Edizione n° 5373

BALLON D'ESSAI

TURISMO // Erling Haaland al Gino Lisa, ha scelto il Gargano per le sue vacanze
20 Giugno 2024 - ore  14:42

CALEMBOUR

"GIU' LE MANI" // Manfredonia. “Giù le mani”, tutto sull’inchiesta. Avviso conclusione indagini per 10 (NOMI)
19 Giugno 2024 - ore  21:35

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

DIPENDENZE Vieste: “Ho rischiato di perdere i miei figli per i gratta e vinci”

Una storia di dipendenza e di scelte sbagliate.

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
6 Maggio 2024
Cronaca // Cronaca //

La storia di Angela.

Il telefono squilla alle 9,00, rispondo: una voce fioca, leggera mi dice: “posso raccontarvi una storia, poi la pubblicate? Non voglio che accada anche agli altri. La mia è una storia che inizia 10 anni fa fatta di scelte sbagliate con la stupida speranza di risolvere i nostri problemi economici attraverso il gioco”.

Per quale motivo hai deciso di raccontarci la tua storia?

Vorrei attraverso il racconto di questa mia brutta esperienza liberarmi da un peso che mi trascino addosso da troppo tempo e fare in modo che tanti, (a Vieste ce ne sono di insospettabili) che vivono il mio stesso dramma possano riflettere sulle conseguenze che la droga dei Gratta e Vinci ti possa portare.

Come ha inizio?

Circa 10 anni fa mio marito rimase senza lavoro, lavorava come manutentore in un villaggio turistico. Fino ad allora eravamo una famiglia felice con 2 bambini splendidi, non navigavamo nell’oro ma riuscivamo lo stesso a far fronte alle nostre esigenze. Speravo che col tempo un altro lavoro l’avrebbe trovato invece non fu così. I soldi iniziavano a scarseggiare fino a quando fummo costretti a rivolgerci ai nostri genitori e parenti che finché hanno potuto ci hanno aiutato ma, anche questo a lungo andare, non è stato più possibile. Mio marito faceva piccoli lavori saltuari, è andato anche in campagna per la raccolta delle olive, asparagi, a funghi, ma i soldi non bastavano a mantenere la famiglia tanto che inizia per lui una fase di depressione tale, da portarlo a fare uso di alcolici.

Tu come hai reagito?

Anch’io stavo rischiando di farmi assalire dalla depressione ma pensando ai miei figli ho cercato di reagire anche se non avevo molte armi a disposizione.

Continua a leggere su Retegargano.it

Lascia un commento

“Il politico diventa uomo di stato quando inizia a pensare alle prossime generazioni invece che alle prossime elezioni.” SIR WINSTON CHURCHILL

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.