ManfredoniaStato news

Manfredonia, Militari Capitaneria, dopo 32 anni insieme


Di:

Manfredonia – DOPO 32 anni si ritrovano nei luoghi in cui hanno svolto il servizio di leva obbligatoria. Un obbligo, all’epoca duramente criticato che, oggi, considerando il declino culturale e sociale viene rivalutato non tanto sotto l’aspetto militaresco, ma dal punto di vista della formazione dell’uomo. A Manfredonia, il Primo Maggio, si sono ritrovati tutti i marinai che hanno adempiuto a quell’obbligo nella Capitaneria di porto nell’Anno 1982. A d organizzare quella che è stata una riuscitissima iniziativa sono stati Salvatore Rizzi e Salvatore La Torre anche in ricordo del loro commilitone Salvatore Cappella scomparso nel 2012. “E’ stata una irripetibile giornata veramente carica di emozioni, di tempi vissuti nella più genuina quotidianità, rispettosi verso le istituzioni ed anche verso noi stessi e le persone che ci circondavano”. Ha detto Salvatore Rizzi che poi ha aggiunto: “Un grazie particolare oltre ai nostri Ammiragli, che all’epoca erano i nostri comandanti, che con la loro presenza si sono uniti a noi con lo spirito più schietto e fraterno di totale italianità, dimostrandoci a distanza di 32 anni, la stessa benevolenza paterna ma, al tempo stesso, proprio perchè paterna, intollerabili e lesti a censurare eventuali nostri atteggiamenti sciapiti, insensati, irresponsabili”.

“Ringrazio a nome di tutti noi amici di Salvatore, tutta la Famiglia Cappella per la presenza ed i sacrifici sopportati per la riuscita della nostra magnifica manifestazioni. Un grazie veramente affettuoso e fraterno a Salvatore La Torre”.

(Fonte: Il Punto a Mezzogiorno)

Manfredonia, Militari Capitaneria, dopo 32 anni insieme ultima modifica: 2014-05-06T00:44:44+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • luca valori

    Beati loro che avevano voglia di rincontrarsi.. se come me nell’esercito in una caserma del nord con 2000 uomini ed un nonnismo da paura non credo chi si ha voglia di rincontrarsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This