Edizione n° 5369

BALLON D'ESSAI

TV // “Diario di un maestro” e Mamma Rai
16 Giugno 2024 - ore  13:57

CALEMBOUR

LAVORO // Randagismo a Manfredonia. “Ritardi e disinteresse. Una piaga sociale da affrontare con urgenza”
16 Giugno 2024 - ore  11:49

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

I 100 anni di Carmela, dagli Usa a Orsara

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
6 Febbraio 2020
Foggia // Monti Dauni //

ORSARA DI PUGLIA (Fg) – La Signora Carmela Poppa, orsarese doc, il 7 febbraio 2020 compirà 100 anni. Per l’occasione, Tommaso Lecce, sindaco di Orsara di Puglia, le consegnerà una targa e un omaggio floreale. La nuova centenaria vive da sola. Sta bene, è autonoma e lucidissima. La sua storia è cominciata il 7 febbraio 1920 negli Stati Uniti d’America, dove è nata. All’ombra della Statua della Libertà ha compiuto i suoi primi passi, poi, dopo la decisione presa dai suoi genitori di tornare nel proprio paese d’origine, Carmela Poppa è cresciuta e diventata grande a Orsara di Puglia. Da vedova, è riuscita ad allevare da sola il suo unico figlio. Ci è riuscita anche grazie alla sua bravura come sarta, il lavoro di una vita tra stoffe e cuciture per superare le difficoltà, vivere una vita dignitosa e assicurare un futuro a se stessa e a suo figlio. Ha vissuto l’epoca dei totalitarismi, è riuscita ad affrontare e superare gli anni durissimi della seconda guerra mondiale. Da quando è nata, si sono succeduti 8 pontefici, 12 presidenti e 66 diversi governi della Repubblica Italiana.

Questo il testo della targa che le sarà consegnata: “Alla Signora Carmela Cocca per il suo centenario, per la sua capacità di insegnare a tutti noi come affrontare e superare le difficoltà, tessendo la trama di una vita fatta di determinazione e coraggio. Gli auguri, l’affetto e la stima della tua Comunità – L’Amministrazione Comunale di Orsara di Puglia”. “E’ bello festeggiare i nostri centenari”, ha dichiarato il sindaco Tommaso Lecce. “Gli anziani rappresentano i valori e il senso di appartenenza a una Comunità affezionata ai propri nonni, alle proprie radici. Sono persone molto importanti anche per continuare a costruire un futuro più ricco di umanità: chi arriva a compiere 80, 90 o 100 anni, infatti, ha vissuto gli anni della seconda guerra mondiale e quelli successivi, quando fu ricostruito il Paese e si avviò la fase che ha portato alla nascita dell’Europa unita. Abbiamo molto da imparare dai nostri anziani”, ha aggiunto Tommaso Lecce.

Lascia un commento

“Il politico diventa uomo di stato quando inizia a pensare alle prossime generazioni invece che alle prossime elezioni.” SIR WINSTON CHURCHILL

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.