Manfredonia
Fonte: tgcom

Droni armati all’Italia, via libera dagli Usa: “Sono alleati capaci”

Se il Congresso Usa non bloccherà il processo passerà tuttavia diverso tempo prima che Roma possa dotarsi nella nuova capacità


Di:

E’ nell’interesse strategico degli Stati Uniti sostenere il contributo di “un alleato capace” come l’Italia. Così un portavoce del Dipartimento di Stato commenta l’ok alla richiesta del nostro Paese di armare due droni. “Questo trasferimento contribuirà alla politica estera e di sicurezza degli Usa, migliorando la capacità di un alleato della Nato che è stato un membro integrante di ogni recente operazione dell’Alleanza e degli Usa”, aggiunge.

In servizio abbiamo 12 droni – Complessivamente l’Aeronautica dispone di 12 droni, 6 del tipo Reaper MQ-9A (che è la versione armabile) e 6 Predator MQ-IC A+ (non armabile). Il velivolo che sarà armato ha un’apertura alare di oltre 20 metri, una velocità superiore ai 400 km/h ed è attualmente utilizzato con funzioni di intelligence, sorveglianza, acquisizione di obiettivi. Gli aerei senza pilota sono integrati nel 32/o Stormo di Amendola (Foggia). Attualmente, per lavori di risistemazione della pista, sono stati trasferiti a Sigonella (Catania), ma presto torneranno in Puglia.

Se il Congresso Usa non bloccherà il processo passerà tuttavia diverso tempo prima che Roma possa dotarsi nella nuova capacità. Il governo dovrà infatti confermare a Washington l’intenzione di acquisire gli armamenti e poi dovrà partire l’addestramento di piloti e specialisti all’uso ed alla manutenzione dei nuovi sistemi. (FONTE: TGCOM)

Droni armati all’Italia, via libera dagli Usa: “Sono alleati capaci” ultima modifica: 2015-11-06T17:36:27+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This