Cronaca

Barletta, atti persecutori: un arresto


Di:

Polizia, operazione, arresti (statoquotidiano)

Barletta – NELLA giornata di ieri, a Barletta, personale del locale Commissariato di P.S. ha proceduto all’arresto di un 37enne del luogo, resosi responsabile di atti persecutori. In particolare, l’uomo in data 2 ottobre, dopo l’ennesima aggressione in danno della consorte, si barricava in casa e minacciava di aprire il gas e far esplodere l’appartamento.

Gli agenti, intervenuti immediatamente dopo, sorprendevano il malfattore nei pressi della sua abitazione, poiché nel frattempo aveva desistito dall’intento cercando di allontanarsi. Al termine della successiva attività investigativa veniva applicata dall’A.G. a carico del predetto la misura cautelare del divieto di avvicinarsi alla casa familiare. Il 2 novembre 2013, l’uomo violava le prescrizioni della misura cautelare e costringeva la donna con il figlio minore ad allontanarsi e rifugiarsi presso l’abitazione dei genitori, che immediatamente contattavano il locale Commissariato di P.S.. Gli operanti entravano in casa unitamente alla donna e constatavano, che tutti gli ambienti erano stati messi a soqquadro e che i suppellettili ed i mobili erano stati danneggiati. Il giorno dopo, l’uomo violava nuovamente il provvedimento del giudice, ma nella circostanza veniva intercettato dagli agenti mentre si apprestava a raggiungere il secondo piano dell’edificio di residenza della moglie, quindi veniva fermato ed arrestato in flagranza di reato.

Dopo le formalità di rito, l’arrestato veniva accompagnato presso l’abitazione del padre, in quanto sottoposto al regime degli arresti domiciliari.

Redazione Stato

Barletta, atti persecutori: un arresto ultima modifica: 2013-11-05T17:17:03+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This