FoggiaManfredonia
"Siamo preoccupati, la politica non è fare economia sui diritti, quando ci sono eccessi insopportabili negli abusi"

Sanità, Gatta: ancora tagli e si dimentica dei bisogni delle persone

"Mi auguro –conclude Gatta- che Emiliano cambi idea e nomini un assessore alla Sanità capace e competente, ma soprattutto politicamente sensibile"


Di:

Bari. “Forse non dovremmo allarmarci, perché non è il primo annuncio di Emiliano (e potrebbe smentirlo, come già accaduto, nelle prossime ore). Ma rileggiamo ancora l’intenzione di chiudere reparti e strutture ospedaliere nella nostra Regione, senza aver udito una sola parola che lasci immaginare ai cittadini l’immediato avvio di una seria spending review nelle aziende sanitarie locali. Siamo preoccupati, la politica non è fare economia sui diritti, quando ci sono eccessi insopportabili negli abusi”. Lo dichiara il vicepresidente del Consiglio regionale, Giandiego Gatta. “Si va avanti a passo di gambero –aggiunge- senza giungere ad alcun punto fermo. Non vorrei che si trattasse di un modo per prendere tempo fino a quando il presidente della Giunta regionale non avrà completato la squadra di super dirigenti dei settori: professionalità non elette ma a cui affidare le chiavi della Regione, sottraendo agli assessori, come ho avuto modo già di rilevare, i poteri e le competenze a loro attribuite dallo Statuto. Nel frattempo, si disegnano chiusure di strutture e reparti, senza considerare l’aumento dei costi per la probabile crescita della mobilità passiva extra regionale ed il disagio provocato al paziente che deve accedere alle cure. Mi auguro –conclude Gatta- che Emiliano cambi idea e nomini un assessore alla Sanità capace e competente, ma soprattutto politicamente sensibile: la salute non si può garantire sulla base di dati contabili, ma è un servizio fondamentale che, in Puglia, ha dimenticato di mettere al centro la persona e i suoi bisogni”.

Redazione Stato Quotidiano.it

Sanità, Gatta: ancora tagli e si dimentica dei bisogni delle persone ultima modifica: 2015-11-06T16:35:48+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • SILVIO

    Ma Paolo Campo dove sta o sta li solo LI per prendere lo stipendio e la pensione o non è di Manfredonia a no l’importante essere STATO ELETTO tutto il resto è noia come diceva il Califfo.


  • trasferito 73

    Scommetto che adesso se si va nell’ ospedale di Manfredonia nessuno ha votato la sinistra…………………..nessun medico,……………..primario,…………..infermiere,………….oss,…………socialmente utile……………..I SINISTRI, SINISTRI SONO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This