Lavoro

Distretto salotto, Forte: “Gli interventi non tengono conto contesto produttivo”


Di:

La vicepresidente e assessore allo Sviluppo economico della Puglia Loredana Capone

Bari – NOTA del Consigliere regionale, Giacinto Forte. “Con l’approvazione del piano attuativo di programma del settore del salotto, da parte della Giunta Vendola, si mettono in atto una serie di interventi che cercano di rianimare un settore produttivo praticamente morto. Nel piano, sono previsti 101 milioni di euro di risorse, 40 da parte del Ministero dello Sviluppo economico (Mise), 40 della Regione Puglia e 21 della Regione Basilicata.

In realtà, mi chiedo come si potrà favorire la riconversione delle aziende dell’imbottito attraverso interventi mirati, se il settore produttivo attualmente, non ha più margini di concorrenzialità con i mercati dei nuovi paesi emergenti.

Inoltre, il piano di investimento e di sostegno economico del settore, non tiene assolutamente conto della frammentazione del tessuto delle piccole e medie imprese – praticamente cancellato – dalla crisi mondiale. Le piccole imprese del salotto non sono pervase da quella cultura d’impresa che li spinge a consorziarsi per recuperare concorrenzialità. Il piano, per natura ed entità degli investimenti che intende finanziare, sembra fatto su misura delle grandi realtà produttive del settore. Il piano somiglia ad altri interventi fatti nel passato, in quanto prevede la concessione di fondi, senza alcuna tipicità e innovazione: si fa ricorso ai Contratti di Programma, destinati alle grandi imprese, ai Pia (Programmi integrati di agevolazione) per le medie aziende, agli Aiuti alle piccole imprese per progetti integrati di agevolazione (il cosiddetto Pia Piccole Imprese) e agli Aiuti agli investimenti iniziali alle micro e piccole imprese.

Tali strumenti difficilmente hanno dimostrato che si possono coniugare con le esigenze del nostro territorio. Nessuna vera novità sulla tipologia degli investimenti. Appare inoltre macchinosa e restrittiva, la parte del Piano, che definisce le caratteristiche dei soggetti beneficiari – nei parametri del fatturato registrato – e nella capacità di consorziarsi”.

Redazione Stato

Distretto salotto, Forte: “Gli interventi non tengono conto contesto produttivo” ultima modifica: 2013-06-07T13:28:56+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This