Edizione n° 5402

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Maltempo, Toscana in ginocchio: ancora vento e piogge, in 16mila senza luce

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
5 Novembre 2023
Attualità // Stato prima //

TGCOM – Continua l’allarme maltempo in Toscana, dove 16mila utenze sono rimaste senza luce.

Centinaia di famiglie sono state evacuate dalle zone più colpite, da Montale, Montemurlo e Prato, dove le autorità hanno invitato ad abbandonare i piani terra delle case. Intanto proseguono gli interventi per aiutare la popolazione colpita dal maltempo in tutta la Regione, in particolare nelle province di Firenze, Prato e Pistoia.

Nella notte sono caduti diversi alberi, provocando diversi problemi alla circolazione e alle forniture elettriche. La stima dei danni nella sola Toscana sale a mezzo miliardo di euro. Gentiloni: “Italia fragile davanti ai cambiamenti climatici, bisogna intervenire”.

Giani: 16mila utenze senza corrente elettrica

Sono 16mila le utenze non alimentate dalla corrente elettrica nelle aree della Toscana colpite dall’ondata di maltempo. Lo scrive il presidente della Regione, Eugenio Giani, sui social, parlando di “nuovi distacchi” nella notte a causa delle “forti piogge che hanno comportato anche nelle zone già alluvionate ulteriori accumuli importanti”. I tecnici dell’Enel sono al lavoro per ripristinare l’operatività delle utenze.

La stima dei danni sale a mezzo miliardo

Giani spiega poi che “la prima quantificazione dei danni che facevamo sabato ci portava a parlare di 250-300 milioni, ma in base alle segnalazioni dei sindaci si va a mezzo miliardo per l’area Firenze-Prato-Pistoia. Poi c’è da quantificare anche quello che è avvenuto a Pisa e Livorno”.

TGCOM

Lascia un commento

“L'amore ha anche questo in comune con la poesia: che, quando ci si spiega, si è perduti.” MARIO ANDREA RIGONI

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.