Politica
Salvini mantiene un indice di 57 (come a settembre); Di Maio sale di un punto con 52 (era 51 a settembre)

Ipsos: Lega al 34%, M5s in calo a 28,5%

Il governo ha un gradimento del 64%; ed è ancora più alta la percentuale di chi dà un giudizio positivo sul presidente del Consiglio Conte


Di:

(ANSA) – ROMA, 06 OTT – Lega in crescita, al 33,8%, e M5s al 28,5%, in flessione di 1,5 punti rispetto a un mese fa. Sono i risultati della rilevazioni di Ipsos, in un sondaggio per il Corriere della Sera pubblicato oggi dal quotidiano, secondo il quale il partito di Matteo Salvini è saldamente primo nelle preferenze degli italiani (la rilevazione di settembre lo dava al 33,5%), mentre cala il gradimento per i Cinquestelle, rispetto al 30% rilevato a inizio settembre. Tra gli altri partiti, Forza Italia – secondo il sondaggio – scende sotto l’8%, in calo di poco meno di un punto rispetto all’ultimo dato pubblicato; mentre è stabile il Pd al 17%. Il governo ha un gradimento del 64%; ed è ancora più alta la percentuale di chi dà un giudizio positivo sul presidente del Consiglio Conte, al 67%. Salvini mantiene un indice di 57 (come a settembre); Di Maio sale di un punto con 52 (era 51 a settembre).

Ipsos: Lega al 34%, M5s in calo a 28,5% ultima modifica: 2018-10-06T11:29:30+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Domenico Pio

    Buonasera/buongiorno.
    C’è ancora tanto da fare…Aspettiamo le auto elettriche, l’utilizzo su tutto il territorio italiano dell’energia solare, il completo azzeramento dei debiti…così sarà un governo che “spiccherà” nelle lezioni di storia future, per aver rispettato i programmi della campagna elettorale. Anche la magistratura andrebbe razionalizzata…fatta l’esperienza? I principi sì, ma la realtà? Così è per tutto…Poi c’è la sicurezza delle città…la presenza di animali da disciplinare (recinti sicuri per gl’allevamenti…i cani come fanno a stare in città?). Il mondo del lavoro soprattutto per i “genitori maschi”; basterebbe che funzionasse un sistema giuridico per qualche anno, in modo da poter permettere a mogli e figli soprattutto minorenni di stare a casa, e ai figli di età oltre i 18 di affacciarsi completamente nel mondo del lavoro nel modo possibile, cioè “alle prime armi” con tutti i diritti dovuti. Occorre pugno di ferro e applicazione delle realtà di vita. Poi ci sarebbe “il rispetto in campo internazionale”; siamo trattati come gl’ignoranti in certe circostanze. Coincidenza: viene uno sportivo in Italia tra i più famosi al mondo, e scoppiano gli scandali (se fosse, prima non erano reati?); automobilismo, forse neanche se muore qualcuno otteniamo rispetto…e non andiamo oltre…Che sia fatta la Sua volontà…Buoni sì, ma non fessi…
    Ricordo la fede, i diritti, la preghiera, il partire dalle reali esigenze della persona-della famiglia-della società…
    una casa e stipendio-pensione possibile per tutti, calmerebbe certe situazioni…
    Grazie per l’attenzione ela considerazione…
    C’è ancora tanto da fare…Prima le situazioni d’emergenza nazionale come i territori colpiti dalle calamità naturali quali terremoti, diluvi, crollo di strutture…la situazione degl’immigrati che vanno accolti soprattutto dal punto di vista umano, ma dove possibile, andrebbero reinderizzati il più vicino possibile “alle proprie case”…e và data l’attenzione dovuta anche a tutte le situazioni nazionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This