Edizione n° 5400

BALLON D'ESSAI

ANTIFASCISTE // Cerignola, il 25 luglio la “Pastasciutta antifascista” su Terra Aut
17 Luglio 2024 - ore  13:55

CALEMBOUR

TASK FORCE // Le ricerche di Antonio Draicchio, dopo 7 giorni, sono state interrotte come da prassi di legge
17 Luglio 2024 - ore  14:39

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

SCUOLA Roma: al liceo Visconti lista delle ragazze “trofeo” affissa in classe

La prima denuncia è partita dal collettivo studentesco "Visconti in Rosa".

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
6 Giugno 2024
Cronaca // Focus //

Una lista delle ragazze conquistate è stata affissa alla porta di una classe scolastica, rendendo pubblici i nomi delle studentesse come se fossero trofei. Questo episodio è avvenuto lunedì 3 giugno al liceo Visconti di Roma. La prima denuncia è partita dal collettivo studentesco “Visconti in Rosa”, composto dalle studentesse dell’istituto. Gli autori di questo gesto sono alcuni ragazzi della scuola, gli stessi che hanno inserito i loro nomi accanto a quelli delle ragazze con cui avevano avuto relazioni private durante l’anno. “Questo atto – affermano dal collettivo – non solo rappresenta una grave mancanza di rispetto verso la dignità delle ragazze coinvolte, ma il fatto che gli autori si siano sentiti liberi di esporre pubblicamente tale lista dimostra una totale inconsapevolezza della gravità di tale gesto e una presunzione di legittimità inesistente e abominevole”.

Solidarietà alle ragazze coinvolte

Le studentesse del collettivo hanno immediatamente informato la direzione scolastica, auspicando che la scuola prenda i necessari provvedimenti e avvii un percorso di inserimento dell’educazione sessuale e affettiva nel programma formativo, ancora assente nel progetto educativo ministeriale. Hanno ribadito che nessuna persona, indipendentemente dal genere, dovrebbe essere oggetto di alcun tipo di violenza verbale o psicologica. “Chiediamo che la scuola si mobiliti immediatamente per prendere provvedimenti nei confronti degli autori del gesto, per dimostrare che condanna, come noi, l’accaduto e affinché quanto successo venga ricordato per impedire che in futuro avvengano episodi di simile gravità. Bisogna che la comunità scolastica si dimostri unita nel combattere tali fenomeni, a partire da questo singolo episodio. A tutte le ragazze coinvolte, esprimiamo la nostra solidarietà e vicinanza. Non siete sole”.

Lo riporta SkyTG24.

Lascia un commento

“L'amore ha anche questo in comune con la poesia: che, quando ci si spiega, si è perduti.” MARIO ANDREA RIGONI

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.