Sport

Vico con più grinta ma la vittoria è quasi Donia


Di:

Immagine d'archivio

Immagine d'archivio

Sorrento – POCHE emozioni, al campo Italia di Sorrento, per la partita valida per la 16^giornata di seconda divisione Lega Pro tra il Vico Equense ed il Manfredonia calcio. Gli ospiti sono stati abili a difendere il risultato mentre il Vico Equense ha spinto maggiormente senza tuttavia riuscire a bissare il successo per la terza gara consecutiva, per così fare un passo decisivo per la salvezza. I campani sono giunti in ogni modo al quarto risultato utile consecutivo. Il Vico Equese, considerando il ruolo da padrone di casa, ha forse fatto qualcosa in più per vincere la gara, mentre il Manfredonia ha cercato nelle ripartenze la logica tecnico-tattica per vincere l’incontro. Per quanto riguarda le azioni pericolose, nel primo tempo ci prova Donnarumma ben servito da Burgos ma il tiro finisce di poco al lato, mentre nel finale, per il Manfredonia, ci prova Arigò, ma il tiro dell’ attaccante finisce alto sulla traversa. Nel secondo tempo è Burgos dal limite a sfiorare la traversa, il Manfredonia ci prova con Luppi, ma il pallone colpisce l’ esterno del palo, nel finale proteste del Manfredonia per un presunto atterramento di Arcuri da parte di Munao che comporta anche l’ espulsione dell’ allenatore Bucaro per proteste, in pieno recupero è Napoli a fallire il gol della vittoria facendosi anticipare dal difensore pugliese.  In conclusione, il Vico ha spinto di più ma è stato forse il Donia ad andare più vicino alla vittoria. Dopo quasi tre mesi di assenza è tornato in campo il giocatore argentino Marchano, assente in seguito all’incidente stradale che ha causato la morte sulla sp 141 della moglie e del figlio maschio. Domenica al Miramare, per la diciasettesima giornata, il Donia affronterà la temibile compagine brindisina. Per il palinsesto radio-sportivo relativo al Manfredonia Calcio: su Radio Manfredonia Centro, lunedi 7 dicembre, alle ore 9: “Lunedì Sport”, sintesi, commenti e interviste riferite alla domenica calcistica del Manfredonia Calcio. Conducono in studio Saverio Serlenga e Giovanni Ognissanti, con “l’opinione” di Francesco Saverio Castriotta. Il programma va anche in replica alle ore 17,00 dello stesso giorno.

Vico Equense (3-4-1-2) :Munao ; Chiariello Scognamiglio Gargiulo ; Donnarumma, Burgos,  Armellino, Loreto ; Trapani (31’ st D’Esposito); Napoli, Lupico. A disp. Izzo, Cinque, Violante, Marciano, Gaveglia, Rapesta. All. Ferraro Giovanni S.S.

Manfredonia calcio (4-3-3):Marruocco ; Di Pasquale, Nossa, Carrieri, Sabatino; Vitiello  Di Toro (25’ st Arcuri) Pirrone;Luppi, Marchano (19’ st Giglio ) Arigò (31’ st Mignogna ). A disp. Gervasio, Pisa, Moro Soldera, Napolitano. All. Bucaro G.

ARBITRO: Aversano Simone Di Treviso

Note: Angoli 6 a 2 per il Manfredonia. Ammoniti D’Esposito (V) e Donnarumma (V) Di Toro (M), Marchano (M), Pirrone (M). Espulso al 45’ del st il tecnico del Manfredonia Bucaro per proteste. Recupero 2’ pt e 5’ s

VICO EQUENSE CALCIO (3-4-1-2) :Munao 6; Chiariello 7 Scognamiglio 7 Gargiulo 6,5; Donnarumma 6 Burgos 7,5 Armellino 6,5 Loreto 6 ; Trapani 6 (31’ st D’Esposito 6); Napoli 6 Lupico. A disp. Izzo, Cinque, Violante, Marciano, Gaveglia, Rapesta. All. Ferraro Giovanni S.S. MANFREDONIA CALCIO (4-3-3):Marruocco 6; Di Pasquale 7 Nossa 6,5 Carrieri 6,5 Sabatino 6,6; Vitiello 6 Di Toro 6 (25’ st Arcuri 6) Pirrone 6 ;Luppi 6,5 Marchano 5,5 (19’ st Giglio 6,5) Arigò 6 (31’ st Mignogna 6). A disp. Gervasio, Pisa, Moro Soldera, Napolitano. All. Bucaro Giovanni ARBITRO: Aversano Simone Di TrevisoNote Spettatori 250 circa. Angoli 6 a 2 per il Manfredonia. Ammoniti D’Esposito (V) e Donnarumma (V) Di Toro (M), Marchano (M), Pirrone (M). Espulso al 45’ del st il tecnico del Manfredonia Bucaro per proteste. Recupero 2’ pt e 5’ s
Vico con più grinta ma la vittoria è quasi Donia ultima modifica: 2009-12-06T19:30:35+00:00 da Pasquale Gargano



Vota questo articolo:
5

Commenti


  • Matteo Fidanza

    Faccio presente al signor La Forgia che copiare un articolo pari pari rappresenta plagio. Non è la prima volta che lo noto e spero, soprattutto per il giornale, che sia l’ultima. Rubare il lavoro altrui non è meritevole di ulteriori commenti.
    Saluti.


  • Redazione

    L’articolo non è stato copiato “fedelmente” da nessuna testata. Sfidiamo a testimoniare il contrario. Certo la cosa migliore sarebbe stata quella di essere presenti a Sorrento, di persona. Ma pensiamo che sia un discorso valido per tutti. La ringraziamo in ogni modo per la segnalazione, non rispondiamo alle accuse, anzi le inviamo i nostri più cordiali saluti. Redazione Stato


  • Matteo Fidanza

    Gentile redazione se scrivo che è stato copiato non è per una folgorazione improvvisa o perchè stamattina mi sono svegliato con quest’idea.
    E’ soltanto perchè nella rassegna stampa quotidiana che faccio per il sito societario mi sono trovato a notare due articoli pressocchè identici.

    Il copia ed incolla non è pratica valida per un giornalista, o presunto tale.

    Se il mio collega di Vico Equense ha copiato dal signor La Forgia sarebbe la prima volta che una persona che ha assistito ad una gara aspetta di leggere (e copiare) qualcuno che non ha visto la gara.

    Non mi piace che venga messo in dubbio quanto ho riferito nel mio primo post.

    Accetto, amichevolmente, la sfida. Basta digitare, nella barra degli indirizzi, http://www.vicocalcio.it. Si prenda l’ultimo articolo dal sito societario del Vico e quello qui in oggetto e ne riparliamo.

    Attendo ora la risposta.


  • Redazione

    Sfida accettata, non si spiegherebbe la pubblicazione del commento precedente che ha messo in (serio) dubbio la professionalità della testata. Dato che si continuano però a sollevare delle perplessità sulla qualità redazionale del giornale (ma ci creda sig. Matteo è la prima volta, riceviamo complimenti anche da caporedattori di testate nazionali), ripetiamo: nel post era stato scritto “copia incolla, pari pari” e “plagio”. Ripetiamo: l’articolo non è stato copiato interamente. Ripetiamo: è stato preso spunto dalla cronaca del collega di Vico. Ripetiamo: volevamo essere tutti presenti in Campania per la partita, ma non sempre, ci creda, è possibile. Il lavoro di un quotidiano è immenso. Nonostante il tempo sia tiranno abbiamo comunque cercato di dare spazio alla squadra di calcio più rappresentativa della nostra città, con assenato giudizio. Abbiamo comunque cercato di dare spazio all’operato di una società sportiva, come facciamo da diverso tempo (e anche prima dell’apertura di questo sito). Ma era naturale che l’unica segnalazione che ci aspettavamo di ricevere dalla stessa società era quella di una quasiasi mancanza (in questo caso la presenza sul posto ed un articolo scritto dopo aver visto la partita). Gli articoli di questo giornale hanno avuto spazio anche su testate regionali, questa volta sì copiati interamente, e riguardanti cronaca, si badi, giudiziaria. Comunque non intendiamo continuare. Accettiamo la segnalazione, ma non la formulazione dell’accusa. Ringraziamo nuovamente gli amici di Manfredonia per la segnalazione solerte, che forse però dovrebbero arrivare anche per tematiche + urgenti, che da tempo solleviamo. Per casi che abbiamo aperto sul giornale, ma stranamente passati sotto il più completo silenzio. In ogni modo un caro saluto, un buon lavoro a tutti, faremo più attenzione nei prossimi articoli, seguendo le Vs indicazioni. Grazie


  • Manfredonialandia

    Beh altre testate plagiano alla grande questa. E senza vergogna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This