Edizione n° 5373

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

ROMA BAR SHOW Passione, determinazione e divertimento: ecco cosa è successo ai Barback Games di Roma

Il Roma Bar Show ha recentemente ospitato la quarta edizione italiana dei Barback Games

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
7 Giugno 2024
Santa Maradona Football Club // Sport //

Il Roma Bar Show ha recentemente ospitato la quarta edizione italianadei Barback Games, un evento imperdibile per gli amanti della mixology e, naturalmente, di Fernet-Branca, che celebra il ruolo cruciale dei barback all’interno di ogni locale. Quest’anno l’evento ha visto la partecipazione di squadre composte da barback e bartender, una novità introdotta per sottolineare ulteriormente l’importanza della collaborazione e del supporto reciproco di queste due figure professionali. A trionfare sono stati Gianpiero Pacchiano e Cris Sola del Kadavè di Sant’Anastasia (NA), dimostrando velocità e abilità nelle varie prove della gara.

Fernet_Branca_BarbackGames_Day1-61
Fernet_Branca_BarbackGames_Day1-61

 

Nati a San Francisco nel 2007, i Barback Games sono i giochi-evento di Fernet-Brancapensati per riconoscere e celebrare il lavoro a volte invisibile dei barback, il cuore pulsante di ogni locale ed evento di successo, e soprattutto per consacrare la solidità di una community coesa e affiatata. Questi giochi hanno avuto un gran successo sin dalla prima edizione e sono stati ben presto esportati in altre città facendo il loro debutto in Italia nel 2019. L’edizione di quest’anno ha introdotto delle significative novità e si è rivelata, come prevedibile, divertente e spettacolare mostrando a pieno la sinergia vincente dei protagonisti e incrementando il livello di competizione e collaborazione.

Ogni barback deve avere molteplici qualità, che sono state rappresentate da diversi giochi:

RESISTENZA: nell’Ice Bucket Transfer i barback hanno dovuto trasportare secchi pieni di ghiaccio lungo il percorso ad ostacoli. Una prova che ha messo a dura prova il fiato;

FORZA: una sfida mitica che ha visto i barback trasportare 10 fusti di keg da una parte all’altra dell’area nel minor tempo possibile;

RESILIENZA: dopo aver spostato i keg, i barback si sono occupati del trasporto delle casse di soda saltando negli pneumatici disposti da terra;

VELOCITÀ: grande novità di quest’anno è stata il gioco degli “Oggetti Smarriti”. I barback si sono lanciati dentro dei contenitori pieni di vestiti per trovare i 4 indumenti brandizzati Fernet-Branca;

ABILITÀ: una prova amatissima. I barback, travestiti da bottiglia di Fernet-Branca, hanno preso un vassoio con 10 cocktail preparati dal loro fedele bartender e trasportato dall’altra parte dello stand. E per rendere il tutto ancora più divertente e competitivo, hanno dovuto attraversare il percorso tra una pioggia di palline colorate lanciate dagli spettatori.

DISCIPLINA: l’ultima prova. I finalisti hanno sistemato i materiali presenti nell’area gioco nel minor tempo possibile – così come avrebbero fatto sul loro bancone dopo una serata intensa.

I festeggiamenti dei Barback Games sono proseguiti al Barback Games Closing Party, che si è tenuto presso l’Argot Prati. Durante la serataè stata consegnata la nuova Fernet-Branca Coin: questa moneta, diventata un simbolo di appartenenza per la comunità dei bartender, raffigura quest’anno Fernando, il celebre coccodrillo del marchio, che abbraccia un barback, rappresentato come una bottiglia dell’amaro. Un’immagine che simboleggia ulteriormente l’unione tra il brand e i bartender, per una Coin che è diventata sin da subito oggetto del desiderio dei partecipanti.

Fernet_Branca_BarbackGames_Day2-37
Fernet_Branca_BarbackGames_Day2-37

 

Introdotta nel 2013, la Fernet-Branca Coin celebra il “bartender’shandshake”, la stretta di mano dei bartender, un rituale con il quale i bartender condividono uno shot di Fernet-Branca a fine turno, ufficializzando il passaggio delle responsabilità tra colleghi.

L’edizione 2024 dei Barback Games è stata un vero e proprio successo, uno spettacolo ricco di passionee tanto divertimento che ha messo in luce l’importanza di figure professionali chiave nel successo di ogni locale e celebrato l’importanza del lavoro di squadra e della determinazione. Ma non solo: questi giochi-evento hanno sottolineato il valore di sentirsi parte di una comunità, rappresentata in questo caso da Fernet-Branca. Non solo un marchio storico ma un simbolo attorno al quale si riuniscono tante persone, generando un profondo senso di appartenenza e vicinanza.

Gianpiero Pacchiano e Cris Sola hanno incarnato perfettamente lo spirito della competizione, dimostrando che con il giusto mix di abilità e collaborazione si possono raggiungere grandi traguardi: il successo del Kadavè a Sant’Anastasia ne è la dimostrazione. (nota stampa).

Lascia un commento

“Il politico diventa uomo di stato quando inizia a pensare alle prossime generazioni invece che alle prossime elezioni.” SIR WINSTON CHURCHILL

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.