FoggiaSport
"Sono stati 5 mesi conditi da tante emozioni"

Leali “Giocare nel Foggia è stato speciale”

"Attribuisce responsabilità della mancata iscrizione al campionato successivo alla gestione organizzativa della società calcistica di Capitanata"


Di:

Foggia, 06 luglio 2019. “Sono stati 5 mesi conditi da tante emozioni che porteró sempre con me perchè giocare nel Foggia calcio è stato qualcosa di speciale”.

Arriva così l’addio di Nicola Leali dal suo profilo Instagram.

Nato a Castiglione delle Stiviere e cresciuto a Cavriana, in provincia di Mantova, Nicola Leali fa il suo debutto nei professionisti con la maglia del Brescia nella stagione 2010-2011. Esordisce in Serie A a 18 anni, il 15 maggio 2011 in Cesena-Brescia (1-0).

Il 27 gennaio 2018 passa in prestito con obbligo di riscatto al Perugia, firmando fino al 2021 con il club umbro.[13] Arrivato nel club che navigava in posizioni a ridosso dei playout, conclude l’anno con il raggiungimento dei playoff.

La stagione successiva perde il posto da titolare e il 29 gennaio 2019, in uno scambio con Albano Bizzarri[14] passa al Foggia[15] .

Delusione esprime Nicola Leali, nel suo post su Instagram, quando rivolge l’attenzione alla conclusione amara dell’ultima stagione calcistica del Foggia.

Attribuisce responsabilità della mancata iscrizione al campionato successivo alla gestione organizzativa della società calcistica di Capitanata.

“Una piazza dove il calcio viene prima di tutto, dove per il Foggia si piange, si esulta e ci si incazza (e anche molto)” le sue parole “dove lo Zaccheria è un luogo di culto e le trasferte il posto dove far conoscere a tutti l’orgoglio di tifare per il Foggia, non merita di vivere ancora il peggio e dover ripartire”.

Il giovane calciatore conclude comunque esprimendo la convinzione che i tifosi foggiani ed il Foggia si rialzeranno presto.

A cura di Daniela Iannuzzi,

Foggia 06 luglio 2019

Leali “Giocare nel Foggia è stato speciale” ultima modifica: 2019-07-06T12:10:38+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This