e di un’importante fattore economico come di fatto è il mercato settimanale, qualche politicante è convinto di far del bene ai Manfredoniani (in realtà vogliono bene solo a loro) battendo la concorrenza dei Baresi con metodi discutibili, invece non ha capito ho non ha voluto capire che per fare del bene ai Manfredoniani bisogna che questi imparino dai più bravi come si compra e come si vende e sopratutti come si fa felice l’acquirente finale.
    I commercianti Manfredoniani devono carpirne trucchi e abilità antiche, così invece non si crea nulla si fà solo della guerra tra poveri che non aiuta nessuno, io sono convinto che il mercato senza tutti i suoi “attori”sarebbe un fallimento per tutti.
    Sindaco un gesto di buon senso fallì tornare al mercoledì organizza corsi facciamo “scuola” e “squadra” e sarà un bene per tutti.
    Ultima nota io sono Manfredoniano doc ancora qualcuno pensa diversamente, e proprio da Manfredoniano doc Sindaco in verità ti dico che non ho trovato un solo cittadino Manfredoniano contento del martedì. Meditate e riflettete.


  • salvatore

    Per favorire i pochi commercianti di Manfredonia, avete cacciato i forestieri, che vendevano a prezzi molto inferiori a quelli locali. Alla fine chi ci ha rimesso è il cittadino, che poi si dice che è sovrano. Ma!Sovrano a chi? A chi lo strumentalizza. Perchè uno si fa un REFERENDUM?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This