CronacaStato news

Trinitapoli, estorsione a connazionale, arrestato 23enne


Di:

A Trinitapoli i Carabinieri della locale Stazione, a seguito di mirata attività investigativa, hanno tratto in arresto in flagranza di reato Covei Marian Mihai, 23 enne, rumeno, disoccupato, già noto alle forze di polizia, in quanto resosi colpevole del reato di tentata estorsione ai danni di un connazionale.

Covei, che si trovava in Italia da qualche mese, aveva convinto un suo connazionale a prestargli l’autovettura per svolgere delle commissioni sostenendo che l’avrebbe restituita prima di tornare nel suo Paese. Purtroppo la storia è andata diversamente, in quanto dopo un prolungato periodo l’estorsore non solo accampava le scuse più varie per ritardare la restituzione ma è arrivato perfino alle minacce di morte pur di assicurarsi il possesso del veicolo. Il culmine dell’atto delittuoso si è consumato nel momento in cui l’uomo ha richiesto la somma di 1000,00 (mille) euro per la restituzione del veicolo che altrimenti avrebbe provveduto a bruciare.

La vittima, a questo punto, si è decisa a chiedere aiuto alle forze dell’ordine che hanno predisposto un apposito servizio di osservazione, controllo e pedinamento ed hanno assistito e documentato il momento in cui la vittima ha soddisfatto la richiesta estorsiva di danaro del malfattore, ricevendone in cambio le chiavi della propria autovettura. In quel frangente sono scattate le manette. Covei è stato associato al carcere di Foggia, mentre il veicolo e la somma estorta sono state restituite al legittimo proprietario.

Redazione Stato

Trinitapoli, estorsione a connazionale, arrestato 23enne ultima modifica: 2014-05-07T12:04:10+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This