Edizione n° 5306
/ Edizione n° 5306

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Il Pontefice ai sindaci: stancatevi pur di rispondere a bisogni città

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
7 Aprile 2014
Manfredonia //

Protesta sindaci comuni (Anci - casertaonline)
Sindaci ANCI (Anci - immagine d'archivio)
Roma – IL sindaco dev’essere un ‘mediatore’, che “paga con la sua vita per l’unità del suo popolo”, non un “intermediario” che “sfrutta le necessità delle parti e prende una parte per sé”. Lo afferma Papa Francesco che questa mattina ha ricevuto in udienza speciale l’ufficio di presidenza dell’Anci, guidato dal presidente Piero Fassino, una delegazione dei sindaci delle 120 città capoluogo di provincia ed i presidenti delle Anci regionali.

“Mediatore – spiega Bergoglio – è colui che paga con la sua vita per l’unita’ del suo popolo, per il benessere del suo popolo, per portare avanti le diverse soluzioni dei bisogni del suo popolo”. Replicando a ‘braccio’ al saluto del presidente Fassino, il Pontefice sottolinea che “dopo il tempo dedicato a fare il sindaco, quest’uomo, questa donna finiscono stanco, stanca, con la voglia di riposarsi un po’, ma con il cuore pieno d’amore perché ha fatto il mediatore”. “E questo vi auguro – aggiunge -: che voi siate mediatori. In mezzo al popolo, per fare l’unita’, per fare la pace, per risolvere i problemi e anche risolvere i bisogni del popolo”.
Il presidente Fassino, nel suo indirizzo di saluto, ha ricordato come, nella crisi degli ultimi anni,“i Comuni svolgono un ruolo decisivo per la tenuta del sistema democratico, contrafforti potenti capaci di inclusione sociale e di governo delle tensioni collettive”.
Malgrado la “riduzione di risorse pubbliche”, essi non rinunciano alla scelta di vicinanza alle loro comunità: “E’ ai Comuni, ai Sindaci che li guidano – ha proseguito il presidente – che i cittadini chiedono certezze per il loro futuro. E nella nostra responsabilità istituzionale noi sentiamo il dovere, morale prima ancora che politico, di operare ogni giorno per dare speranza, fiducia, certezze”.

Un impegno quotidiano che, per il sindaco di Torino, trova “un riferimento morale e una presenza viva nella straordinaria lezione di Giorgio La Pira, uomo di cultura e di dialogo, che fece di Firenze il crocevia dell’incontro tra civiltà, culture e religioni al servizio dei valori supremi di fraternità e di pace”. E per dare concretezza alla parola solidarietà, in vista del viaggio del Papa in Terra Santa, l’Anci ha deciso di donare un’attrezzatura ospedaliera al Baby Hospital di Betlemme.

All’esempio del ‘sindaco santo’ di Firenze si è richiamato anche il cardinale, Lamberto Piovanelli, che in apertura dell’udienza ne ha rievocato la figura. “La Pira amò tanto l’essere sindaco: sindaco di Firenze e soltanto di essa, vivendolo come una consacrazione, come un fatto definitivo; quasi una missione ricevuta dal suo popolo”.

Al punto che, quando fu rieletto alla Camera, pur arrabbiato perché costretto a scegliere tra l’impegno nazionale e quello cittadino, scelse Firenze di nuovo dimettendosi da deputato: “La sua scelta era, prima di tutto, sindaco”, ha ricordato Piovanelli. E lasciò la Capitale senza tentennamenti scrivendo di getto quel telegramma rimasto famoso: ‘Scelgo Firenze, perla del mondo (..)’. I commenti dei sindaci Orlando (Palermo), Carancini (Macerata) e Fanelli (Riccia).

Redazione Stato

1 commento su "Il Pontefice ai sindaci: stancatevi pur di rispondere a bisogni città"

  1. Forse il papa ignora ch i sindaci di oggi, non tutti ovvimente, finiscono stanchi, ma diventano tanto ma tanto ricchi per mandato, chissa` come fanno???

Lascia un commento

“L’intelligenza è la capacità di adattarsi al cambiamento.” Stephen Hawking

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.