Edizione n° 5373

BALLON D'ESSAI

TURISMO // Erling Haaland al Gino Lisa, ha scelto il Gargano per le sue vacanze
20 Giugno 2024 - ore  14:42

CALEMBOUR

"GIU' LE MANI" // Manfredonia. “Giù le mani”, tutto sull’inchiesta. Avviso conclusione indagini per 10 (NOMI)
19 Giugno 2024 - ore  21:35

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

FESTIVAL Festival delle Terre d’Acqua a Manfredonia: dal 25 al 29 giugno la quarta edizione

"Il festival, cornice del Premio Internazionale di Cultura Re Manfredi e del più giovane Destination Marketing Awards, nasce come progetto culturale di creazione di bellezza e libertà"

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
6 Giugno 2024
Manfredonia // Notizie in piazza //

Il Festival delle Terre d’Acqua, progetto culturale della Fondazione Re Manfredi, torna a Manfredonia per la sua quarta edizione dal 25 al 29 giugno 2024.

Il festival, cornice del Premio Internazionale di Cultura Re Manfredi e del più giovane Destination Marketing Awards, nasce come progetto culturale di creazione di bellezza e libertà, perseguite avvicinando il territorio al sapere, alla cultura della consapevole tutela del territorio, della competenza per affrontare le sfide di una società sempre più globalizzata, della valorizzazione del merito quale strumento di riscatto dal malcostume, dalla criminalità e dalla povertà, che trova il suo momento conclusivo in una manifestazione che costituisce la summa di tutte le iniziative messe in campo dalla Fondazione Re Manfredi nel corso degli anni di attività.

Il programma della kermesse prevede tre eventi: dal 25 al 27 giugno si svolgerà la rassegna letteraria di incontri con autori “Ti Porto un libro”, nell’Anfiteatro antistante il Marina del Gargano – Porto Turistico di Manfredonia, in cui ogni autore si confronta col pubblico affrontando una determinata tematica di attualità; venerdì 28 giugno invece è la serata dedicata ai “Destination Marketing Awards”, in cui viene premiato chi, nel proprio specifico settore, ha saputo valorizzare le destinazioni Gargano, Daunia e la Puglia tutta; dulcis in fundo, sabato 29 giugno in piazza Falcone e Borsellino avrà luogo la serata di gala del “XXXI Premio Internazionale di Cultura Re Manfredi”, riconoscimento assegnato a chi, distinguendosi per merito nel proprio campo di competenza, ha dato lustro alla nostra terra mettendo così in risalto le sue tante potenzialità.

«Il Festival delle Terre d’Acqua è un appuntamento che acquisisce sempre più importanza, in quanto funge da centro focale per la cultura del nostro territorio» dichiara il presidente Michele De Meo. «La quarta edizione si terrà al principio della nuova consiliatura per l’amministrazione della città di Manfredonia e il nostro augurio è che chi si appresta ad amministrare e governare la città possa dare il giusto spazio al tema culturale, intercettando i bisogni e sviluppando eventi di confronto. Per questo la Fondazione Re Manfredi si batte da anni e lavora per attrarre imprenditori, operatori, professionisti che hanno dedicato la
loro vita e il loro talento alla promozione del lavoro e della cultura e che hanno così contribuito alla crescita del nostro territorio e alla sua proiezione internazionale, portandogli lustro e orgoglio. Il fine è quello di mettere in rete attori e fruitori del festival affinché possano essere ispirati e spronati a sentirsi comunità e, come tale, ad essere sempre più competitivi ed a sentirsi fieri cittadini di questa terra, un aspetto, quest’ultimo, che sembra mancare in questo periodo storico. Tra il dire e il fare, non mettiamoci di mezzo il mare.

Scegliamo, invece, tutti insieme, di fare». Appuntamento dunque in Marina del Gargano dal 25 al 29 giugno per vivere anche quest’anno uno dei maggiori eventi culturali dell’estate sipontina.

Lascia un commento

“Il politico diventa uomo di stato quando inizia a pensare alle prossime generazioni invece che alle prossime elezioni.” SIR WINSTON CHURCHILL

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.