Cronaca

Puglia, controlli antievasione, esposto a GdF Codacons


Di:

C.Rienzi (Codacons)

Bari – SOLO pochi giorni fa il Ministero dell’Economia ha diffuso i dati relativi alle ultime dichiarazioni dei redditi del 2012, dai quali si evince come alcune categorie risultino incredibilmente “povere”. Gli istituti di bellezza dichiarano, per esempio, un reddito medio di 7.200 euro l’anno, i bar 17.800 euro, i taxi 15.600 euro, i gioiellieri 17.300 euro. Guadagni ridotti, sempre se comparati a quelli dei lavoratori dipendenti, per alberghi (18.300 euro), autosaloni (10.100 euro), parrucchieri (13.200 euro).

A seguito della diffusione di tali dati, il Codacons ha deciso di presentare oggi un esposto alla Guardia di Finanza di Bari, chiedendo alle fiamme gialle di effettuare controlli a tappeto in tutta la regione presso gli esercizi e le attività sopracitate le quali, sulla base dei redditi diffusi dal Ministero, risultano dichiarare guadagni “particolarmente bassi”.

Redazione Stato

Puglia, controlli antievasione, esposto a GdF Codacons ultima modifica: 2013-06-07T19:53:19+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This