BAT
L’indagine, avviata dal marzo scorso, agevolata dalle telecamere di video sorveglianza installate nei giardini, frequentati da giovanissimi del luogo, ha consentito di contestare una sessantina di episodi di spaccio

Giovinazzo, spacciavano hashish tra i bambini: 7 divieti di dimora

Nel corso dell’indagine, inoltre, sono stati identificati e segnalati alle Prefettura di Bari, come consumatori di droghe, almeno una decina di giovani


Di:

Giovinazzo. Spacciavano hashish nella villa comunale, anche in presenza dei bambini che giocavano. È quanto hanno accertato i Carabinieri di Giovinazzo, a conclusione di una complessa attività investigativa, coordinata dalla Procura della Repubblica di Bari, che hanno eseguito 7 ordinanze di “divieto di dimora” nel comune di Giovinazzo, nei confronti di altrettanti spacciatori, di età compresa tra i 19 e i 44 anni, tutti pregiudicati del luogo, che gestivano un’attività di spaccio nella locale villa comunale. L’indagine, avviata dal marzo scorso, agevolata dalle telecamere di video sorveglianza installate nei giardini, frequentati da giovanissimi del luogo, ha consentito di contestare una sessantina di episodi di spaccio, che avvenivano anche alla presenza di bambini, che giocavano a ridosso delle panchine, ove avveniva lo scambio. È stato accertato, altresì, che il gruppo aveva organizzato un vero e proprio market della droga, scegliendo sempre lo stesso luogo, nascosto da cespugli, nei pressi dei bagni pubblici, nonché gli orari per lo smercio, al fine di consentire una fornitura costante di stupefacente, ai “clienti” abituali.

Nel corso dell’indagine, inoltre, sono stati identificati e segnalati alle Prefettura di Bari, come consumatori di droghe, almeno una decina di giovani, ai quali è stata sequestrata hashish. Inoltre, le perquisizioni eseguite nelle abitazioni degli indagati hanno consentito di rinvenire dei veri e propri “libri mastri dello spaccio”, ove erano annotate le operazioni di vendita, con i nomi degli acquirenti e gli importi dovuti. La misura cautelare in questione nasce dalla necessità di allontanare dalla città di Giovinazzo i soggetti che sono stati raggiunti dalla misura coercitiva, al fine di impedire che gli stessi possano proseguire la loro illecita attività.

Giovinazzo, spacciavano hashish tra i bambini: 7 divieti di dimora ultima modifica: 2015-11-05T10:27:00+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This