Foggia

Foggia, usura, estorsioni, 2 arresti, anche collaboratore scolastico


Di:

A.Fabbrocini (st)

Foggia – PERSONALE della Squadra Mobile appartenente alla Sezione Antirapina,  ha tratto in arresto CANNAROZZI Vincenzo, nato a Roma classe 1960, residente in Foggia, ritenuto responsabile del reato di estorsione ed usura.

Le indagini esperite hanno consentito di accertare che il CANNAROZZI Vincenzo, che svolgeva l’attività di collaboratore scolastico, circa cinque anni fa aveva venduto un orologio di marca usato, per la somma di Euro 2.000,00 alla propria vittima e quest’ultima, non essendo in grado di pagare in contanti, in quanto l’unico sostentamento è una piccola pensione di invalidità, aveva ottenuto dal CANNAROZZI, la possibilità di pagarlo con piccole rate mensili alle quali aveva applicato un tasso di interesse mai  determinato chiaramente  al suo acquirente.

I metodi gentili e persuasivi adottati inizialmente dal CANNAROZZI invogliavano la vittima Z.G.  all’acquisto di un secondo orologio, sempre del valore di Euro 2.000,00 con l’impegno di restituire il primo al venditore che lo valutava la metà del valore per il quale era stato venduto. Stesse modalità e costi, venivano adottate sull’acquisto di un terzo orologio, che il CANNAROZZI vendeva allo Z.G. che, anche in questa circostanza restituiva, sottocosto, al venditore.

Cannarozzi Vincenzo usura estorsioni @Stato

Approfittando della buona  fede della vittima e del fatto che talune volte l’uomo, a causa delle proprie ristrettezze economiche non riusciva a pagare la rata, ormai gravata dagli interessi applicati, il CANNAROZZI  riusciva a farsi elargire, nell’arco di 5 anni, circa 25.000,00 Euro per estinguere il debito di Euro 30.000,00.

Invano la vittima Z.G., aveva tentato di  persuadere il proprio aguzzino a cessare la ingente pretesa di danaro, ma il CANNAROZZI  lo affrontava minacciandolo di pagare le somme con cadenza mensile.

La collaborazione fornita dalla vittima consentiva, a personale della Squadra Mobile, di cogliere il CANNAROZZI Vincenzo nel momento della riscossione dell’ennesima quota gravata da interessi usurai incalcolabili.

 

VAlerio Fernando estorsioni Usura @Stato

Nella giornata 1 giugno 2013, personale della Sezione Antirapina, ha tratto in arresto il pregiudicato VALERIO Fernando, classe 1971, in  esecuzione ad ordinanza di applicazione di misura cautelare in carcere, emessa dal GIP presso il Tribunale di Foggia emessa nei suoi confronti  poiché ritenuto responsabile della perpetrazione di rapina aggravata commessa il 4 marzo decorso.

Il provvedimento in parola è scaturito a seguito delle indagini svolte dal citato personale che consentivano di accertare che il prevenuto, dopo essersi introdotto nella abitazione della propria nonna, ed aver sottratto un portafoglio contenente la somma di Euro 600,00, poggiato sul comodino della camera da letto ed appartenente  a sua zia, usava minaccia nei confronti di quest’ultima che, essendosi accorta della sottrazione del  portafoglio, tentava di bloccare l’uomo  ma doveva desistere in quanto VALERIO  Fernando le puntava contro un coltello ed in tal modo si faceva strada nella abitazione guadagnando la fuga. Al termine delle formalità di rito, il prevenuto è stato associato presso la locale casa Circondariale.

Redazione Stato@riproduzioneriservata

 

Foggia, usura, estorsioni, 2 arresti, anche collaboratore scolastico ultima modifica: 2013-06-07T10:20:52+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This