Editoriali
A cura di Nino Sangerardi, autore del testo 'Quello che i pugliesi non sanno'

TAP, via libera ministeriale all’occupazione dei terreni di Melendugno

L’ordinanza di esproprio può essere impugnata, innanzi al Tribunale amministrativo regionale o con ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, entro trenta giorni dalla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale


Di:

Bari. Il Ministero dello Sviluppo economico ha emesso il decreto,firmato dal direttore generale ing.Franco Terlizzese, per la servitù e occupazione temporanea dei terreni di Melendugno (Lecce). Provvedimento fondamentale per l’inizio lavori del gasdotto di interconnessione Italia-Albania, ideato e gestito dalla società Trans adriatic pipeline AG. In particolare, sui terreni di proprietà privata, si realizzerà la condotta per il trasporto di idrocarburi gassosi naturali,interrata a 1,5 metri di profondità, posa di cavi in fibra ottica,installazione di apparecchiature di protezione attiva contro corrosione. A TAP è consentito di occupare, anche per mezzo di imprese appaltatrici e per tre anni e sei mesi,l’area necessaria all’esecuzione delle opere. L’ordinanza di esproprio può essere impugnata, innanzi al Tribunale amministrativo regionale o con ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, entro trenta giorni dalla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.

(A cura di Nino Sangerardi, autore del testo ‘Quello che i pugliesi non sanno’)

TAP, via libera ministeriale all’occupazione dei terreni di Melendugno ultima modifica: 2015-11-05T20:24:40+00:00 da Nino Sangerardi



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This