Edizione n° 5402

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

INCIVILTA' San Nicandro Garganico: cittadini sorpresi ad abbandonare rifiuti. Nei guai anche tre titolari di attività

Carabinieri in azione nel Parco Nazionale del Gargano: denunce e sanzioni per smaltimento Illecito di rifiuti

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
7 Giugno 2024
Ambiente // Cronaca //

Nei giorni scorsi, i carabinieri del Nucleo del Parco Nazionale del Gargano di San Nicandro hanno effettuato un’importante operazione contro lo smaltimento illecito di rifiuti, come confermato in un post dal sindaco Matteo Vocale. Tre imprese e i rispettivi amministratori unici sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Foggia per gravi reati ambientali, tra cui abbandono, combustione e smaltimento illecito di rifiuti, presumibilmente prodotti dalle loro attività imprenditoriali.

Uno degli amministratori unici gestiva un’area di 3000 mq, dove venivano abbandonati, smaltiti e talvolta dati alle fiamme rifiuti speciali provenienti dall’attività agricola. Un altro responsabile, a capo di una Srl, avrebbe smaltito rifiuti speciali in un’area non autorizzata e di particolare pregio naturale. Il terzo titolare, operante nel settore dell’ospitalità, aveva trasformato un’area di 2000 mq in un deposito di materiali di scarto, ferro e altri rifiuti, smaltiti illegalmente mediante combustione.

Oltre a queste denunce, i carabinieri hanno sanzionato 25 cittadini sorpresi ad abbandonare rifiuti lungo strade comunali, provinciali e statali, sempre nel territorio di San Nicandro Garganico. Il sindaco Vocale ha espresso il suo sdegno per l’inciviltà di questi comportamenti, sottolineando il grave impatto sul decoro del territorio e sui costi di smaltimento. “È emblematico lo scempio che si crea ogni sera davanti all’ecocentro con rifiuti abbandonati a tarda ora, alla mercé di cani e cinghiali”, ha dichiarato Vocale. “Siete degli imbecilli! Non vi si può definire altrimenti.”

Il sindaco ha inoltre annunciato che i controlli verranno intensificati nelle aree maggiormente colpite da questo fenomeno inqualificabile. “Amiamo di più il luogo in cui viviamo: non è possibile che si abbandonino rifiuti nelle zone più belle del nostro territorio. Lasciatevelo dire: siete fuori di testa.”

Lo riporta foggiatoday.it

Lascia un commento

“L'amore ha anche questo in comune con la poesia: che, quando ci si spiega, si è perduti.” MARIO ANDREA RIGONI

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.