ManfredoniaStato news
Taglio di alcuni esemplari di alberi di cipresso

Abbattimento alberi SS89 Foggia-Manfredonia, proteste 5 Stelle


Di:

Foggia, 6 maggio 2014 – Prima di qualunque osservazione è importante evidenziare che riteniamo la vita umana valore imprescindibile e che quando ci sono azioni o atteggiamenti che la possono mettere a rischio non ci può assolutamente andare in deroga.

Il giorno 30 aprile 2014 alcuni cittadini attivisti del Movimento Cinque Stelle hanno segnalato che lungo la SS 89 (Foggia-Amendola) si stavano svolgendo attività di taglio di alcuni esemplari di alberi di cipresso per manutenzione stradale. A tal proposito si ricorda che la vegetazione ai bordi della strada è un elemento di salvaguardia dell’ambiente e del paesaggio, infatti rappresenta un rifugio per alcune specie di uccelli e per tutte quelle specie animali che trascorrono gran parte del loro tempo sugli alberi. Le funzioni delle alberature inoltre sono innumerevoli, svolgono ad esempio anche un importante funzione di contenimento dell’inquinamento prodotto dagli automezzi e delle polveri da essi sollevate.

L’articolo 16 del codice della strada stabilisce che sulle strade urbane ed extra urbane vengano piantate alberi sulle fasce di rispetto per una distanza di sei metri dal ciglio stradale. E’ bene precisare però che la norma proferisce il divieto di piantare alberi e arbusti, ma non obbliga certamente a eliminare quelli già presenti, problematica già affrontata nel 1966 quando l’ANAS decise di abbattere gli alberi adiacenti alle strade di sue competenze in base alla pericolosità. Con una circolare, il ministro dei lavori pu bblici in carica, recentemente mise freno all’abbattimento indiscriminato e con precise norme garantì la salvaguardia del patrimonio arboreo in rapporto alla sicurezza stradale.

Altra cosa importantissima da sottolineare che gli studi condotti sull’incidentalità dimostrano che la presenza di alberi ai lati della strada sono causa di incidenti solo in casi molto limitati. Inoltre la sentenza della cassazione del 2011 sottolinea che il “pericolo” costituito dalla presenza di un albero può risolversi con il posizionamento di appositi “guard rail”.

Rispetto alla pronuncia della Corte di Cassazione maggiore chiarezza è data dalla risposta (Atto Senato – Risposta scritta pubblicata nel fascicolo n. 125 all’Interrogazione 4-04511 in data 01/06/2011) ad un interrogazione in Senato dell’allora Ministro delle Infrastrutture e Trasporti (Atto Senato – Interrogazione a risposta scritta 4-04511 presentata da Francesco Ferrante mercoledì 9 febbraio 2011, seduta n.498) il quale specifica che il problema della “legittimità” degli alberi impiantati lateralmente alla strada si riduce, per così dire, a definire il regime temporale della disposizione, ovvero se essa debba applicarsi a tuffi gli alberi da impiantare o già impiantat i, o se debba valere unicamente per le nuove piantumazioni. Occorre evidenziare come il termine “impiantato”, utilizzato nel codice della strada, non si ritiene sia adoperato per caso, riferendosi nell’accezione comune, a nuovi alberi… Tale lettura dell’articolo 26 porterebbe a dire che gli alberi già impiantati prima dell’entrata in vigore del codice della strada, anche se non rispettassero la disposizione del comma 6 dell’articolo 26, ovvero la distanza minima dal confine stradale di 6 metri, non sarebbero comunque “fuorilegge”, poiché la norma impedisce di impiantare nuovi alberi ma non obbliga la rimozione di quelli esistenti. Pertanto, ad avviso del Ministero, gli alberi impiantati prima dell’entrata in vigore del codice della strada, nelle fasce di rispetto ad una distanza inferiore ai 6 metri, non de vono essere rimossi, né si deve provvedere alla rimozione degli alberi già impiantati lateralmente alla strada nella fascia di pertinenza.

Quindi in merito all’abbattimento degli alberi avvenuto il giorno 30 aprile 2014 sulla SS89 a circa 10 km da Foggia il MoVimento 5 Stelle Foggia si domanda se l’abbattimento degli alberi di cipresso, presenti lungo lo sparti traffico, fosse indispensabile, o se non era meglio, per la salvaguardia degli automobilisti utilizzare altre forme di protezione. Inoltre ispirandoci al recente Piano Paesaggistico della Regione Puglia (PPTR), che individua come bene paesaggistico anche i filari stradali arborati nei contesti agricoli della Capitanata, ci chiediamo, ancor più, se prima di effettuare i tagli sono stati studiate tutte le varie possibilità finalizzate a tutelare non solo la sicurezza degli automobilisti ma anche per custodire gli esemplari arborei (e tutte le misure di compensazione dovute se il taglio fosse indispensabile).

A tal proposito nella giornata di oggi alcuni Candidati al Consiglio Comunale del M5S si sono recati agli uffici dell’Anas e presentato una richiesta di accesso agli atti, per comprendere le ragioni dell’azienda, sull’abbattimento degli alberi.

Movimento 5 Stelle Foggia

VIDEO

Abbattimento alberi SS89 Foggia-Manfredonia, proteste 5 Stelle ultima modifica: 2014-05-06T17:36:56+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
13

Commenti


  • zoover

    Il problema poi è che qualora un automobilista faccia un incidente contro un’albero,si da la colpa a quest’ultimo.


  • gino castriotta

    Dopo la pappardella che avete scritto sono ancora più convinto che l’essere umano è davvero spregevole.


  • donatofortunato

    per me hanno fatto bene a tagliare, sono pericolosi veramente,e poi sono fonte di allergie ,e sono brutti da vedere .


  • Ciccill'Ungles

    M5S…datevi pure voi al giardinaggio…


  • Michele

    Al peggio non c’è mai fine!! Ke vergogna abbattere quei poveri alberi!!!


  • gino castriotta

    Donatofortunato secondo me tu sei fonte di ignoranza.
    Pericolosi? Rispetta il C.d.S.
    Fonte di allergie? Ma sei fuori di testa? Si tratta di cipressi, non producono polline.
    Gli alberi sono brutti da vedere? Qui non ti commento nemmeno.


  • Questa volta non sono d'accordo !

    Ho sempre condiviso finora quasi tutte le denunce e le prese di posizione del movimento 5 stelle, ma su questa vicenda NON VI POSSO DARE RAGIONE. Se sostenete che quegli alberi non vadano tolti, allora vuol dire che NON NE AVETE AFFATTO NESSUNA IDEA DELLA PERICOLOSITA’ CHE RAPPRESENTANO PER L’INCOLUMITA’ DEGLI AUTOMOBILISTI CHE TRANSITANO TUTTI I GIORNI SU QUELLA STRADA. Lì non solo fanno bene a togliere ogni albero, ma dovrebbero pure togliere i cespugli che non ti fanno vedere se sull’altro senso di marci un’auto sta per uscire fuori strada e venirti addosso, oltre a dover installare i guar lungo tutto il percorso. A me interessa la mia vita, non quella degli alberi. Questa volta Mov 5 stelle avete toppato. Evitate di cercare pubblicità intervenendo su ogni questione, a favore o contro qualcuno anche quando non è necessario, rischiate la sovraesposizione ed il suo lento inesorabile logorio…


  • nickname

    rispettare e far rispettare i limiti di velocità no? se si corresse meno ed entro i limiti di velocità non ci sarebbe stato bisogno di questo scempio..avrei preferito più ossigeno e meno auto !!


  • Franco

    Ma sì togliamo tutto ciò che può diturbare i pazzi fuorilegge che vanno a 300 all’ora…


  • Se notate feci canine x terra vuol dire che è passato un/aporco/a

    sono d’accordo con nickname.


  • Radio Aut

    Gli alberi lungo le strade sono pericolosissimi, è un dato statistico incontestabile, non centra niente la velocità ho il rispettare le regole della C.D.S. basta anche un piccola ditrazione e un impatto a 60 Km/h può risultare fatale. Tante persone muoiono ogni giorno per colpa della scarsa sicurezza delle nostre strade. M5S Vedete cosa hanno fatto i pini lungo via Michelangelo, tagliateli subito !!!


  • Francesco

    Già i pini di via michelangelo son un disastro ma d’altronde piantare Pini con radici molto superficiali su marciapiedi è cosa poco opportuna….
    Non credo gli alberi siano il problema ma ci vorrebbero protezioni laterali e spartitraffico su tutta la tratta a quel punto ciò che è fuori dalla carreggiata non ci preoccuperebbe più…


  • la.bersagliera

    ma non pensate alla pericolosità di questi alberi in inverno durante pomeriggi molto ventosi quasi da ciclone la cui violenza aumenta la possibilità di incidenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This