Regione-Territorio

Regione, incentivi per artigiani: Capone risponde a Vadrucci


Di:

Capone LoredanaBari – La Vice Presidente della Regione Puglia e Assessore allo Sviluppo economico Loredana Capone risponde alle accuse del Consigliere Vadrucci in materia di incentivi agli artigiani. «Il Consigliere Vadrucci, come al solito, mira a fare l’agitatore degli artigiani. Per riuscirci mette insieme bugie e imprecisioni. Le piccole imprese artigiane sapranno però valutare. Il contributo del 10 % sulle pratiche Artigiancassa è sospeso dal 31.12.2006. Era pagato con fondi del POR 2000-2006 e le Associazioni di categoria artigiane convennero con la Regione che piuttosto che spendere i pochi fondi residui sarebbe stato meglio garantire i contributi in conto interessi sospendendo fino alla riforma degli incentivi un nuovo contributo aggiuntivo in conto capitale. Con il nuovo PO 2007-2013 la Giunta Regionale ha dovuto adeguare lo strumento Artigiancassa (non più valido per l’Europa) e (con Delibera n. 1522 del 7 agosto 2009) ha portato al 20% il contributo inserendolo nell’avviso per le microimprese chiamato per brevità “Titolo II”. Ho assicurato personalmente alle associazioni di categoria che tra le pratiche Artigiancassa e quelle del nuovo Titolo II non vi sarà interruzione. Nessun artigiano resterà a secco di incentivi. O Artigiancassa o il Titolo II. Se questo non bastasse a smentire il consigliere, aggiungo un’altra osservazione: non si capisce di cosa si lamenti Vadrucci. Come segretario di Confartigianato Lecce, ha approvato l’intera manovra, come consigliere regionale ha fatto altrettanto con il Regolamento degli incentivi. Ora sente odore di campagna elettorale e diventa un altro dei tanti campioni di demagogia. Piccola annotazione: in nessuna altra Regione d’Italia le imprese hanno un incentivo così corposo e conveniente ed a sportello come il nostro Titolo II. Sarà questo che irrita Vadrucci»

Regione, incentivi per artigiani: Capone risponde a Vadrucci ultima modifica: 2009-10-05T19:49:38+00:00 da Giuseppe de Filippo



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This