EventiMusica
Il 13 maggio appuntamento con gli Amici della Musica di S.Severo

L’Hopper Piano Trio in concerto alla Chiesa della Pietà


Di:

Sarà l’Hopper Piano Trio, il prossimo gruppo ospite dell’Associazione Amici della Musica di San Severo, giunta alla 50.ma stagione concertistica. Lo spettacolo si terrà lunedì 13 maggio 2019, nella Chiesa della Pietà, alle ore 20 (porta ore 19.30). La formazione è composta dal violinista Federico Piccotti, dal violoncellista Gianluca Montaruli e dal pianista Alberto Dalgo, tre promettenti musicisti poco più che ventenni provenienti dalle migliori scuole europee (quali l’Universität Mozarteum di Salisburgo, il Conservatorio della Svizzera italiana e l’Accademia pianistica internazionale di Imola) che, dopo aver singolarmente calcato alcuni fra i più celebri palcoscenici della musica classica, hanno unito i propri talenti dalla primavera del 2018 riscuotendo grande accoglienza ed interesse in occasione delle loro esibizioni.

Il trio presenterà alcune delle pagine più belle del repertorio cameristico per violino, violoncello e pianoforte: il Trio n.1 in do minore op. 8 di Dmitrij Shostakovich, opera giovanile del 1923, il Trio in sol maggiore composto nel 1880 da un giovane Claude Debussy, formato da pagine di vitale energia dal sapore sentimentale, e il dolente Trio in sol minore op. 15 di Bedrich Smetana composto nel 1855 in un momento di profonda crisi interiore dell’autore a seguito della morte della figlia di 4 anni.

L’evento è organizzato in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Direzione Generale Spettacolo dal Vivo Roma, la Regione Puglia – Assessorato dall’Industria Turistica e Culturale, la Città di San Severo – Assessorato alla Cultura, Resonance – Ritorni e sonorità fra arte, natura, cultura ed emozioni, FSC 2014-2020, Piiil Cultura Puglia e con l’Unione Europea.

Federico Piccotti

Nato a Roma nel 1996 intraprende lo studio del violino all’età di 5 anni. Prosegue i suoi studi presso il Conservatorio di S. Cecilia di Roma dove nel 2013 a soli 17 anni si è diplomato con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore. Nel luglio 2017 consegue il Master in violino presso Guildhall School of Music di Londra con il David Takeno. Attualmente studia con Pavel Berman presso il Conservatorio della Svizzera Italiana.  È stato premiato in numerosi concorsi nazionali ed internazionali in Italia, Spagna ed Inghilterra. Ha seguito corsi di perfezionamento con: Zakhar Bron, Pavel Vernikov, Ilya Grubert, Dora Schwarzberg. Come solista ha suonato con l’Orchestra Giovani Archi d’Europa, con l’Orchestra Giovanile Prometeo di cui è stato anche spalla, e con la Ernst & Young Talent Orchestra. Nel 2015 entra a far parte della “Gustav Mahler Jugendorchester” e durante il 2016-2017 ha collaborato con la London Symphony Orchestra sotto la direzione del Maestro Valery Gergiev e Sir Simon Rattle.

 

Gianluca Montaruli

Diplomato con Lode e Menzione al Conservatorio “Giordano” di Foggia, ha iniziato i suoi studi sotto la guida del padre Francesco perfezionandosi con Luigi Piovano e Massimo Polidori. Nel

 

 

2015 è stato selezionato da Antonio Meneses come allievo dell’Accademia Stauffer di Cremona. Si perfeziona presso l’Accademia Santa Cecilia con il M° Giovanni Sollima e frequenta il Master in violoncello con il M° Giovanni Gnocchi al Mozarteum di Salisburgo. Risulta vincitore di numerosi concorsi musicali, quali il “Premio Crescendo 2016” di Firenze, Grand Prize Virtuoso di Londra, “eMuse” Music Competition di Atene, finalista con Menzione d’Onore al Concorso Internazionale Janigro 2016. Vincitore nel 2018 della borsa di studio del Teatro Olimpico di Vicenza. Si è esibito come camerista nei più prestigiosi festival italiani, quali il Festival dei due mondi di Spoleto, Amici della musica di Firenze, Musica sacra pontificia a Roma. In veste di solista ha debuttato alla Royal Albert Hall di Londra, al Byzantine Museum di Atene, alla NedPho-Koepel della “Netherlands Philarmonic Orchestra” di Amsterdam alla Organ Hall di Chisinau in Moldavia, al Pazardzhik Theater a Sofia con la Pazardzhik Symphony Orchestra.

Alberto Dalgo

Ha frequentato il triennio di perfezionamento presso l’Accademia Internazionale di Imola, nella classe del M° Leonid Margarius. Si è diplomato in pianoforte con lode e menzione speciale presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali di Pavia sotto la guida del M° Andrea Turini, con cui ha conseguito con lode anche la laurea specialistica di secondo livello. Oltre a diversi altri ottimi riconoscimenti, ha vinto il primo premio e il Grand Prix CMF al Concours Musical International de France nel 2016. Si è esibito come solista, in formazioni cameristiche e con orchestra in numerose sedi, tra le quali la Società dei Concerti di Milano, il Teatro Verdi di Salerno, la Società Filarmonica di Trento, il Teatro Filodrammatici di Cremona, l’Auditorium Vallisa di Bari, il Teatro Sociale di Fasano, il Teatro Comunale di Piacenza, il Teatro Edi ed il Castello Sforzesco di Milano, il Teatro Fraschini di Pavia e numerosi Festival Internazionali. Ha tenuto concerti presso l’Ateneo de Madrid, il Robinson College di Cambridge, l’Auditorium Berlioz di Courbevoie (Parigi), la Sala Eutherpe di Leòn, il Palazzo Galiffet di Parigi, l’Istituto Italiano di Cultura di Oslo.

L’Hopper Piano Trio in concerto alla Chiesa della Pietà ultima modifica: 2019-05-07T11:49:32+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This