Edizione n° 5399

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

SALUTE Foggia, malattia psoriasica: parte la campagna di sensibilizzazione “L’Esperienza al Centro”

L'iniziativa mira ad aiutare i pazienti a riconoscere e monitorare i sintomi della psoriasi, inclusi eventuali coinvolgimenti articolari. La diagnosi precoce è cruciale per il corretto trattamento della malattia.

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
5 Luglio 2024
Cronaca // Foggia //

La campagna di sensibilizzazione sulla malattia psoriasica promossa da Novartis, denominata “l’Esperienza al Centro”, riparte da Foggia. Giunta alla sua seconda edizione, l’iniziativa mira ad aiutare i pazienti a riconoscere e monitorare i sintomi della psoriasi, inclusi eventuali coinvolgimenti articolari. La diagnosi precoce è cruciale per il corretto trattamento della malattia.

Oggi, presso il Policlinico di Foggia, sono stati organizzati consulti gratuiti. Inoltre, sul sito www.esperienzaalcentro.it è disponibile un test di autovalutazione per capire se è necessario consultare uno specialista.

“Un’alterazione cutanea può essere il segno di una malattia più complessa che va oltre la pelle. La psoriasi è una malattia sistemica che può influire notevolmente sulla vita fisica, psicologica e sociale dei pazienti e spesso è associata a diverse comorbidità, richiedendo una gestione consapevole e multidisciplinare”, spiega il professor Mario Mastrolonardo del Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche dell’Università degli Studi di Foggia.

Lo studio globale Psoriasis and Beyond, promosso da Novartis in collaborazione con Ifpa e 16 associazioni di pazienti in diversi Paesi, evidenzia la necessità di una maggiore informazione sui legami tra psoriasi, artrite psoriasica e altre comorbidità. I risultati mostrano che meno di un terzo delle persone affette da psoriasi sono consapevoli dei rischi di condizioni associate come malattie cardiovascolari, diabete, depressione e ansia. Solo il 29% degli intervistati con psoriasi è consapevole dei legami tra psoriasi e artrite psoriasica, nonostante il 38% di questo gruppo sia a rischio di progressione della malattia.

I dati, raccolti tramite 4.978 interviste in 20 Paesi, sono stati pubblicati su Dermatology. Tra le principali manifestazioni associate alla psoriasi vi è l’artrite psoriasica, una malattia infiammatoria cronica che causa dolore, rigidità e gonfiore delle articolazioni. Questa forma specifica di artrite compare spesso in associazione con la psoriasi, con una prevalenza variabile a seconda di diversi fattori come genetica, ambiente, alimentazione e stile di vita.

“In Italia, l’artrite psoriasica colpisce circa 40 persone ogni 10.000 abitanti e fino a un terzo delle persone con psoriasi potrebbe svilupparla. La patologia si manifesta solitamente tra i trenta e i cinquant’anni, circa 5-10 anni dopo l’esordio della psoriasi. Tuttavia, ci sono casi in cui l’artrite compare contemporaneamente o precede le manifestazioni cutanee. Colpisce in egual misura uomini e donne, sebbene con caratteristiche cliniche spesso diverse”, spiega il professor Francesco Cantatore, direttore della Struttura Complessa di Reumatologia Universitaria del Policlinico di Foggia e Professore Ordinario di Reumatologia dell’Università degli Studi di Foggia.

“È essenziale per chi soffre di psoriasi avere accesso a centri specializzati dove dermatologi e reumatologi collaborano sinergicamente per una diagnosi precoce e un trattamento appropriato. Campagne come questa sono fondamentali per promuovere la corretta informazione e creare una rete tra gli stakeholder per sviluppare nuovi strumenti procedurali”, sottolinea Antonella Celano, presidente di Apmarr.

Lo riporta Foggiatoday.it

Lascia un commento

“L'amore ha anche questo in comune con la poesia: che, quando ci si spiega, si è perduti.” MARIO ANDREA RIGONI

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.