Edizione n° 5350

BALLON D'ESSAI

ECONOMIA // La carta igienica più economica d’Italia si compra a Bari
27 Maggio 2024 - ore  10:45

CALEMBOUR

PATOLOGIA // Morto Paolo Spada, il medico delle “Pillole di ottimismo” durante il Covid
25 Maggio 2024 - ore  17:59

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

ILLEGITTIMA Svolta? Balneari, ‘Tar proroga 21 concessioni a Monopoli fino al 2033’

Il Tribunale Amministrativo Regionale (TAR) di Bari ha dichiarato illegittima la procedura di gara per l'assegnazione di 21 stabilimenti balneari a Monopoli (Bari)

LEGGI ANCHE //  CRONACA Foggia. Concessioni balneari. Metauro: “Necessario garantire continuità di lavoro”
AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
7 Maggio 2024
Bari // Cronaca //

Bari. Il Tribunale Amministrativo Regionale (TAR) di Bari ha dichiarato illegittima la procedura di gara per l’assegnazione di 21 stabilimenti balneari a Monopoli (Bari) e ha annunciato la proroga delle concessioni fino al 2033. Questo annuncio è stato fatto tramite una nota congiunta di Assobalneari Italia, affiliata a Confindustria, e La Base Balneare con Donnedamare, le quali rappresentano collettivamente il 70% della categoria. Le associazioni accolgono favorevolmente le decisioni del TAR pugliese, sottolineando l’importanza della chiarezza in un momento critico per la stagione balneare. Lo riporta l’Ansa.

POTREBBE INTERESSARTI // Balneari. Capacchione: “Senza l’intervento del Governo, il settore sarà ingestibile”

Tuttavia, esse ritengono che la soluzione definitiva debba essere di natura politica e invitano a un chiarimento urgente e tempestivo da parte delle autorità competenti. In particolare, le associazioni citano le sentenze emesse dalla terza sezione del Tribunale pugliese, le quali evidenziano che le gare per le concessioni demaniali marittime non sono necessarie secondo il diritto europeo. Infatti, la pubblicazione all’albo comunale delle istanze di proroga/assegnazione delle concessioni risulta sufficiente ai fini normativi. Lo riporta l’Ansa.

Questo approccio è conforme alla pronuncia della Corte di Giustizia europea del 20 aprile 2023, che ha riconosciuto agli Stati membri una vasta discrezionalità nelle modalità di selezione, pur garantendo l’imparzialità e la trasparenza delle procedure.

POTREBBE INTERESSARTI // Balneari, associazioni sempre più divise. Rischio ricorsi: “Una sciagura”

L’avvocato Nicolò Maellaro, vicepresidente nazionale di La Base Balneare con Donnedamare, ha commentato il caso di Monopoli, sottolineando che, secondo il diritto europeo attuale, non vi è la necessità di indire gare per le concessioni. Pertanto, egli sottolinea l’importanza di un dialogo tempestivo e tecnico con le istituzioni europee, nonché l’urgenza di un intervento legislativo del Governo italiano che regoli in modo uniforme la procedura per le concessioni balneari.

1 commenti su "Svolta? Balneari, ‘Tar proroga 21 concessioni a Monopoli fino al 2033’"

  1. Ma se solo pochi giorni fa il Consiglio di Stato si è espresso contro, dichiarando illegittimo il provvedimento di prorogare le concessioni, continuando poi dicendo di mettere a bando immediatamente le concessioni.
    Oggi leggiamo che il TAR (che è inferiore al Consiglio di Stato) ha deciso di prorogare 21 concessioni fino al 2033.
    Mah…

Lascia un commento

“Il politico diventa uomo di stato quando inizia a pensare alle prossime generazioni invece che alle prossime elezioni.” Sir Winston Leonard Spencer Churchill

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.