Manfredonia

Giovanni Riontino: “voti oscuri? metà loro schede segnalate”


Di:

Giovanni Riontino, nuovo sindaco di Zapponeta (statoquotidiano@)

Zapponeta – “LO stravolgere la realtà e l’additare agli altri colpe strettamente imputabili a loro, è stato un metodo vigliacco che hanno sempre usato coloro che sono stati mandati a casa ieri e, a riconferma di tutto, anche oggi”. Duro l’attacco del neo Sindaco di Zapponeta, Giovanni Riontino, all’indomani della dichiarazione apparsa sulla stampa da parte dei referenti di ‘X Zapponeta Libera”.

La rassegnazione forse è una parola che nel loro vocabolario non esiste – ha dichiarato il Sindaco di Zapponeta – Perché dopo 10 giorni dalla fine delle elezioni, non realizzano ancora l’idea della sconfitta. Si prodigano ogni giorno nel cercare di intralciare quei lavori utili e necessari per il paese, come la pulizia delle strade. Un problema che ci siamo ritrovati subito dopo la nostra elezione, vista l’organizzazione imminente del Corpus Domini Diocesano. Questo è stato un lavoro che l’Amministrazione non avrebbe potuto affrontare economicamente, e che grazie all’aiuto di volontari, senza gravare nelle tasche dei cittadini, noi abbiamo compiuto e stiamo portando avanti per tutto il Paese”.

“Ora apprendiamo da voci di corridoio – continua il Sindaco Riontino – che stiano pensando a preparare un ricorso per il riconteggio dei voti? Diciamo bene. Perché ne verrà fuori un risultato ancora più ampio in nostro favore. Ci vuole, infatti, davvero un bel coraggio a parlare di operazioni di voto controverse, di manovre oscure e di legalità. Farebbero meglio a tacere. I cittadini di Zapponeta hanno assistito allo scrutinio, ed è lì che è stato facilmente riscontrabile, da tutti, come la metà dei voti ottenuti dalla lista ‘X Zapponeta Libera’ fossero palesemente segnalati. Accanto ai cognomi dei candidati della loro lista, infatti, erano affiancati tutti i nomi dei personaggi dell’Odissea e del Risorgimento, a cominciare da Penelope, per finire a Mazzini, Garibaldi e solo per citarne alcuni. Questa è la vera vergogna che, purtroppo per loro, non si può né cancellare né nascondere”, conclude il Sindaco di Zapponeta, Giovanni Riontino.

Redazione Stato@riproduzioneriservata

Giovanni Riontino: “voti oscuri? metà loro schede segnalate” ultima modifica: 2013-06-06T09:36:14+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
13

Commenti


  • Sebastiano

    Denunciate alla procura…


  • Maicol

    perchè i vostri voti non erano segnalati? 😛 e le (—-, dato non riscontrato,ndr) fatte?


  • chiarezza

    RIBADISCO E MI VERGOGNO COME CITTADINO DI ZAPPONETA.DI COME CI SI DIVENTA SINDACO ORA A ZAPPONETA…IL CUORE DI ENTRAMBI E’ SODDISFATTO??????MEDITATE….


  • pippo

    C’e’ stata ——- (diffamatorio,ndr) da entrambi le parti!


  • Ninuccio

    Bisogna prendere esempio da uomini politici di nota qualità a livello nazionale. Matteo Renzi ha perso alle primarie e subito si è congratulato con Bersani mettendosi a disposizione. Gianfranco Fini ha telefonato alla sede del PD per complimentarsi con l’avversario candidato sindaco di Roma. Cari Compagni “bisogna saper perdere”


  • citt. Zapponetano

    lista n°1 = seggio n°1. e ho detto tutto!
    riguardo al volontariato: il pesce dopo 3 giorni inizia a puzzare, quindi questo volontariato non andrà avanti per molto tempo… per il comune: spero che il Sindaco abbia scelto una buona giunta per i prossimi 5-6 mesi o 5 anni, chissà… noi, cittadini di Zapponeta sappiamo solo che vi state “sfasciando” le teste tra di voi. Allora , fateci capire una volta per tutte, voi che intenzioni avete per questo paese, se siete disposti davvero a fare il bene per questo bel paese o dovrete pensare solo ai p—-. non parlate solo di compravendita, che anche voi avete fatto pietà, sappiamo anche quanti soldi avete speso per comprare la dignità delle persone, per non parlare di quanti ne piangono oggi… non prendiamoci in giro!
    un consiglio, attaccando l’opposizione ora non servirebbe a niente, cercate almeno una volta di dimostrare di voler cambiare davvero questo paese con i fatti e non con le chiacchiere!!! vi saluto! buona fortuna!!! 😉


  • Vergogna

    Cari cittadini di Zapponeta e a te primo cittadino, ti sentì veramente soddisfatto della vittoria?
    Se fossi veramente leale e giusto dovresti ammettere che anche il tuo schieramento ha fatto delle segnalazioni sul voto come la doppia preferenza e guarda caso tutte le schede erano così segnalate, allora riprendo un vecchio detto non sputare in cielo che in faccia ti viene.
    Giusto ora e pensare al paese e non alle dicerie perché se lo si va dietro è non fare chiarezza ma solo zizagna da bambini e siccome siete stati messi li anche se solo con 34 voti di scarto cioè metà paese non è con voi, adesso datevi da fare seriamente e chiarite ogni dubbio su tutto e per prima la giunta resterà quella che è stata legittimamente eletta o ci saranno giochino di palazzo fatto da personaggi loschi e impresentabili
    Questo e tutto il resti e noia diceva un grande della musica
    Allora sindaco facci vedere se sarai veramente tu a dirigere e vigilare questa amministrazione o saranno loro a valersi del loro forte peso da costringenti a fare solo la sfilata alla festa del paese.


  • fede

    Non voglia il sindaco vomitar calunnie sull’opposizione,perche’anche le schede della sua lista erano ben segnalate,perche’e’vero che il popolo di zapponeta era presente,gran parte pero’ben foraggiato.Purtroppo non siete andati li per merito e’questa e’la sconfitta piu’vergognosa che si possa avere nella vita.Ma vi rendete conto che siete diventati una barzelletta.Poi signor sindaco —-a,per favore non lo faccia amministrando il suo beneamato paese cambiando cosi’velocemente,passando da una parte a ll’altra.Davvero pensa che tutti siano cosi’—da non conoscere la verita’?Non sa come realmente e’il contesto di Zapponeta?Non sapete cosa significhi “vergogna”!non siete li per merito!ripeto.Occorrerebbero doti come valori e dignita’.QUALITA’RARE oggi giorno.


  • ceunsolocapitano

    x chiarezza ti vergogni di come si diventa sindaco ha zapponeta? medita….


  • Paura

    Abbi fede emerito fede, poverini come vi brucia, avreste dovuto impegnarvi di piu’.In gergo scolastico si dice siete stati rimandati, rassegnatevi per i prossimi 5+5 e se non lo fate allora continuate ad arrostire la salsiccia.
    Serviva un piccolo sforzo in piu’, ma avete gettato la spugna alle 11:30 del lunedi’.
    La vittoria e’ stata cosi’ bella, che avrei preferito vincere per 1 voto di differenza.
    Lo so brucia perdere, dopo aver consumato circa 250.000 cipolle, ma e’ quello che noi auspicavamo e purtroppo per voi si e’ avverato.
    Ripeto rassegnati e rassegnatevi, come amministreremo non sarete voi a giudicare, ma sara’ il popolo.


  • fede

    La cosa che fa piu’tristezza e’che alcune persone sono convinte di cio’che dicono,nonostante neanche loro erano certi di vincere,se di vittoria si potrebbe parlare,qunte migliaia di cipolle son state distribuite?Se parliamo di rassegnazione Zapponeta e’ormai da 10 anni rassegnata,altri 10 non gli son nulla!aggiungerete altre 12 mila cipolle alle 12 mila gia’date,non basta arrivare ad una posizione,in maniera dubbia,l’importante e’saperla mantenere,ed esserne all’altezza,parola di cui dubitiamo conosciate il significato!!A noi non brucia certo questo,non vantatevi di provocare altro che un po di fastidio,per cio’che purtroppo si sa’ riuscirete a combinare a Zapponeta.Poi per quanto ci riguarda le salsicce son buone le mangiamo ma non arrostiamo salsicce nella vita ma forse tu ne guadagneresti facendolo!L’ignoranza di alcuni non conosce limiti e neanche la faccia tosta!!!


  • chiarezza

    PER LA REDAZIONE AVETE CANCELLATO UN ARTICOLO DI SABATO PURA VERITA’..E QUINDI VI SALUTO E NON CI SARO’ PIU’…


  • Redazione

    Gentile lettore, attraverso la moderazione, la Redazione di Stato cancella possibili situazioni di diffamazione o violazioni normative relative alla legge sulla stampa; non abbiamo cancellato nessun articolo, forse parla di vocaboli di un suo commento; noi dobbiamo preservare il nostro lavoro e le vostre singole persone; saluti; Red.Stato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This