Edizione n° 5340

BALLON D'ESSAI

AL VOTO  // Sostenibilità a tutto tondo. L’idea di paese per Filippo Barbano
17 Maggio 2024 - ore  15:14

CALEMBOUR

MATTINATA // Gianfranco Prencipe assolto da ricettazione targhe di nazionalità tedesca. Virale dopo videoclip
15 Maggio 2024 - ore  11:07

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Stragi braccianti, controlli e ispezioni nel Foggiano

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
7 Agosto 2018
Foggia // Manfredonia //

Foggia, 06 agosto 2018. Nell’ambito dei servizi straordinari di controllo del territorio nelle macroaree della provincia di Foggia, in atto da agosto 2017, per la prevenzione e repressione dei fenomeni delinquenziali della criminalità comune ed organizzata, la Polizia di Stato e le FF.PP hanno riservato particolare attenzione anche alla verifica dei mezzi circolanti su strada e diretti a reprimere illegalità scaturenti dalla mobilità da e per il C.A.R.A di Borgo Mezzanone (FG) e dagli insediamenti ove trovano temporanea sistemazione lavoratori stagionali, perlopiù immigrati africani, impiegati nella raccolta di pomodori ed olive delle vaste coltivazioni del Tavoliere. Le verifiche in questione hanno la finalità di controllare la conformità dei mezzi utilizzati su strada per detta mobilità, oltre che ad intercettare fenomeni di capolarato sui quali la Squadra Mobile di Foggia e gli Uffici investigativi delle altre FFPP svolgono mirate attività di indagine.

I servizi Straordinari in questione, costituiti da inizio Ottobre 2017, previa analisi in sede di Comitato di Ordine e Sicurezza Pubblica, presso la Prefettura di Foggia, sono stati 75 , a carattere interforze, per una media di 2 Servizi straordinari a settimana, con impiego dei Reparti specializzati della Polizia di Stato, nella fattispecie, i Reparti Prevenzione Crimine, oltre alla Polizia Stradale, dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza. Tutte le attività in questione hanno visto anche il coinvolgimento della Polizia Municipale competente per territorio, nel caso specifico, la Polizia Locale di Manfredonia e di San Severo.

 

I risultati raggiunti complessivamente in queste attività di prevenzione sono stati i seguenti, nel periodo temporale ottobre 2017/ luglio 2018:

PERSONE CONTROLLATE COMPLESSIVAMENTE:  1678

PERSONE CON PREGIUDIZI DI POLIZIA: 294

VEICOLI CONTROLLATI: 1742

FURGONI CONTROLLATI : 57

AUTOMEZZI SEQUESTRATI: 147

SANZIONI AL CDS: 357

CONTROLLI AL CDS: 1049

PERSONE DENUNCIATE: 20

PERSONE ARRESTATE: 4

La Polizia di Stato, nel caso specifico la Squadra Mobile di Foggia, svolge mirate indagini sui fenomeni di capolarato.

Recentemente, nell’ambito dei controlli  “ACTION WEEK”, dal 15 al 18 maggio 2018, lo stesso personale di polizia, in collaborazione con l’Ispettorato Nazionale del Lavoro – Sezione Territoriale di Foggia, ha svolto servizi  finalizzati “al contrasto delle associazioni per delinquere dedite al traffico di essere umani in particolare riferimento allo sfruttamento del lavoro”:

controllando 7 aziende agricole;

elevando 6 contestazioni amministrative nei riguardi di altrettanti proprietari terrieri per violazioni dell’art. 3 comma 3 d.l. 12/2002 come modificato dall’art. 22 d. l.vo 151/2015 (impiego di lavoratori senza preventiva comunicazione di assunzione – sanzione corrispondente a € 3000,00  per ogni lavoratore non assunto);

Sospendendo 2 attività imprenditoriale ai sensi dell’art. 14 decreto l.vo 81/2008

Per completezza di informazione, si rappresenta che dei 12 stranieri deceduti oggi (ieri,ndr) pomeriggio, a seguito dell’incidente stradale, sono stati finora compiutamente identificati 7, tutti regolari sul territorio nazionale.

2 commenti su "Stragi braccianti, controlli e ispezioni nel Foggiano"

  1. IO sono un cttadino Italiano puro, nel vero senso della parola. In Italia, che loro dicono che il nor e migliore del sud, loro definiscono in questo modo tra nord e sud. poi quando succede qualcosa la colpa e dell’imprenditore del sud , che non f’à pappare a nessuno, vab’è.Al riguardo lascia un commendo: Io metterei in galera prima chi fece entrare senza permesso, soggiorno tutti gli extracomunitari efarei mettere fuori tutti gli incassi rubati , per secondo i capolarati per abuso, datori di lavoro per sfruttamento, i sindacati perchè se ne sono sempre fregati, quando succede qualcosa di grave sono loro a pappare per mettere a tacere.

  2. Tanto faranno com esempre un po’ di fumo e poi tornerà tutto come prima, perchèquesta situazion econviene a molti.

Lascia un commento

Non ci resta tanto tempo. Il sogno non diventa realtà da solo: bisogna corrergli dietro. (Carlito’s Way)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.